Risultato partita Napoli - Verona in Serie A

Risultato partita Napoli - Verona in Serie A
Napoli
6 2
Verona
Napoli : Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Jorginho (dal 70' Inler), David Lopez; Insigne (dal 73' Mertens), Hamsik (dall'85 Henrique), Callejon; Higuain. All.: Benitez.
Verona: Verona (5-3-2): Rafael; Martic, Sorensen (dal 63' Nico Lopez), Moras, Marques (dal 72' Saviola), Brivio; Hallfredsson, Ionita, Tachtsidis, Toni (dal 62' Nenè), Gomez. All.: Mandorlini
SCORE: 0-1, min 1, Halfredsson; 1-1, min 44, Hamsik; 2-1, min 57, Hamsik; 2-2, min 68, Nico Lopez; 3-2, min 69, Higuain; 4-2, min 76, Callejon; 5-2, min 85, Higuain; 6-2, min 90, Higuain (rig);
ARBITRO: Gervasoni di Mantova. Assistenti: Tonolini e Stallone. Quarto uomo: Posado. Assistenti di porta: Fabbri e Sala. Ammoniti: Jorginho (N), Ionita (V),
NOTE: Ottava giornata del campionato di calcio di Serie A. Stadio San Paolo di Napoli, Fuorigrotta, ore 18:00, Napoli - Verona.

Per la diretta live testuale di Napoli - Verona è davvero tutto. Nel ricordarvi il punteggo di 6-2 con il quale il Napoli di Benitez ha travolto il Verona di Mandorlini, vi rimando all'appuntamento con il live di Milan - Fiorentina sempre su Vavel Italia. Sperando vi siate divertiti con il mio racconto di questi 8 gol, da Andrea Bugno e dalla redazione di Vavel Italia, vi auguro la più cordiale buonasera.

In attesa del posticipo delle 20.45 tra Milan e Fiorentina, il Napoli si porta ad un punto dalla Lazio e a due da Udinese e Sampdoria, che si dividono il terzo posto. Si riduce il gap dalla Roma, ora a -5 e sabato al San Paolo c'è lo scontro diretto che potrebbe anche rilanciare gli azzurri. Il Verona resta a 11 punti, a metà classifica, superato da Genoa ed Inter. 

Ecco gli altri due risultati delle 18: 
Cesena - Inter 0-1
Lazio - Torino 2-1

Ecco la nuova classifica:

Il Napoli dilaga nella ripresa! Dopo il gol del vantaggio di Hamsik del 2-1, arriva il pareggio di Nico Lopez appena entrato. Poi si scatenano gli ex Real Madrid: Higuain si sblocca ed esagera mettendo a segno una tripletta, mentre Callejon realizza la sua settima gemma in campionato. Il Verona si sbilancia troppo dopo il gol del 3-2 e ne paga le conseguenze. Sicuramente il 6-2 finale non rende merito alla truppa veronese, ma il Napoli ha dominato, coronando nella ripresa e nel finale un predominio durato 90 minuti. Nel complesso risultato giusto, ma punteggio leggermente abbondante. 

Si sblocca il Napoli! Si sbloccano Hamsik ed Higuain! Il Napoli si riprende i suoi tifosi dopo le polemiche post Europa League! Tripletta del Pipita, doppietta di Hamsik e gol del solito Callejon abbattono il Verona di Mandorlini! 

FISCHIO FINALE DI GERVASONI!!! GAME SET AND MATCH AL SAN PAOLO! NAPOLI BATTE VERONA 6-2!!!!

Realizza Gonzalo Higuain la sua tripletta dopo un calcio di rigore concesso giustamente per l'atterramento di Mertens in area di rigore. 

45' HIGUAIIIINNNN!!! ANCORA NAPOLI, ANCORA HIGUAINNNNNNN DAL DISCHETTO!!!!!!! 6-2!!! 

43' PALO DI CALLEJON! CHE AZIONE DI MAGGIO! DILAGA IL NAPOLI! 

40' Annullato un gol ingiustamente ad Higuain. Non c'era il fuorigioco sul cross di Ghoulam.

Esce Hamsik, dentro Henrique. 

Incredibile la discesa di Albiol, che chiude Nenè e riparte da solo verso l'area veronese; uno-due con Callejon e assist perfetto per Higuain! 

39' HIGUAINNNNNNN!!! ANCORA HIGUAINNNNNN!!! MA CHE AZIONE ALBIOL!!!!! 5-2!!! 

38' Ancora contropiede Napoli! Mertens serve Hamsik che scambia con Higuain, ma il passaggio di ritorno è lungo. 

36' Il Napoli torna in avanti: Hamsik cerca David Lopez, chiude Moras. 

Nel frattempo a Roma, Lazio in vantaggio per 2-1 sul Torino. 

34' Gol annullato al Verona! Fallo su Albiol dopo un calcio d'angolo per i veronesi. 

Dentro Mertens, fuori Insigne. 

Contropiede chirurgico del Napoli! 3 contro due pazzesco! Hamsik serve Callejon che in diagonale non fallisce! 

31' CALLEJOOOOOOOOONNNN!!! JOSEEEEEE CALLEJONNNNN!!! 4-2 NAPOLI!!! 7 per Callejon! 

30' Angolo per il Verona! 

29' SI SUPERA ANCHE IL RAFAEL DEL NAPOLI! MIRACOLO SU NENE' 

27' Si fa male Marques nel Verona. Entra Saviola! Tutti in avanti per Mandorlini! 

27' Napoli in avanti, triangolazione David Lopez - Callejon, ma l'ex Espanyol non trova il controllo giusto per battere a rete. 

Esce Jorginho stremato, entra Inler. 

25' Nenè gira sul cross di Nico Lopez, palla a lato. 

MA CHE PARTITA E'????? HIGUAIN APPROFITTA DI UN ERRORE DEL VERONA E DOPO ESSERSI LIBERATO DI MORAS BATTE RAFAEL E SI SBLOCCA IN CAMPIONATO!!! ANCORA NAPOLI AVANTI! 

24' HIGUAIIIIIIIIIIIIIINNNN SI SBLOCCA HIGUAIIIIIIIIIIIINNNNNN!!! IL PIPITAAAAAAAAAAA

Grande discesa di Lopez che appena in campo salta prima David Lopez e poi Koulibaly in serie! 2-2 

23' NICOOOOO LOPEEEEEZZZ!!!! 2-2 VERONA! ENTRA E DECIDE!!! CHE GOL DEL CONIGLIO!!!! 

21' Tachsidis trova Juanito Gomez sul secondo palo, ma il suo cross è preda di Rafael. 

20' Verona in avanti, Maggio chiude su Halfredsson. 

Cambia tutto Mandorlini: dentro Nico Lopez e Nenè, fuori Sorensen e Toni. Si torna al 4-3-3 più congeniale. Gomez e Lopez agiranno alle spalle di Nenè, mentre dietro i due terzini, Brivio e Martic scalano nella difesa a 4. 

17' Il Napoli rallenta i ritmi per un attimo palleggiando nelle retrovie poi accelera improvvisamente: Maggio dentro per Higuain, chiude Marques. 

Il pubblico napoletano inneggia ad Higuain! Il pipita dal campo risponde con gli applausi per i suoi tifosi. 

15' Ancora Napoli! Angolo per gli azzurri. David Lopez svetta ma blocca Rafael. 

Ancora il capitano azzurro sugli sviluppi di un angolo ribatte in rete un suo tiro respinto da Rafael! E' tornato Marek! 

12' HAMSIKKKKKKKK ANCORA MAREK HAMSIKKK 2-1 NAPOLIIIIIIIIII

Ionita su Ghoulam: giallo per il centrocampista del Verona, giusto. 

9' Hamsik si inserisce ancora perfettamente ma perde il tempo per la conclusione ed il suo sinistro finisce abbondantemente a lato 

7' Maggio stacca di testa e mette in fallo laterale. Ricadendo sulla schiena avverte un fastidio e resta a terra dolorante. 

Si scalda Mertens per il Napoli. 

6' Ancora ottima la manovra partenopea che libera Hamsik al cross per Higuain: palla leggermente lunga per il pipita che non arriva di testa. 

5' Ancora Insigne, ancora per Callejon: sinistro a lato dell'ex Real. 

4' CLAMOROSA OCCASIONE PER CALLEJON! Insigne dentro per lo spagnolo che è in linea. Piatto destra che apre troppo ed il tiro finisce alto. 

3' Filtrante per Ionita, chiude Koulibaly tra gli applausi del pubblico. 

2' Napoli che riparte all'attacco, ma Marques chiude e fa ripartire il Verona. 

PARTITI! INIZIATO IL SECONDO TEMPO! 

Squadre che attraversano il tunnel che li separa dal campo: rientra il Verona, a breve anche il Napoli! 

I numeri del primo tempo azzurro confermano l'assedio durato dal primo gol veronese fino al pareggio di Hamsik: 

Un primo tempo ad una sola porta. il Napoli entra in campo ed è già sotto. Dopo soli 60 secondi Halfredsson gela il San Paolo, ma la reazione del Napoli è furiosa. Sono almeno 6 le palle gol per i partenopei nel corso del primo tempo, tutte sventate da Rafael, sugli scudi. Insigne ed Hamsik dalla distanza, ma quella più bella e clamorosa è la volèe di Higuain di sinistro che l'estremo difensore veronese alza in angolo. Sembra una gara stregata come quella contro il Torino, ma Hamsik impatta a fine primo tempo, rompendo l'incantesimo Rafael: Callejon in mezzo dalla destra, Moras spizza soltanto e Marek torna al gol dopo 11 mesi davanti ai suoi tifosi. Bellissimo primo tempo, con il Verona che si è chiuso, ma ha anche provato a raddoppiare in contropiede, sia con Halfredsson che con Toni. 

Halfredsson all'intervallo: "sono contento per il gol, dedicato solo a lui, gioco solo per lui, ma stiamo troppo bassi e soffriamo troppo. Il Napoli gioca bene e ci ha schiacciato". 

FISCHIO FINALE! 1-1 e squadre negli spogliatoi. Il Napoli ha trovato il pari all'ultimo minuto dopo un arrembaggio durato 43 min

Ancora una grande apertura di Insigne per Callejon; lo spagnolo mette in mezzo al volo, deviazione di Moras di testa sui piedi di Marek Hamsik che a volo insacca. Pareggio più che meritato. 

HAMSIKKKKKKKKKKKKKKKKK!! MAREKKKK HAMSIKKKKKKKKKKKKK!!! 1-1 DOPO 11 MESI TORNA IL CAPITANO!!!! 

43' Il Verona esce dalla propria metà campo: Brivio cerca Toni, chiude Albiol. 

L'URLO DEL SAN PAOLO PER SPINGERE IL NAPOLI VERSO IL PAREGGIO! CLAMOROSO IL PRIMO TEMPO AZZURRO! 

41' INSIGNE ANCORA! Ma Rafael respinge a lato. Un assedio costante. 

39' Manovra avvolgente del Napoli che passa da sinsitra a destra: cross di Maggio, Martic in angolo. 

38' Hamsik tra le linee prova il sinistro: tiro deviato tra le braccia di Rafael. 

36' ANCORA HIGUAIN! Grande azione del Napoli dopo due triangolazioni di fila: Martic chiude il Pipita. 

34' Decimo angolo per il Napoli: Koulibaly di testa, respinto in angolo. 

Anche l'Inter in vantaggio: Icardi su rigore. 

31' ANCORA NAPOLI! Jorginho per Callejon, lo spagnolo dal fondo mette forte in mezzo; nessuno riesce ad intervenire. 

31' HAMSIK! Sinistro dal vertice dell'area. Para ancora Rafael, quasi insuperabile. 

30' INSIGNE DALLA DISTANZA! Para ancora Rafael, respingendo a lato. 

28' Verona in avanti. Toni prova di testa ma spazza Koulibaly.

Il Verona si chiude bene. Sta soffrendo la squadra di Mandorlini, ma per ora il punteggio gli sorride. 

25' Jorginho dentro per il taglio di Callejon. Palla leggermente lunga. 

24' Albiol dai 30 metri. Palla a lato. 

23' Higuain punta Moras che lo chiude. Riparte il Verona, fallo su Halfredsson: ammonito Jorginho. 

Sembra la stessa partita di 20 giorni fa contro il Torino. Napoli che attacca e crea tanto, ma sono gli ospiti avanti nel punteggio. 

22' JORGINHO! L'ex di giornata intercetta al limite dell'area e  calcia verso Rafael che con i pugni repsinge. 

21' Hamsik sbaglia tutto! Invece di provare a calciare tenta l'apertura sulla sinistra dove però non c'è nessuno. 

20' Contropiede Verona, Ghoulam chiude in scivolata. 

20' Punizione per il Napoli: batte Callejon, Sorensen in fallo laterale. 

19' Ancora angolo per il Napoli: SETTIMO in meno di venti minuti.

18' Sempre azzurri in avanti, ma non riescono ad arrivare più pericolosi dalle parti di Rafael. 

Vantaggio Lazio con Biglia nel frattempo. 

15' Insigne prova ad entrare in area di rigore, ma si allunga troppo il pallone. 

13' MIRACOLO DI RAFAEL! MA CHE SINISTRO A VOLO DI HIGUAIN! SFORTUNATISSIMO IL NAPOLI! PERFETTO ANCHE L'ASSIST DI INSGNE! 

12' Higuain dalla distanza, para Rafael. 

9' CLAMOROSA DOPPIA OCCASIONE VERONA! Prima Halfredsson poi Toni, dopo una perfetta ripartenza gialloblù, ma Rafael para entrembe le conclusioni. 

8' HIGUAIN! Dentro il filtrante per il pipita che cerca Hamsik al centro; Sorensen in angolo! 

7' Napoli in costante proiezione offensiva, tutti gli uomini sono negli ultimi trenta metri veronesi. 

6' ANCORA NAPOLI! Hamsik dentro per Higuain, libera la difesa del Verona. Maggio ripropone l'azione ma viene chiuso da Moras. 

4' INSIGNE VICINO AL PARI! Hamsik mette in mezzo dal limite dell'area destro, Insigne impatta di testa, Rafael salva! 

2' Maggio dalla destra guadagna un angolo per gli azzurri. 

Non poteva iniziare peggio per gli azzurri che si riversano subito in attacco. 

Martic mette al centro dalla destra, Albiol respinge sui piedi dell'islandese che a volo di sinistro batte Rafael! Gol dedicato al padre che non c'è più. 

1' Subito Verona! HALFREDSSONNNNNNNNNNNNN!!! VANTAGGIO VERONA!!!!!!!

18.02 CI SIAMO! FISCHIA GERVASONI! PARTITI! Verona che batte il calcio d'inizio del match! 

18.00 Squadre che fanno l'ingresso in campo! Marek Hamsik sale per primo le scale che portano al campo del San Paolo. Il capitano azzurro non segna nello stadio di casa da quasi un anno! Era il Novembre scorso quando segnò al Catania.  

17.55 E' Higuain l'ancora di salvezza di questo Napoli. L'attaccante argentino ha tutte le caratteristiche per diventare il leader di questa squadra, ed è arrivato il momento di cacciare gli attributi. Pensa questo anche Benitez, che venerdi ha parlato tanto con il Pipita, chiedendogli di caricarsi la squadra sulle spalle: "Venerdì mi sono fermato un’ora a parlare con Gonzalo, gli ho detto che se pure si arrabbia per qualche situazione di gioco deve trasformare questa frustrazione in energia positiva e magari segnare tre goal. È un leone affamato in gabbia, deve uscire e mangiare qualcosa". Basti d'altronde pensare che, l'anno scorso, dopo sette partite le reti dell'argentino erano già otto...

17.50 Tutto pronto al San Paolo per l'inizio della gara. Notizia dell'ultima ora: dopo la presenza nel ritiro di ieri sera a Castel Volturno e conseguente briefing prepartita, Aurelio De Laurentiis non sarà allo stadio a presenziare il match. Il patron azzurro è rimasto bloccato a Roma causa problemi familiari. 

17.45 Mentre le squadre stanno ultimando le ultime fasi di riscaldamento riportiamo il lungo applauso del San Paolo all'ingresso in campo degli azzurri. C'era aria di contestazione a Fuorigrotta, inizialmente però non è così. Anche se non c'è il pubblico delle grandi occasioni, i presenti non fanno mancare il loro appoggio ai beniamini partenopei. 

17.40 Ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium a pochi minuti dal calcio d’inizio di Napoli – Verona il ds del Napoli Riccardo Bigon: “Non c’è scollamento tra il club, la squadra e il pubblico. A Berna una parte dei tifosi ha voluto manifestare il proprio disappunto in maniera esagerata, ma noi sappiamo che la maggioranza del tifo è con noi. Il turnover di giovedì è stato fatto solo per due tre giocatori, Mertens, Ghoulam e Jorginho sono titolari. Quando si perde per qualcuno il turnover è sbagliato in questo modo non si cresce”.

17.35 Mandorlini ha optato per uno schieramento molto più chiuso rispetto al consueto 4-3-3. Dopo la batosta interna con il Milan che aveva denotato uno scarso equilibrio in campo contro una squadra che aveva delle ali molto larghe, come il Napoli di oggi, l'allenatore dei gialloblù ha preferito cambiare schema ed affidarsi a tre centrali di ruolo come Moras (libero vecchia maniera) con Sorensen e Marques ai lati. Brivio e Martic copriranno le linee laterali con compiti più difensivi che offensivi, ma dovranno accompagnare la manovra in fase d'impostazione, mentre Gomez dovrebbe spalleggiare Toni, facendo da raccordo tra il suo centravanti ed i tre centrocampisti. A Ionita ed Halfredsson i compiti di alternarsi negli inserimenti quando necessario. 

17.30 Torna titolare Callejon nel Napoli, l'unico tra gli uomini d'attacco che sta facendo il suo mestiere: segnare. In quello che lo scorso anno era stato, assieme a quello della Juve, il migliore attacco del campionato, qualcosa sembra essersi rotto ed i numeri, di squadra e personali, lo confermano: 10 gol fatti a fronte dei 18 dello scorso anno e, soprattutto, tre uomini ancora a secco. E che giocatori: Hamsik, Mertens ed Higuain devono ancora sbloccarsi in campionato. 

17.25 Mentre le squadre si apprestano a fare il loro ingresso in campo, il San Paolo inizia a riempirsi. Attesi 25000 spettatori nell'impianto di Fuorigrotta. 

17.20 Ecco anche l'undici di Mandorlini. 5-3-2 per il Verona che schiera: Rafael; Martic, Sorensen, Moras, Marques, Brivio; Hallfredsson, Ionita, Tachtsidis, Toni, Gomez. Eccolo in uno schema:

17.15 Intervistato dai francesi di Footmercato, Kalidou Koulibaly ha raccontato la sua esperienza al Napoli:  "I primi contatti col Napoli ci sono stati ne mese di dicembre. Benitez mi chiamò e provò a portarmi in azzurro già a gennaio, ma senza riuscirci. E' un grande allenatore, che ha vinto molti titoli tra cui la Champions League. Fin dal primo giorno mi ha impressionato. Lui ascolta ed ha soluzioni a tutte le mie domande. Lui è un grande uomo, sto progredendo ogni giorno con lui. Abbiamo avuto un inizio di stagione difficile. Dopo l'eliminazione turno preliminare di Champions League, abbiamo subito un duro colpo, ma abbiamo lottato per rialzarci”. Infine, sul tifo del San Paolo: “E' fantastico, non l'avevo mai visto. Ho avuto i brividi nel preliminare con l'Athletic Bilbao con 50mila spettatori. Quando vado in giro con la mia ragazza e la mia famiglia, i tifosi mi chiedono sempre del Napoli, non posso andare cinque minuti in un posto senza scattare una foto. Amano il calcio ed è molto bello".

17.10 Mentre aspettiamo anche l'ufficialità della formazione di Mandorilini condividiamo con voi un'immagine dello spogliatoio della squadra clivense, pronta ad entrare in campo al San Paolo per il riscaldamento. 

17.07 Arriva l'undici dei padroni di casa! Una sola sorpresa per Benitez che sceglie vicino a David Lopez di schierare Jorginho al posto di Inler. Ecco il Napoli, che scende in campo con il solito 4-2-3-1: Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Jorginho, David Lopez; Insigne, Hamsik, Callejon; Higuain. Ci sarà dal primo minuto dunque l'ex di giornata. 

17.05 Vi ricapitoliamo i risultati degli anticipi di ieri e quelli delle prime partite del pomeriggio: 
Empoli - Cagliari 0-4 (Sau, Avelar, Avelar, Ekdal)
Parma - Sassuolo 1-3 (Floccari, Acerbi, Taider, Cassano)
Sampdoria - Roma 0-0
Chievo - Genoa 1-2 (Zukanovic, Matri, Pinilla)
Juventus - Palermo 2-0 (Vidal, Llorente)
Udinese - Atalanta 2-0 (Di Natale, Thereau)

Da giocare restano le tre gare delle 18 ed il posticipo di San Siro tra Milan e Fiorentina. 

Questa la classifica provvisoria: 

17.00 Benvenuti alla diretta testuale di Napoli - Verona, uno dei tre posticipi delle 18:00. Al San Paolo di Napoli arrivano due squadra vogliose di riscatto: il Napoli dopo il pareggio di Milano contro l'Inter e la sconfitta di Europa League vive un altro momento difficile della sua stagione, mentre il Verona di Mandorlini deve riscattare la sconfitta casalinga di una settimana fa contro il Milan di Inzaghi. Ricordiamo che in contemporanea si giocheranno Cesena - Inter e Lazio - Torino. Da Andrea Bugno e dalla redazione di Vavel Italia, il più cordiale buon pomeriggio in nostra compagnia.

16.50 La vigilia di Napoli - Verona per la squadra partenopea è stata caratterizzata, oltre alle polemiche del post Young Boys e dalle classiche conferenze stampa di rito da un'autentica novità in casa Napoli: il ritiro. Dopo 14 mesi di permanenza a Napoli, Benitez spiazza tutti, ancora una volta. E questa volta non è per una scelta in campo piuttosto di un'altra. Questa volta il cambiamento concerne l'avvicinamento alla gara; la scelta del ritiro significa che c'è qualcosa che non va, qualcosa attorno al quale la squadra è chiamata a riunirsi e tapparsi le orecchie rispetto al Mondo esterno.

16.40 Napoli e Verona sarà anche la sfida tra le due squadre che sono ad 11 punti in classifica. Vediamo chi riuscirà a muoversi da questa posizione. Gli azzurri sono ricaduti in un vortice di risultati negativi dopo la sosta: un pareggio bruciante per come è arrivato in doppia rimonta a San Siro ed una prestazione a dir poco scialba in Svizzera in Europa League contro lo Young Boys. Il turnover può, anche se largamente in parte, giustificare una squadra molle e impreparata, ma la realtà dei fatti è che in questo Napoli c'è qualcosa che non va: il silenzio del presidente e della società, un allenatore lasciato sempre e costantemente alla mercè di stampa e tifosi ed un rapporto tra le parti che sembra agli sgoccioli o comunque con qualche crepa di troppo. 

16.30 Il Verona di Mandorlini invece è chiamato a riscattare la prova di domenica scorsa contro il Milan tra le mura amiche. Un ko che ci può stare, ma la squadra vista in campo al Bentegodi sembrava la lontana parente di quella volitiva e combattente dello scorso anno. Mandorlini deve risolvere, oltre a dei piccoli problemi di natura tattica e di gioco, il digiuno dal gol di Luca Toni. Come nel Napoli sono in astinenza i vari Higuain, Mertens ed Hamsik, come vedremo in seguito, i clivensi devono chiedersi i motivi per i quali il secondo marcatore della scorsa stagione è fermo a quota 1 gol (su rigore tra l'altro). Staremo a vedere se la gara di Napoli può rappresentare un'inversione di tendenza ripetto al recente passato. 

16.20 Qui Napoli - Benitez dovrà fare a meno di Zuniga e Britos, non convocati. Il primo causa distsorsione al ginocchio durante un allenamento settimanale, il secondo a causa di un fastidio muscolare rimediato contro l'Inter. Sulle fasce, quindi, giu uomini sono contati, con Maggio e Ghoulam che dovrebbero partire dal primo minuto ed il solo Mesto pronto a subentrare. Al centro torna la coppia Albiol - Koulibaly. Maggiori dubbi sono a centrocampo ed in attacco. Gli unici che sembrano sicuri del posto sono David Lopez, Hamsik, Callejon ed Higuain,ma non sono escluse sorprese dell'ultima ora. I due ballottaggi sono tra Inler e Jorginho ed il solito fra i trequartisti tra Mertens ed Insigne. Inler e l'italiano dovrebbero spuntarla. 

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Inler/Jorginho, David Lopez; Callejon, Hamsik, Insigne/Mertens; Higuain. All.: Benitez

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Gargano, Britos, Zuniga

16.10 L'allenatore del Napoli ha risposto seccato ai cronisti che, in conferenza stampa, hanno cercato in tutti i modi di far piombare la squadra partenopea nel baratro: "Dopo tre partite di fila, un pareggio a Milano ed un ko in un gruppo d'Europa League su un campo sintetico dopo due partite vinte, mi sembra esagerato questo discorso. Io sono qui per costruire qualcosa come fatto l'anno scorso, creando una struttura e una mentalità per non vincere una volta ogni 25 anni". Rafa Benitez difende a spada tratta i suoi ragazzi ed il suo team, non hanno davvero senso tutte queste critiche e la contenstazione dei tifosi, arrivate dopo una sconfitta indolore, che non compromette il cammino in Europa League: "Cosa ha fatto il Napoli due anni fa in Europa League? Noi siamo professionisti. Per me è importante, io sono il tecnico che ha più partite in Europa League. In spagnolo diciamo nuotiamo per morire sulla spiaggia, vogliamo una squadra che sfrutti la rosa ed arrivi sulla spiaggia per prendere un trofeo e non dare tutto e poi morire. La gara era sotto controllo, se Mertens fa gol cambia tutto, ma abbiamo avuto il problema che succede da un pò con un gol subito e la mancata reazione. Sui tifosi dico che un tecnico che arriva a Napoli e va a vedere la città e fa da guida turistica non hanno dubbi sul mio attaccamento, ora credo si sia esagerato tanto, non ha senso mai ciò che è successo e non ha senso con uno staff come il mio che lavora tanto". Continua poi il tecnicno spagnolo: "Spesso parlo di centro sportivo, di settore giovanile e di stadio, la rosa di quest'anno è più giovane, ha più qualità di due anni fa e questo è un dato di fatto. Tutti vogliamo vincere ogni partita, ma io non posso vedere questa gara come quella chiave della nostra stagione. Noi guardiamo al lavoro quotidiano ed ogni giorno parlo con Bigon per migliorare tutte le cose e con De Laurentiis faccio quello che posso per migliorare la Ssc Napoli e renderla internazionale. Se per voi è determinante la gara con lo Young Boys allora sono io sbagliato".

16.00 Qui Verona - Mandorlini è ancora orfano di Sala, Obbadi e Cristodulopoulos, ma nel frattempo è scoppiato il caso Saviola: il Coneco è stato il fiore all'occhiello della campagna acquisti della società, ma in campo si è visto col binocolo, complice qualche piccolo problema fisico, ma anche perchè il tecnico felsineo gli preferisce i pretoriani. Anche oggi infatti dovrebbero scendere in campo Toni, Juanito Gomez ed uno tra Nico Lopez e Jankovic. Campanharo dovrebbe vincere il ballottaggio con Ionita per sostituire l'ex Monaco, mentre gli altri due posti sono assegnati ad Halfredsson e Tachsidis. In difesa Martic agirà sulla destra, con Moras e Marques centrali ed il rientrante Brivio sulla corsia mancina (attenzione ad Agostini che potrebbe scalzarlo). Rafa Marquez è squalificato ed il quasi omonimo Marques prenderà il suo posto, anche se l'ombra dell'autogol al Milan è ancora presente.

Verona (4-3-3): Rafael; Martic, Moras, Marques, Brivio/Agostini; Campanharo, Tachtsidis, Hallfredsson; Juanito Gomez, Toni, Nico Lopez/Jankovic. All.: Mandorlini

Squalificati: Marquez (1)

Indisponibili: Christodoulopoulos, Obbadi, Sala

15.50 La sfida in cifre - Due i precedenti tra Benitez e Mandorlini, ovviamente giocati nella scorsa stagione. Entrambi favorevoli alla squadra partenopea che si imposero per 3-0 al Bentegodi, con gol di Insigne,Mertens (al primo in A) e Dzemaili. Mentre al San Paolo, nell'ultima giornata dello scorso campionato 5-1 per gli azzurri, trascinati dalle doppiette di Zapata e Mertens e dal gol di Callejon. Iturbe per il gol della bandiera clivense e del suo addio ai veronesi. 

15.40 Più in generale sono 46 i precedenti tra Napoli e Verona nel massimo campionato italiano: i campani conducono il bilancio per 23 vittorie a 11, 12 le sfide terminate in parità. Il Napoli ha vinto 10 delle ultime 12 sfide con il Verona in Serie A, perdendo le altre due. I partenopei in particolare si sono imposti negli ultimi tre confronti con i gialloblu, segnando 10 reti in totale. Solo due successi veronesi al San Paolo nei 23 precedenti di Serie A, l’ultimo nel gennaio 1983: da allora nove vittorie dei padroni di casa e due pareggi in 11 match (tre soli gol per i gialloblu).

15.30 A Napoli sperano che la gara di quest'oggi possa essere di buon auspicio sia per la squadra che per Dries Mertens, bestia nera dei gialloblu nella scorsa stagione, autore di ben 3 gol nelle due sfide giocate tra le due squadre. Il belga, nonostante le buone prove in Nazionale ed in Europa League non è ancora riuscito a sbloccarsi in campionato e sembra soffrire, almeno apparentemente, il turnover forzato di Benitez in campionato. Nonostante ciò, quando a Milano contro l'Inter è entrato il furetto belga, la situazione è cambiata del tutto: Mertens ha dato la solita sferzata di entusiasmo e imprevedibilità che ne caratterizzano i suoi ingressi in campo. Peccato che non sia coinciso con una vittoria in quel di San Siro.