Milan - Udinese, Kalinic show. Le parole di Montella e del croato

L'attaccante sigla una doppietta davanti ai suoi tifosi, regalando tre punti alla propria squadra.

Milan - Udinese, Kalinic show. Le parole di Montella e del croato
La Stampa

Finisce 2-1 tra Milan e Udinese. I rossoneri conquistano 3 punti importanti per risollevare il morale dopo la brutta sconfitta in casa della Lazio. Ottima prestazione da parte di tutti i ragazzi di Montella che hanno combattuto su ogni pallone ed hanno fatto divertire la propria tifoseria. Il tecnico ha cambiato modulo passando a 3 dietro, con Bonucci che ha avuto molta più tranquillità nell'impostare l'azione. Buon lavoro da parte di Biglia, catalizzatore di tanti palloni oggi, stessa cosa per Kessiè che ha fatto rivedere le sue qualità.

Calabria non ha fatto rimpiangere Conti, facendo da assist-man sul primo gol rossonero. Sugli scudi Kalinic che ha realizzato una doppietta davanti ai propri tifosi e che ha zittito un po' di critiche provenienti dagli scettici. Il croato ha lavorato da sponda ed ha fatto salire la squadra, si è guadagnato tanti falli ed ha lottato su ogni pallone.

Un Milan che deve correggere alcune sbavature in fase difensiva, per esempio quella che ha portato al gol del momentaneo pareggio dell'Udinese, con Romagnoli che ha avuto una disattenzione sesquipedale regalando il pallone a Lasagna.

Come sempre, commenta la prestazione dei propri ragazzi il tecnico rossonero Vincenzo Montella ai microfoni di Mediaset Premium. Queste le sue dichiarazioni.

Sulla partita: “E’ stata una vittoria sofferta, ma meritata. Mi è piaciuto l’atteggiamento, anche dopo il pareggio abbiamo reagito. Potevamo chiuderla prima, siamo stati un po’ distratti dopo il gol annullato all’Udinese. Dobbiamo rimanere sempre concentrati”.

Su Suso: “Si abituerà presto a giocare lì. Per lui non era facile trovare spazio perché lo raddoppiavano spesso. Si è innervosito un po’ ma deve stare tranquillo e giocare sereno”.

Su Calhanoglu e André Silva: “Abbiamo giocato giovedì sera in trasferta, c’era poco tempo per recuperare. Volevo più freschezza, chi ha giocato oggi ha risposto alla grande”.

Su Ricardo Rodriguez: “E’ un giocatore di rendimento, ha un bel piede. È un ottimo acquisto. Si è adattato velocemente al nostro campionato”.

Sulla vittoria: “È una vittoria importante, all’inizio questa partita non l’avremmo vinta probabilmente. Ci stiamo abituando a vincere partite come questa”.

Sul gioco:Fisicamente stiamo bene. Non conosco ancora il potenziale di questa squadra, vorrei cercare di sfruttare il massimo di ognuno”.

Sui nuovi acquisti: “Ci aspettavamo questo rendimento di Kessie. André Silva è quello che è cresciuto di più”.

Sulla gara di Roma: “Non ho rimpianti, non la rigiocherei perché voglio credere che possa essere servita. Sono stati schiaffi che hanno fatto male. Questa squadra ha personalità, ma sono convinto che cresceremo ancora”.

Parla il match winner Nikola Kalinic che analizza la sua partita sempre ai microfoni di Mediaset Premium

Sulla doppietta: “Sono felice per i due gol, ma soprattutto per la squadra. Dobbiamo andare avanti così. Sono contento, dobbiamo continuare così per fare una grande stagione”.

Sul ruolo: “Per me l’importante è giocare, decide il mister come deve giocare. Una o due punte non cambia, l’importante è che arrivino palloni in area avversaria”.

Sugli obiettivi: “Possiamo arrivare in Champions. Dobbiamo guardare avanti e provare a vincere tutte le partite. Ora pensiamo a mercoledì che sarà un’altra partita difficile. Pensiamo ad una gara alla volta e poi vediamo cosa succede”.