Napoli eliminato, parla Benítez: “Vinciamo tutti, perdiamo tutti”

Dopo l’eliminazione subita ai piedi degli ucraini del Dnipro, nella “piscina” di Kiev, ecco le parole del tecnico dei partenopei.

Napoli eliminato, parla Benítez: “Vinciamo tutti, perdiamo tutti”
Napolieliminato: “Vinciamo tutti, perdiamo tutti”, dice Rafa Benítez

Nella conferenza post-gara, una delle più difficile degli ultimi tempi, ha parlato il tecnico degli azzurri. Deluso, amareggiato, comincia così Rafa Benítez: “Abbiamo avuto tante occasioni per segnare, e dovevamo averlo fatto”. Quando chiesto sul goal irregolare del Dnipro e se gli arbitri erano o non all’altezza, continua così lo spagnolo: “Non possiamo cambiarlo ormai. Loro sono in finale e noi no. Noi dovevamo pensare solo a segnare e in due partite abbiamo avuto occasioni per fare la differenza e non l'abbiamo fatto. Non si può sbagliare così tanto. È inutile parlare di un solo giocatore (Higuaín), in una squadra vinciamo tutti e perdiamo tutti. Ai giocatori ho detto che potevamo aver fatto meglio, ma erano tutti molto dispiaciuti.

Sul cambio di Insigne per Mertens: “Lorenzo stava facendo bene, credo che potevamo fare meglio nel primo tempo con gli attaccanti. Dries è un giocatore che punta di più l'uomo e l’ha fatto bene, ma non siamo riusciti a trovare la conclusione lo stesso”. Sul Dnipro, continua così Rafa Benítez: “Loro erano sicuramente una squadra organizzata, ma noi potevamo sicuramente vincere. All'andata il loro goal irregolare ha pesato tanto, ripeto che noi dovevamo segnare”.

Finalmente, e ancora una volta quando vienne chiesto allo spagnolo riguardo il suo futuro, come al solito, Benítez non ha detto nulla di nuovo: “Adesso dobbiamo concentrarci sulla gara con il Cesena, ne devo parlare ancora con la mia famiglia e poi con Aurelio e decideremo. Se facciamo quello che sappiamo fare ho fiducia che la squadra possa vincere le restanti partite fino alla fine della stagione”.