Lazio-Milan, i voti dei rossoneri: Donnarumma incolpevole, Bonucci malissimo, Suso fuori da tutto

Bonucci, Kessié e Borini i peggiori. Qualcosina in più da parte di Biglia e Suso che si risveglia negli ultimi 20 minuti del secondo tempo, riuscendo a toccare qualche pallone.

Lazio-Milan, i voti dei rossoneri: Donnarumma incolpevole, Bonucci malissimo, Suso fuori da tutto
Il Giorno

Voti negativi per il Milan dopo la brutta prestazione di ieri contro la Lazio di Simone Inzaghi, mostratasi superiore su ogni fronte. Ecco le pagelle rossonere di Vavel Italia.

Donnarumma 5.5 - Incolpevole ed impotente sui 4 gol subiti. Non può arrivare alla sufficienza visto il risultato finale.

Calabria 4 - Brutta prestazione del terzino rossonero. Movimenti sbagliati e tanti palloni persi che hanno influenzato negativamente la prestazione di Suso. Lulic e Luis Alberto hanno fatto quello che volevano sulla corsia di sinistra, creando superiorità numerica.

Musacchio 5 - Ad inizio gara sembrava essere quello più deciso e carismatico. Poi, come tutta la squadra è crollato, lasciando molti buchi in difesa, perdendo Immobile diverse volte.

Bonucci 4 - Irriconoscibile. Il leader della difesa juventina è disastroso in ogni fase delle transizioni negative, non vince quasi nessun duello ed è nullo in fase di anticipo ed impostazione. Viene irriso da Immobile che diventa il suo incubo.

Rodriguez 5 - Lo svizzero non spinge come dovrebbe, aiuta poco in fase offensiva e soffre la rapidità di Luis Alberto. Brutto errore di posizionamento nel quarto gol dei biancocelesti.

Kessié 5 - L'ivoriano è rimasto praticamente negli spogliatoi. Corre tanto ma le giocate non sono eleganti come dovrebbero, perde molti palloni a centrocampo. Commette un errore abbastanza ingenuo in area di rigore su Luis Alberto, causando il penalty. 

Biglia 5.5 - L'argentino è indietro fisicamente rispetto ai suoi compagni ma offre un po' di precisione a centrocampo. Il metodista rossonero è uno dei migliori ma non arriva la sufficienza visto il pesante passivo.

Montolivo 5.5 - L'ex capitano rossonero si fa vedere poco durante i 90', troppo statico come tutta la squadra, si salva grazie al gol del 4-1 che aveva risollevato il morale dei compagni.

Suso 5 - Quando non è in giornata, non lo è tutta la squadra. Perno della squadra, catalizzatore di tanti palloni, lo spagnolo ne ha toccati pochissimi, nessun guizzo, nessuna giocata fulminante. Con Calabria che sbaglia tutti i movimenti, lo spagnolo è confuso e non sa che fare. Si spera torni subito Conti.

Cutrone 5 - Il classe '98 è sovrastato fisicamente dai centrali della Lazio che non gli lasciano un millimetro. Forse il più incolpevole, visto che non riceve nemmeno un pallone dai centrocampisti. (dal 55' Calhanoglu 6.5 - Decisamente il migliore in campo da subentrato. Il turco risulta propositivo e con i suoi piedi eleganti e raffinati rivitalizza il gioco rossonero che diventa un tantino più veloce. Regala anche l'assist a Montolivo)

Borini 4.5 - Correre va bene, ma bisogna essere più concreti lì davanti. Si vede nei primi dieci minuti del primo tempo dove tenta di creare qualche danno alla retroguardia biancoceleste, poi non si vede più. (dal 55' Kalinic 5.5 - Non si vede più di tanto, qualche giocata ed un bello stop al volo, ma niente di eccezionale.

All. Montella 4 - Sbaglia completamente formazione. Decide di non  dare fiducia all'esperto Abate preferendo il giovane Calabria. Non fa giocare dal 1' Calhanoglu preferendo Borini. Una lezione che avrà imparato. Il tecnico rossonero avrà tanto da lavorare, cercando magari un altro modulo che faccia venire a galla le qualità di tutti i giocatori a disposizione.