Verso Bologna-Napoli, corsa al secondo posto

Marek Hamsik ritorna dal primo minuto in campo allo stadio dall'Ara.

Verso Bologna-Napoli, corsa al secondo posto
Verso Bologna-Napoli, corsa al secondo posto

Dopo il successo contro l’Hellas Verona allo stadio Bentegodi ed il turno passato in Coppa Italia, il Napoli non vuole fermare la sua corsa verso il secondo posto e scende in campo a Bologna per allungare la serie positiva e continuare a tallonare la Roma attualmente a meno due punti. I Partenopei, reduci dalla vittoria sull'Atalanta negli ottavi di Coppa(3-1), in cui Benitez ha schierato diversi titolari che saranno riproposti anche contro i rossoblù di Davide Ballardini, in attesa dei rinforzi sul mercato. Situazione non semplice quella del Bologna, terz'ultimo in classifica ed in piena zona retrocessione, reduce dal pareggio interno (0-0) contro la Lazio e che è chiamato ad una reazione per tirarsi fuori dalla zona rossa.

SITUAZIONE  BOLOGNA - Mister Ballardini deve forse rinunciare al difensore Marek Čech mentre il capitano Alessandro Diamanti non è al 100% ma dovrebbe farcela e comporre il tandem d'attacco con Rolando Bianchi. A centrocampo Perez, Kone e Pazienza i centrali con Garics e Morleo. In difesa linea a tre con Antonsson , Natali e Cherubin. Confermato Curci tra i pali.

SITUAZIONE NAPOLI – Rafa Benitez recupera Pepe Reina che partirà dalla panchina(confermato Rafael tra i pali) mentre Marek Hamsik potrebbe scendere in campo già dal primo minuto. In difesa la coppia come sempre Fernandez-Albiol con Maggio a destra ed Armero a sinistra favorito su Anthony Reveillere. Scelte obbligatorie a centrocampo per l’assenza di Valon Behrami , in attesa di Jorginho che oggi farà le visite mediche a CastelVolturno, con Inler e Dzemaili mentre in attacco Callejon, Hamsik e lo strabiliante Dries Mertens alle spalle di Gonzalo Higuain. 

I protagonisti di questo Bologna Napoli sono Alessandro Diamanti e Gonzalo Higuain che si sfideranno in questa classica sfida domenicale. Higuain attualmente si trova a 9 reti l’ultimo goal segnato nell’ultima trasferta del 2013 chiusa con l’amaro in bocca in quel di Cagliari con uno striminzito 1-1, è alla ricerca del goal per correre ancora per il titolo dei capocannonieri.
Alessandro Diamanti invece ha una relazione complicata con i goal, in questa stagione 2013/14 ne ha segnati solo quattro, l’ultimo anche lui nell’ultima partita del 2013 vinta in casa contro il Genoa.

I protagonisti di queste due formazioni però sono appoggiati anche da grandi campioni come Higuain che alle sue spalle ritrova il grande condottiero Marek Hamsik, il piccolo folletto Belga Dries Mertens e Josè Maria Callejon da riserva nel Real Madrid a patrimonio dell’UNESCO in casa Napoli. Alessandro Diamanti invece è supportato in attacco da Rolando Bianchi anche lui alla ricerca del Goal e da Kone che contro il Napoli segna sempre goal fantastici.


Share on Facebook