Napoli, Benitez di poche parole dopo la dura sconfitta con il Torino

E' un Benitez irriconoscibile che quasi non risponde alle domande di Sky e della Rai. L'allenatore del Napoli è apparso amareggiato e deluso dalla prestazione dei suoi più che dalla sconfitta: "Malissimo nel primo tempo, qualcosa di meglio nella ripresa. Puniti dagli episodi"

Napoli, Benitez di poche parole dopo la dura sconfitta con il Torino
Napoli, Benitez di poche parole dopo la dura sconfitta con il Torino

E' un Rafa Benitez deluso e irriconoscibile quello intervenuto alle varie tv e radio nel post partita di Torino-Napoli. Mai si era visto l'allenatore partenopeo così amareggiato per un risultato della sua squadra. Pesa la prestazione nel primo tempo, che, insieme alla mancata espulsione di Quagliarella, ha mandato su tutte le furie il tecnico iberico.

"Non mi è piaciuto quello che abbiamo fatto - riportano i cronisti di Radio Kiss Kiss -. Domani parlerò con la squadra, proviamo a ripartire. Massimo Mauro? Penso che lui abbia problemi con l'italiano. Tutti mi parlano di lui, io ho rispetto di tutti. Oggi sono arrabbiato, parlo poco. Se lui non può fare una cosa diversa di quella di parlare in tv è un problema suo. Nel primo tempo non mi è piaciuto niente. Roma-Juventus? Non mi interessa".

A descrivere invece meglio la situazione in casa Napoli dopo questa dura sconfitta è il portiere Mariano Andujar:  "Siamo venuti qui per vincere, ma il Torino ha complicato la gara. Non siamo stati capaci di ribaltare la situazione ma, secondo me, non abbiamo offerto una cattiva partita. Entrambe le squadre hanno fatto bene". Sul dualismo con Rafael: "Con Rafael e Colombo lavoriamo insieme e siamo a disposizione del Napoli, poi Benitez fa le scelte. Noi lavoriamo per il bene del club, adesso sto giocando e spero di farlo bene. Sfrutterò ogni occasione, a fine anno c’è la Coppa America e spero di poter guadagnare la convocazione con la Nazionale argentina". Su Benitez, che è apparso davvero deluso nel post-partita: "Il mister ha ragione ad arrabbiarsi, anche noi lo siamo. Nel primo tempo non abbiamo offerto una buona gara, ma non siamo riusciti a fare pressing e creare qualche occasione. Nemmeno il Torino è stato incisivo. È un peccato, questa gara poteva essere importante per agganciare la Roma. Tuttavia per il secondo posto è tutto aperto, siamo arrabbiati e delusi. Adesso guardiamo avanti, già mercoledì avremo una gara importante contro la Lazio in Coppa Italia".

SSC Napoli