Milan, Rummenigge e il Bayern fanno muro: si raffredda la pista Renato Sanches

A dar seguito alle parole di Marco Fassone, che nelle giornata di ieri aveva negato le voci riguardanti un imminente accordo tra Milan e Bayern per il passaggio di Renato Sanches in rossonero, sono arrivate anche le dichiarazioni di Karl-Heinz Rummenigge. Il dirigente bavarese infatti, ha ribadito la volontà di non perdere in via definitiva un calciatore di sicuro avvenire come il portoghese: "Se lo lasceremo partire, lo faremo solo in prestito annuale".

Milan, Rummenigge e il Bayern fanno muro: si raffredda la pista Renato Sanches
Karl-Heinz Rummenigge frena su una possibile cessione di Renato Sanches al Milan. Fonte foto: Getty Images Asia.

Torna a complicarsi la trattativa tra Bayern Monaco e Milan per il passaggio di Renato Sanches dal club bavarese ai rossoneri. Se nei giorni scorsi l'incontro tra Jorge Mendes e la dirigenza rossonera sembrava aver spianato la strada verso la buona riuscita dell'operazione, tra ieri ed oggi alcune dichiarazioni - arrivate da ambedue le parti - hanno rimesso tutto in discussione.

Il calciatore, dopo aver trovato l'accordo economico con il Milan, sta spingendo per essere ceduto ai rossoneri. Al Bayern infatti, Ancelotti non considera l'ex talento del Benfica tra i titolari. Per accumulare esperienza, Sanches vorrebbe giocare con regolarità, ma la fortissima concorrenza che vige in casa Bayern, gli impedisce di scendere in campo tutti i weekend.
Per questi motivi, la piazza rossonera, in profonda rifondazione e con importanti ambizioni, sembra essere quella ideale per il rilancio del centrocampista classe 97', assoluta rivelazione ad Euro 2016. A gettare acqua sul fuoco, nella giornata di ieri è stato Marco Fassone, intervenuto sull'argomento Sanches a margine della presentazione dei calendari di Serie A: "Abbiamo parlato con il Bayern negli ultimi giorni, al momento le condizioni non sono favorevoli ma vediamo".

Le condizioni sfavorevoli a cui accennava l'AD rossonero, sono state confermate quest'oggi, quando Karl-Heinz Rummenigge ha deciso di esporsi in modo chiaro sull'argomento Renato Sanches: "Riteniamo ancora che Renato Sanches possa diventare un buon giocatore e che possa aiutare il Bayern. Lui non vuole andare via, ma vuole giocare. E' giovane e ha bisogno di giocare con regolarità. Quindi se lo lasceremo partire, lo faremo solo in prestito annuale".
A queste condizioni, - prestito oneroso a carico del Milan, che tra una stagione non potrebbe esercitare alcun diritto od obbligo per il calciatore - l'affare non si fa. Inoltre, Rummenigge ha sottolineato che in caso di partenza di Sanches, il Bayern non interverrà sul mercato. Altro indizio che si aggiunge alle parole al miele riguardanti la prestazione del portoghese con il Chelsea: "Contro il Chelsea penso che Renato Sanches abbia giocato la sua migliore partita da quando è al Bayern, non abbiamo ancora deciso nulla. Vedremo cosa succederà".

AC Milan