Milan, Biglia out per un mese: Montella studia un piano alternativo

L'argentino è costretto a circa un mese di stop per una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra.

Milan, Biglia out per un mese: Montella studia un piano alternativo
Milan, Biglia out per un mese: Montella studia un piano per come sostituirlo - tiscali

L'avventura al Milan di Lucas Biglia non inizia nel migliore dei modi: infortunio muscolare (lesione del muscolo bicipite femorale della coscia sinistra ndr)  e circa un mese di stop, ovvero fino alla sosta per le Nazionali. Sicuramente l'argentino dovrà saltare l'andata e il ritorno con lo Shkendija e le prime due gare di campionato con Crotone e Cagliari. Molto probabilmente, tornerà ad essere disponibile contro la sua ex squadra, la Lazio. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport si pone nei panni di Montella e pensa alle possibili alternative.

MONTOLIVO E LOCATELLI

La nuova stagione di Riccardo Montolivo non è partita sotto i migliori auspici: la dirigenza di via Aldo Rossi gli ha tolto la fascia da capitano in favore di Leonardo Bonucci ed inoltre ha preso Lucas Biglia che sarebbe stato da subito titolare fisso. Per il quotidiano sportivo, questo potrebbe paradossalmente favorire l'ex Fiorentina, magari allentando la morsa dei tifosi rossoneri che non sono mai stati troppi teneri nei suoi confronti. Complice l'infortunio dell'argentino, il classe '85 bergamasco potrebbe trovare minuti imprevisti e ritagliarsi quindi un ruolo importante. 

La seconda opzione - Manuel Locatelli ha giocato da titolare il match di ritorno contro il Craiova e mercoledì scorso contro il Betis Sivigilia in amichevole è subentrato come centrale, con lo spostamento di Montolivo. Montella preferisce l'azzurrino come regista e crede che Montolivo possa giocare anche in altri ruoli, pur con una concorrenza elevata (Kessie, Bonaventura e Calhanoglu ndr). 

INVECE DAL MERCATO..

Per il quotidiano TuttoSport il Milan punta a Badelj per rifinire la mediana: Montella lo conosce bene visto che lo ha allenato ai tempi della Fiorentina e potrebbe inserirlo rapidamente nei suoi schemi. Il club rossonero sta pensando di unire l'operazione del centrocampista con quella che conduce a Kalinic e, sempre per il giornale piemontese, i Della Valle valutano entrambi 30 milioni. Il Milan, però, dovrà prima vendere Carlos Bacca per monetizzare e poi nel caso busserà alla porta della Fiorentina.  

AC Milan