Benitez sconsolato: "Colpa nostra, dovevamo chiuderla"

Il tecnico del Napoli ammette le responsabilità della squadra sul pareggio del Bologna: ''C'era fallo su Albiol, ma abbiamo concesso due angoli e dovevamo segnare prima il trezo gol. Scudetto addio? Il campionato resta positivo. Jorginho? Ci darà più qualità''. Hamsik senza mezzi termini: ''Lo scudetto è impossibile''

Benitez sconsolato: "Colpa nostra, dovevamo chiuderla"
Mertens osserva Bianchi e Diamanti che festeggiano il pari. Afp

Quello odierno è un pareggio che sa di sconfitta per il Napoli, perchè ha il sapore dell'ennesima occasione persa nella marcia per avvicinarsi alle posizioni di testa. La Juve capolista è ora lontanissima, ma anche la Roma si trova a quattro lunghezze e, considerato che i capitolini sono in forma e non hanno impegni europei, il secondo posto dopo la partita di oggi appare più distante.

Rafa Benitez è consapevole delle leggerezze della sua squadra e ai microfoni di SkySport ha provato a evidenziarne le cause: ''Albiol mi ha detto che è stato spinto sull'angolo finale. Rivedendo dico che a centrocampo fischiava il fallo. Nel primo tempo abbiamo incontrato difficoltà perchè loro pressavano, non ci lasciano spazi, ma nella ripresa abbiamo fatto bene con velocità nel palleggio. Dovevamo fare il terzo gol e gestire meglio la superiorità. Nel finale abbiamo subito due calci d'angolo, ma dovevamo evitare questa possibilità. Lo scudetto? Il nostro campionato resta positivo, d'altronde chi se lo immaginava che la Juve facesse 55 punti. Sono contento per il ritorno di Hamsik, ci aiuterà molto, già oggi era in buona forma''. L'allenatore spagnolo è stato invece abbottonato sul mercato: ''Dopo questo tipo di partite è meglio non parlare di mercato. Serve ancora equilibrio, su questo dobbiamo lavorare. Non so se cambieremo modulo con Jorginho, di certo la gestione della palla avrà maggior qualità''.

Molto critiche anche le parole di Marek Hamsik, che ai microfoni di SkySport ha esternato la sua insoddisfazione per il bruciante epilogo del match: ''Bisogna stare attenti per tutta la partita, bisogna evitare di regalare calci d'angolo e punizioni. Non siamo riusciti a evitarlo ed è arrivato questo 2-2. Scudetto? 12 punti dalla Juventus sono troppi, dobbiamo pensare a noi e a conquistare un piazzamento per la Champions. L'infortunio? Non mi era mai capitato di stare fermo due mesi, mi manca un po' di ritmo gara. Facciamo tanti gol, sicuramente in attacco facciamo bene, ma ne abbiamo presi tanti. Non dipende solo dalla difesa, ma indubbiamente un po' di equilibrio ci manca. Dall'inizio di campionato stiamo giocando così, non si sa quanto starà fermo Behrami e a centrocampo non c'erano molte alternative, per questo la società ha pensato di prendere un centrocampista in più".


Share on Facebook