Napoli, altra sconfitta: al Friuli decide Danilo

Secondo ko di fila per la squadra di Benitez che vede allontanarsi già di sei punti la vetta della classifica

Napoli, altra sconfitta: al Friuli decide Danilo
Udinese
1 0
Napoli
Udinese: Karnezis; Widmer, Heurtaux, Danilo, Piris; Allan, Badu, Guilherme; Kone, Fernandes; Di Natale
Napoli: Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Britos; David Lopez, Gargano; Zuniga, Michu, Insigne; Higuain
SCORE: 0-1. min. 71, Danilo.
ARBITRO: Paolo Tagliavento

Continua il trend negativo in campionato per il Napoli di Rafa Benitez. Dopo la sconfitta interna contro il Chievo, gli azzurri devono arrendersi anche al Friuli al cospetto dell'Udinese allenata da Andrea Stramaccioni, impostasi per 1-0 grazie a un gol del difensore Danilo. Tanta sfortuna per la formazione partenopea che avrebbe meritato almeno il pari al termine di una gara che ha visto i padroni di casa colpire con l'unica vera occasione da gol.

LE SCELTE – Benitez sorprende tutti e manda in campo per sei undicesimi la squadra che ha battuto giovedì lo Sparta Praga al San Paolo. Esordio dal primo minuto per lo spagnolo David Lopez, in mediana a fianco del confermato Gargano; trequarti completamente rivoluzionata con Zuniga, Michu (anche per l'ex Swansea si tratta della prima da titolare) e Insigne alle spalle di Gonzalo Higuain. Stramaccioni risponde con Karnezis tra i pali; linea a quattro di difesa composta da Widmer, Danilo, Heurtaux e Piris; in mezzo al campo Allan, Badu e Guilherme, con l'ex Bologna Kone e Bruno Fernandes a far da filtro per l'unica punta Di Natale.

PRIMO TEMPO – Gli azzurri iniziano la gara con un possesso palla prolungato, schiacciando l'Udinese nella propria metà campo. Match bloccato nella prima mezzora con le due squadre più intente a studiarsi che a cercare la via del gol. La prima occasione per gli azzurri arriva al 35', quando Michu riceve palla al limite dell'area avversaria e scarica su Gargano che prova a piazzare il tiro, con il pallone che si stampa sul palo alla sinistra di Karnezis. A due minuti dal duplice fischio dell'arbitro Tagliavento, l'Udinese prova a rendersi pericolosa prima con una conclusione di Bruno Fernandes, ribattuta da Albiol, poi con Guilherme che spara alto sopra la traversa.

SECONDO TEMPO – Si riprende con gli stessi ventidue della prima frazione. Tanti errori da parte di entrambe le squadre che faticano a costruire occasioni concrete. Al 63' Benitez manda in campo Callejon al posto di Zuniga. Lo spagnolo, appena entrato, va subito vicino al gol dopo un tiro ribattuto da Karnezis su Higuain. Solo un prodigioso intervento del portiere greco impedisce al Napoli di esultare per il gol del vantaggio. La doccia gelata arriva al 71', ancora su palla inattiva: punizione di Di Natale, Koulibaly tenta di mettere in angolo con un colpo di testa ma il pallone arriva tra i piedi dell'incursore Danilo che in spaccata riesce a insaccare  alle spalle di Rafael. Vani sono i tentativi di Benitez di raddrizzare il match inserendo prima Mertens per Michu, poi De Guzman per Insigne. Gioisce l'Udinese, si dispera il Napoli che subisce la seconda sconfitta consecutiva e vede allontanarsi già per sei lunghezze dalla vetta.