Milan, Kalinic aspetta ed Aubemayang chiama: Fassone e Mirabelli sperano in un extra budget

Il Milan è sempre alla ricerca di un nuovo rinforzo in attacco..

Milan, Kalinic aspetta ed Aubemayang chiama: Fassone e Mirabelli sperano in un extra budget
corrieredellosport

Mancano 16 giorni alla fine del calciomercato, il Milan, una delle squadre più attive in questa sessione, deve ancora mettere la ciliegina sulla propria campagna acquisti faraonica. Dalla lunga lista di inizio giugno, gli attaccanti rimasti sono solamente due: Pierre Emerick Aubameyang e Nikola Kalinic. Andiamo a scoprire le ultime novità in merito. 

 Aubameyang chiama il Milan

La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina riprende il pensiero dell'attaccante del Borussia Dortmund, vuole i rossoneri e ieri lo ha anche dimostrato: infatti durante una diretta su Instagram, ha risposto così ad un tifoso che gli chiedeva di tornare al Milan: "Io voglio, loro stanno dormendo, che devo fa’?".

Secondo il giocatore gabonese, i dirigenti di via Aldo Rossi non hanno fatto abbastanza per portarlo a Milanello, nonostante sia nel mirino di Fassone e Mirabelli da diverso tempo. Come scrive sempre la rosa, dietro a tutto questo immobilismo c'è sempre la richiesta troppo alta del Borussia per cedere il proprio attaccante: 80 milioni di euro subito. La dirigenza rossonera aspetta ed intanto spera in un extra budget provienente dalla Cina per chiudere il mercato estivo con un grande colpo in attacco. 

Kalinic vuole solo il Milan 

La pista più calda resta sempre quella che porta a Nikola Kalinic, con Milan e Fiorentina che nelle ultime ore si sono avvicinate molto. Il croato ha rifiutato la proposta dell'Everton, segno che vuole solo i rossoneri. Ora però i club devono definire l'accordo: la dirigenza viola chiede 25 milioni di euro cash più Antonelli o altri 5 milioni di bonus, mentre Fassone e Mirabelli vorrebbero inserire Paletta come contropartita tecnica. Nei prossimi giorni, se non addirittura nelle prossime ore, si dovrebbe trovare una soluzione, con il Milan forte del sì del giocatore.