Atalanta - Napoli, banco di prova per gli azzurri

Dopo la vittoria casalinga con il Verona, il Napoli vuole continuare la striscia di risultati utili in campionato, ma di fronte avrà un'Atalanta agguerrita, che non può permettersi altri passi falsi.

Atalanta - Napoli, banco di prova per gli azzurri
Napoli - Atalanta, banco di prova per gli azzurri

Questa sera alle ore 20.45 all'Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo, scenderanno in campo Atalanta e Napoli, due squadre che hanno bisogno assoluto di fare punti. L'Atalanta per cercare di scacciare un periodo di crisi, che non si verificava ormai da anni: il Napoli per ritornare a sperare nel terzo posto, e per arrivare alla partita di sabato, che si giocherà al San Paolo contro la Roma, con un distacco non superiore ai 5 punti.

Atalanta - La squadra di mister Colantuono non vive un momento sereno: nelle ultime cinque partite sono arrivati soltanto 3 punti e ben 4 sconfitte, seppur con squadre di livello superiore (Udinese, Samp, Juve ed Inter), ma soprattutto si è visto ben poco poco gioco, e davvero troppe lacune. L'Atalanta sembra un lontano parente di quella ammirata lo scorso anno, e che in casa faceva tremare chiunque. Colantuono ha provato a spiegare in conferenza stampa i motivi di questo momento negativo: "Abbiamo analizzato bene la gara con l'Udinese, tutti hanno giocato al di sotto del proprio standard. La spiegazione non è facile darsela, è una gara comunque nata male con un gol preso subito che a livello mentale è stata una mazzata. Non c'era energia, non c'era la scossa e qull'elettricità che abbiamo messo in campo spesso nelle gare. Ora però dobbiamo pensare al Napoli e dimenticare questo black-out nell'ultima giornata. Noi abbiamo fatto sempre buone gare finora, la classifica non dice la verità, tranne forse con la Sampdoria il primo tempo e nell'ultima ad Udine. Sappiamo quale sia il nostro percorso e che l'obiettivo salvezza, inutile che qualcuno pensi che dobbiamo fare la Champions... il calendario non ci ha aiutato, è vero che bisogna incontrare tutti, ma abbiamo affrontato grandi squadre ed altre che stanno facendo un ottimo campionato".

Il tecnico dei bergamaschi è intenzionato a schierare un 4-3-3, con un terzetto d'attacco composto da Denis, ancora a secco, e i veloci Moralez e D'Alessandro ai suoi fianchi, per provare a scardinare la poco sicura difesa partenopea. In mediana ci sarà un ballottaggio tra Migliaccio - Baselli (con il primo leggermente favorito) per vedere chi affiancherà Cigarini e Carmona. La difesa sarà invece composta da Raimondi, uno tra Biava e Stendardo, Benalouane e l'ex Chievo Dramé; tra i pali ci sarà il solito Sportiello. 
 

Napoli - Il Napoli, a differenza dei padroni di casa, vive un ottimo momento in Campionato, scalfito solo in parte dallo scivolone di Europa League. I partonepoi, con la vittoria casalinga sul Verona, hanno allungato a 5 la striscia dei risultati consecutivi, rispondendo alle critiche inopportune piovute dopo la sconfitta contro lo Young Boys. Rafa Benitez è intervenuto ieri a Radio KissKiss Napoli, questi i tratti salienti dell'intervista: "Credo che dobbiamo archiviare subito la partita con il Verona. Dopo la sconfitta con lo Young Boys adesso dobbiamo pensare all’Atalanta, sarà una gara difficile contro una squadra che ha bisogno di punti. Questa squadra merita rispetto, perché è una squadra di livello". E' questo il Rafa-pensiero in vista della sfida di questa sera, occhio all'Atalanta. L'allenatore del Napoli si sofferma poi su Higuain ed Hamsik, finalmente tornati al gol in campioanto: "Gonzalo stava lavorando bene in settimana, chiaramente un attaccante deve fare goal perché non si sente bene. Vedere segnare Higuain ed Hamsik è stato bello, ormai per Callejon siamo abituati. Queste reti sono positive per la squadra. Per quanto riguarda Marek ha fatto tre doppiette con me, quindi la questione del modulo non significa nulla. E’ solo una questione di fiducia, è un calciatore di massimo livello che gioca sempre per la squadra". 

Con ogni probabilità il tecnico spagnolo farà pochissimo turnover, i tre punti in palio questa sera sono preziosissimi ai fini della classifica. Il Napoli si schiererà con il solito 4-2-3-1, con Rafael confermatissimo tra i pali, Maggio (con Hernique che scalpita per far rifiatare il terzino vicentino), Albiol, Koulibaly e Ghoualm. A centrocampo agiranno David Lopez, che vive un ottimo momento di forma, ed Inler, favorito su Jorginho. In avanti Higuain, con Callejon, Hamsik e uno tra Mertens ed Insigne, con l'attaccante belga leggermente favorito. Ma Benitez potrebbe anche sorprendere tutti optando per dare ad Hamsik un turno di riposo in vista della sfida con la Roma. 
 

Segui la diretta scritta di Atalanta - Napoli sempre su vavel.com

SSC Napoli