Milan-Shkendija, show dei rossoneri a San Siro. Le parole dei protagonisti nel post-partita

Montella e Capitan Bonucci, nel post-gara, commentano la gara vinta per 6-0 contro i macedoni dello Shkendija.

Milan-Shkendija, show dei rossoneri a San Siro. Le parole dei protagonisti nel post-partita
Calcio News

Vince 6-0 il Milan di Montella. Tutto semplice, troppo semplice per i rossoneri che asfaltano letteralmente la squadra macedone nella gara d'andata valida per la qualificazione ai gironi di EL.

Un Milan decisamente superiore sia sul piano fisico che su quello tecnico. La compagine di Montella ha controllato la partita per 90', lasciando poco e niente ai macedoni. I nuovi acquisti hanno fatto bella figura, in particolare Kessie ed André Silva, quest'ultimo realizzatore di una bella doppietta. Il 21enne portoghese ha mostrato grandissime qualità, come la freddezza sotto porta e la rapidità nel dribbling.  Bene anche i "vecchi" come Riccardo Montolivo che ha siglato una doppietta da vero e proprio numero 9.

Commenta la prestazione dei propri ragazzi, nella consueta conferenza stampa post-partita, Vincenzo Montella. Ecco le sue dichiarazioni.

Sull’attesa dei tifosi balcanici per la gara di ritorno: “Siamo consapevoli di essere seguiti anche all’estero. Ci vediamo in Macedonia, allora”.

Su Montolivo: “Ha fatto una grande gara, ha tenuto il campo fino alla fine. E’ riuscire a fare anche due gol, sono contento per lui. Chissà che l’essersi tolto parte del peso dell’essere ancora capitano lo possa far rendere meglio”.

Sulla difficoltà maggiore di quest’estate: “Non mi illudo, c’è da lavorare, ma c’è la disponibilità e il materiale su cui lavorare. La difficoltà è stata quella di non avere la continuità di allenamenti, come nessuna grande squadra ce l’ha. Noi allenatori dobbiamo adeguarci alle nuove modalità di pre-campionato, ma non lo dico in maniera polemica”.

Sul mercato e l’Europa: “Non solo noi abbiamo speso tanto. Basti pensare allo United l’anno scorso, al City o alla Juve. Le squadre non si valutano in base a quanto spendono”.

Sui nuovi:Si sono integrati, ma possono migliorare ancora. Il nostro campionato è più difficile, più tattico. Per ambire a traguardi primari, bisogna migliorare. Domenica sarà una battaglia sportiva, bisogna essere concentrati. Farò di tutto per presentare questo tipo di partita a chi non conosce il nostro campionato”.

Sul Milan a pochi giorni dall’esordio in campionato: “Sono molto contento della squadra che sta nascendo. Per ambire ad obiettivi primari, siamo solo all’inizio. L’inizio è molto promettente. E’ incoraggiante e gratificante l’entusiasmo viscerale dei tifosi allo stadio. Siamo all’inizio del percorso”.

Sull’Europa League: “Ogni partita va presa seriamente ed è un’opportunità per crescere. Non mi aspettavo questo risultato, mi piace molto. Potrò far crescere fisicamente alcuni giocatori, ci sarà una gestione oculata anche in questo senso”.

In vista del ritorno: “Abbiamo anche altri che non hanno giocato e sono forti uguali. Non sottovaluteremo la partita di ritorno”.

Ancora sulla partita: “Ovviamente tra i giocatori in campo ci sono differenze di qualità, ma siamo stati bravi”.

Sullo Shkendija: “Avevo visto diverse partite, è una squadra molto ordinata. Abbiamo cercato di aprire il campo, ho visto una squadra molto ordinata”.

Su Andrè Silva: “Sta crescendo, può migliorare ancora tantissimo”.

Su Bonaventura: “L’unica nota stonata di stasera, vediamo domani come sta. Venendo da un altro infortunio, incrociamo le dita”.

Sulla doppia punta: “Non è la prima nel pre-campionato che capita, ultimamente ci abbiamo lavorato moltissimo. Dovremo lavorarci molto di più, ma è una possibilità”.

Si inizia“E’ stata una partita interpretata bene come spirito e atteggiamento. La partita è scivolata su un binario più facile di quello che ci aspettavamo. Abbiamo avuto delle pause su cui dobbiamo lavorare per raggiungere i nostri obiettivi, ma è stata una serata molto positiva”.

Parla, ai microfoni di 'Canale 5', anche il nuovo capitano del Milan Leonardo Bonucci che è convinto di poter arrivare davvero in alto con questa squadra. Queste le sue dichiarazioni.

“E’ stata una bellissima emozione, soprattutto i primi minuti. Ci ho messo un po’ a romperla, grazie alla squadra che ha fatto un bellissimo lavoro abbiamo portato a casa una vittoria importante. C’è da migliorare qualcosa nella fase di non possesso, ma siamo sulla strada giusta. Milan spettacolare? Ci teniamo le occasioni ed i gol, ma c’è da crescere in alcune cose. Dobbiamo vedere le cose negative che sono successe questa sera. Discorso pre gara? Ho solo detto alla squadra che non esistono partite facile, non ho detto nulla di nuovo. Scudetto? Fa piacere ciò che ha detto Marotta, ci temono, ma c’è da lavorare per arrivare al loro livello”.