Milan, tutto fatto per Bacca al Villarreal. Prestito con obbligo di riscatto da 18 milioni

Definita la trattativa fra rossoneri e spagnoli. Adesso Kalinic è ad un passo, in attesa del top annunciato dalla dirigenza

Milan, tutto fatto per Bacca al Villarreal. Prestito con obbligo di riscatto da 18 milioni
Carlos Bacca, zimbio.com

Il Milan al lavoro per il mercato in entrata, ma non solo. Perchè le uscite, se possibile, sono necessarie tanto quanto le entrate, se non di più. E allora ecco che il prossimo a salutare Milanello sarà Carlos Bacca con destinazione Liga spagnola. Tutto fatto con il Villarreal che è arrivato a soddisfare le richieste di Fassone e Mirabelli per far partire il colombiano, ormai ai margini del progetto tecnico di Montella e fuori anche dalla lista per il playoff dell'Europa League.

Definiti quindi i contorni di questo affare che sono i seguenti: prestito con obbligo di riscatto per 18 milioni di euro, in modo tale che il Milan non vada incontro ad una minusvalenza dopo aver preso Bacca appena due stagioni fa dal Siviglia per 30 milioni. Nello specifico dovrebbero arrivare 2 milioni subito e 16 fra un anno. Per il colombiano pronto un contratto di ben quattro anni a 3 milioni di euro netti a stagione. La giornata è iniziata con le prime voci che dalla Spagna parlavano del Villarreal e non del Siviglia come squadra più interessata e vicina a Bacca. Nel pomeriggio iniziavano ad arrivare conferme anche dall'Italia e ulteriore conferme si raccoglievano da Milanello. Bacca arrivava al centro sportivo alle 16.30 per lasciarlo però dopo appena un'oretta, poco prima che i compagni scendessero in campo per la seduta. 

Addirittura Bacca avrebbe voluto lasciare l'Italia già in queste ore, giusto per far capire quanto l'affare sia già in fase molto molto avanzata. Il Milan invece gli ha chiesto di pazientare ancora qualche ora per fare in modo che ogni dettaglio venga sistemato nella maniera migliore. Bacca al Villarreal avvia un domino di attaccanti che coinvolge soprattutto la Serie A. Con il colombiano che libera una casella in avanti per Montella che sarà occupata da Nikola Kalinic. In parallelo all'affare Bacca, infatti, subiva un'accelerazione importante anche il passaggio del croato a Milanello, pronto a rifiutare anche l'Everton pur di aspettare i rossoneri. 25 milioni di parte fissa, da capire se quella variabile verrà coperta da bonus oppure dal cartellino di Antonelli, molto gradito a Pioli. La Fiorentina, per chiudere il cerchio, si prepara ad accogliere Giovanni Simeone dal Genoa per la cifra in arrivo dal Milan. Rossoneri, infine, che oltre a Kalinic sono al lavoro per un attaccante top e per una mezzala. Per completare un mercato da protagonista assoluta.