Milan, accordo per il rinnovo di Donnarumma

Il portiere percepirà 6 milioni netti l'anno, la scadenza è fissata nel 2022. Doppia clausola più contratto anche per Antonio Donnarumma, fratello di Gigio e altro assistito di Raiola.

Milan, accordo per il rinnovo di Donnarumma
Fonte immagine: Calciomercato.com

La telenovela della prima parte d'estate sembra giungere all'epilogo: stando a quanto riferito da Sky e altri media nella giornata di ieri, si sarebbe raggiunto un accordo tra le parti per il rinnovo del contratto di Gianluigi Donnarumma, che potrebbe vestire la maglia del Milan almeno per le prossime cinque stagioni. Il nuovo accordo deve essere ancora siglato ufficialmente - la firma potrebbe arrivare già nella giornata di oggi, secondo alcuni rumors - ma, come spiegato da Gianluca Di Marzio, sembra esserci totale sintonia tra le parti.

Il nuovo accordo prevede un ingaggio netto al giocatore di 6 milioni di Euro all'anno e avrà durata quinquennale, dunque fino al 30 giugno 2022 - un milione annuo in più rispetto a quanto proposto dal Milan al giocatore alcune settimane fa, quando la risposta fu negativa. Elemento di discordanza era anche il discorso legato alle clausole rescissorie, il nuovo contratto che Donnarumma firmerà ne prevede due: una da 50 milioni di Euro nel caso in cui il Milan non dovesse raggiungere la qualificazione Champions League, una da 100 milioni se invece i rossoneri dovessero centrare l'obiettivo top four. Da capire se queste saranno valide durante ogni sessione di mercato e se siano chiuse le porte alle altre italiane, notizie che verranno probabilmente diffuse dopo l'ufficialità del rinnovo.

Non è però tutto, perché nell'operazione Mino Raiola è riuscito a piazzare anche un altro suo assistito, una figura che nella telenovela ha giocato un ruolo marginale, ovvero il fratello di Gigio, Antonio Donnarumma. Il classe 1990 tornerà in Italia dopo una stagione all'Asteras Tripolis, in Grecia, e vestirà la maglia dei rossoneri: sarà il terzo portiere alle spalle di Gigio e di Marco Storari e firmerà un contratto da 1 milione di Euro l'anno.

Sempre Sky avrebbe raccontato un retroscena secondo cui portiere classe 1999 avrebbe rifiutato anche un'offerta faraonica del Paris Saint-Germain da 13 milioni di Euro di ingaggio annuo, con annessi diversi beni di lusso tra cui macchine e ville. Il desiderio di Gigio è sempre stato quello di rinnovare con il Milan, ora le parti sembrano essere riuscite ad esaurirlo.


Share on Facebook