Dalla Turchia: "Emre Mor giocherà in Italia, al Milan"

Prima la Roma, poi l'Inter. Trattative sempre sfumate. Ora sul ragazzo pare esserci l'attenzione dei rossoneri.

Dalla Turchia: "Emre Mor giocherà in Italia, al Milan"
Dalla Turchia: "Emre Mor giocherà in Italia, al Milan"

Tante le squadre che si sono interessate ad Emre Mor in questa finestra di mercato. Prima la Roma, che aveva individuato il gioiellino turco come sostituto di Mohamed Salah volato in Premier League, al Liverpool, poi l'Inter, che sembrava ad un passo dal ragazzo prima di fare dietrofront ed abbandonare la trattativa a causa dei costi giudicati un pò troppo esosi. Ora, secondo le voci provenienti dalla Turchia, un'altra squadra italiana sembra essere molto vicino al classe 1997, ed è il Milan. 

"Emre Mor giocherà in Italia. Anche se non lo seguo più (il suo nuovo procuratore è Demirtas Bektas, tra gli altri anche agente di Calhanoglu) so che il ragazzo verrà in Serie A, e si misurerà in un campionato molto competitivo e parecchio affascinante. Merita questa chance perchè è giovane, ma già molto forte. Si ambienterà immediatamente, ha grosso spirito di sacrificio ed in lui è forte l'etica verso il lavoro". Queste le parole rilasciate a Bayez TV dal suo precedente agente Muzzi Ozcan. La sua destinazione finale la rivela Ahmet Bulut, un altro noto agente di mercato e procuratore di Arda Turan, il quale senza mezze misure ha dichiarato che il ragazzo, uno degli astri nascenti del calcio turco, 'si trasferirà al Milan'. 

Dunque, un altro calciatore del Borussia Dortmund viene accostato al Milan. Questa volta però non si tratta del centravanti gabonese Pierre-Emerick Aubameyang, bensì del suo compagno di squadra turco, sul quale si parla già un gran bene seppure abbia appena 20 anni. Dalla Turchia danno la trattativa già in corso, molto ben avviata, con Emre Mor che sarebbe già pronto ad imbarcarsi su un volo per Milano e raggiungere Vincenzo Montella a Casa Milan. Certamente, se queste voci dovessero trovare riscontro, Emre potrebbe rappresentare una valida alternativa per Montella nel suo 4-3-3. Partirebbe indietro nelle gerarchie rispetto ai vari Suso, Bonaventura e Borini, ma poichè il Milan sarà impegnato su tre fronti, il suo minutaggio non sarebbe troppo risicato.