Il Napoli all'esame Young Boys: in Svizzera alla ricerca di conferme

Questa sera il Napoli di Rafa Benitez scenderà in campo in Svizzera per la terza giornata dei giorni preliminari dell'Europa League. Ad aspettare gli azzurri ci sarà lo Young Boys, reduce da una vittoria contro lo Slovan ed una sconfitta con lo Sparta Praga. Per il Napoli l'occasione di mettere le mani sulla qualificazione al prossimo turno.

Il Napoli all'esame Young Boys: in Svizzera alla ricerca di conferme
Young Boys
Napoli // ore 19.00

Torna l'Europa League ed il Napoli allo Stade de Suisse di Berna può ipotecare la qualificazione nel gruppo I. A quota sei punti dopo le prime due gare (3-1 allo Sparta e 0-2 in Slovacchia allo Slovan), la squadra di Benitez affronterà lo Young Boys per staccarlo ulteriormente e nelle restanti partite pensare eventualmente solo a chiudere al primo posto il raggruppamento. La squadra svizzera, che ha travolto lo Slovan Bratislava in casa nel primo turno dei gironi (5-1), non è reduce da un bel momento e non solo per il ko subito contro lo Sparta Praga: sabato ha perso in casa contro il Basilea ed ora è quinto, ad otto punti dallo Zurigo capolista.

YOUNG BOYS - L'allenatore dei padroni di casa dovrebbe confermare l'undici sceso in campo nell'ultima giornata col Basilea. Davanti al portiere Mvogo in difesa con l'ex Cesena e Palermo Von Bergen e Rochat al centro mentre Sutter e Lecjaks agiranno ai lati. In mediana il classe '94 Bertone dovrebbe far coppia con l'ivoriano Sanogo. In attacco Steffen, Kubo (in alternativa con Costanzo) e Nuzzolo alle spalle dell'ex Psg Hoarau.

Uli Forte, allenatore degli svizzeri in conferenza stampa: "Tanti giocatori e dipendenti del club, me compreso, sono italiani o hanno origini nel sud. Per me è una partita molto speciale. Sono sempre stato un grande tifoso del Napoli. Quando avevo 10 anni sono andato a vedere la presentazione di Diego Maradona al San Paolo. C'erano 70.000 persone e me lo ricordo ancora. In ogni caso, io voglio vincere e farò tutto il possibile per riuscirci. Vogliamo mostrare un buon gioco e siamo convinto di poter sorprendere, non abbiamo nulla da perdere del resto e giocheremo senza pensieri. Ho tanti amici lì - ha proseguito come riportano i media svizzeri - seguono il Napoli notte e giorno e mi hanno detto che Benitez potrebbe cambiare sette uomini rispetto all'undici titolare con l'Inter". 

Al suo fianco c'era Raphaël Nuzzolo che è nato e cresciuto in Svizzera ma ha origini italiane: "Ogni anno vado in vacanza in Italia e compro una maglia del Napoli. Mi piacciono particolarmente Marek Hamšík, Gonzalo Higuaín e José Callejón ma anche Dries Mertens, che come me è tecnico, veloce e si accentra dalla sinistra per tirare di destro. Due anni fa abbiamo giocato in UEFA Europa League contro l'Udinese e abbiamo vinto due volte. È stato molto speciale per tutti giocatori di origine italiana. Volevamo vincere a tutti i costi e abbiamo dimostrato che è possibile". 

NAPOLI - Benitez dovrebbe continuare a far turnover. Out Zuniga e Britos, sugli esterni potrebbero agire Maggio e Ghoulam (con Mesto in preallarme sulla destra), Henrique dovrebbe tornare al centro in coppia con Koulibaly. A centrocampo Jorginho certo di una maglia da titolare, in coppia con uno tra Inler e Lopez. In attacco De Guzman verra schierato ancora come esterno (in fase passiva in un 4-4-2 come a Bratislava) con Michu e Mertens dietro Duvan per un totale di otto possibili cambi nell'undici titolare rispetto alla gara con l'Inter. Callejon, Hamsik ed Higuain dovrebbero partire dalla panchina per rifiatare un pò in vista del Verona. 

Benitez, invece, nella classica conferenza pregara è tornato sulla gara contro l'inter, riproponendo un discorso generale su cosa manca alla squadra: "Abbiamo fatto tante cose positive, ma abbiamo sbagliato qualche partite. Le statistiche potevano essere migliori, mancano punti e dobbiamo migliorare questa 'cazzimma' come dite. La strada è quella giusta, miglioriamo sull'intensità ed altre 2-3 piccole cose. L'importante è la squadra, può capitare fare gol o non farlo. Loro due hanno la qualità ed anche tante opportunità, e presto segneranno perchè lavorano bene e sono importanti per noi. Possono dimostrare, io voglio far sentire tutti importanti, la rosa c'è e tutti devono capire che devono dare il massimo. Sarà una gara difficile, ma loro daranno il massimo".

Ricordiamo infine che si gioca su un campo in erba sintetica (superficie che porta bene al Napoli visti i precedenti contro Cesena ed Elfsborg), ma Benitez è intervenuto anche su questo argomento: "E' un campo sintetico, oggi vedremo l'allenamento come va ma sicuramente per loro sarà un vantaggio. Hanno vinto 5-0 con lo Slovan e tante partite in casa, quindi il terreno influisce. Abbiamo rispetto per loro, parlare prima di un risultato positivo non mi sembra giusto. Dovremo fare attenzione, proveremo a vincere e poi parleremo eventualmente dei numeri del girone".

YOUNG BOYS (4-2-3-1): Mvogo; Sutter, Von Bergen, Rochat, Lecjaks; Bertone, Sanogo; Steffen, Kubo, Nuzzolo; Hoarau. All. Forte

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Henrique, Koulibaly, Ghoulam; Inler, Jorginho; De Guzman, Michu, Mertens; Duvan. All. Benitez