Juve-Napoli: le pagelle dei protagonisti

Bianconeri che festeggiano al meglio lo scudetto battendo i rivali per 3-1. Ecco i voti ai giocatori che sono scesi in campo.

Juve-Napoli: le pagelle dei protagonisti
Juve-Napoli:Le pagelle dei protagonisti

Il Napoli viene sconfitto a Torinoe mette a serio repentaglio la possibilità di raggiungere il terzo posto. La Juventus, pure con alcune riserve, si dimostra sempre più aggressiva e finisce la stagione di Serie A nel suo stadio ancora una volta senza sconfitte. Ecco le pagelle dei giocatori in campo:

Juventus

Buffon – 7,5: Salva tutto, para anche il rigore a Insigne ma non riesce a parare il tiro di David López, che è il più veloce ad arrivar sulla palla. Solo un’uscita a vuoto, ma per il resto partita praticamente immacolata del portiere bianconero.

Asamoah – 5,5: Torna da titolare dopo una lunga assenza a causa di un infortunio e fisicamente è lontano dal top. Non spinge tanto in avanti, ma si sacrifica dietro e Callejón non ha mai avuto vita facile.

Ogbonna – 6,5: Sempre col timing corretto sulle chiusure, fa una partita discreta e si sente la sua presenza. Higuaín non ha mai avuto spazio con lui.

Barzagli – 6,5: Quasi le stesse parole usate per il suo compagno. Bravo a chiudere, meglio ancora ad impostare gioco, e non concede spazio a Higuaín.

Padoin -  6: Ci prova sempre a spingere in avanti ma non riesce a creare pericoli. Il Napoli cerca sempre di affondare sulla sua fascia e nel primo tempo Mertens lo mette in difficoltà. Individualmente non commette errori.

Marchisio – 7: Non c’è Pirlo in campo, ma c’è sempre lui. Ottimo in fase difensiva e meglio ancora in fase di impostazione. Sempre aggressivo nei contrasti, è lo specchio di questa Juve.

Sturaro – 6.5: Trova un grandíssimo gol, quello del 2-1 e da lì la partita finisce praticamente. A vederlo giocare, non si direbbe dice che sta a Torino solo da gennaio. Ottima intesa con i compagni, bravo in entrambe le fasi.

Pogba – 6: Fisicamente non sembra di essere al top e non fa la migliore delle partite. Ci prova qualche volte da lontano ma senza pericolo, e con le sue finte prova a servire i compagni, ma senza riuscirci. Sbaglia qualche passaggio più semplice, ma non commette errori clamorosi.

Pereyra – 6,5: Ottimo il suo inserimento nel primo gol della Juventus e quando è più in avanti semina il panico tra i difensori del Napoli con i suoi movimenti.

Morata – 5,5: Il giocatore più in voga in questi giorni a Torino non riesce a fare la migliore delle partite. Ci prova con qualche spunto individuale, ma non crea pericoli veri.

Coman – 6,5: Non si ferma mai. 90 minuti sempre a grande intensità, e dando anche una mano quando la squadra perde palla. Con la sua velocità semina il panico tra i difensori azzurri, soprattutto quando è sulle fasce.

Bonucci – 6 (dal 46’): Entra nella ripresa al posto di Barzagli e come al solito controlla la difesa, ci prova con qualche lancio lungo. Partita senza errori.

Pirlo – 6 (dal 71’): Allegri lo fa entrare quando vuole controllare la partita e avere più il possesso palla. E ci riesce.

Pepe – 6 (dal 79’): Entra e si vede poco, però segna da calcio di rigore il gol del 3-1 finale.

Napoli

Andújar – 5,5: Qualche buona parata durante la partita. Al gol di Pereyra non può fare nulla. Non dà una grande sicurezza al reparto difensivo degli azzurri.

Ghoulam – 5: Errore clamoroso nel primo gol di Pereyra, quando cerca di mettere il giocatore bianconero in fuorigioco troppo presto. Meglio in avanti, quando ci prova con i suoi cross, ed è proprio dalla fascia sinistra che il Napoli crea più pericolo.

Britos – 4: Stava facendo una buona partita, sicuro nelle chiusure e con la palla al piede. Non concede quasi mai spazio a Morata. Alla fine, con una testata proprio all’attaccante spagnolo, viene espulso, e aspetta una bella squalifica.

Albiol – 5: Partita simile a quella di Britos. Buona partita, sicuro, ma poi nel secondo tempo rimane piantato a terra e Sturaro lo salta con facilità. Errore fatale per il Napoli.

Maggio – 6: Il migliore della difesa. Sicuro senza palla, la sua è una partita più di contenimento. Quando prova a spingere, non riesce a crossare e a portare pericolo all’area bianconera.

Gargano – 5: Si vede poco il Mota. Fa diversi falli senza necessità, e va in difficoltà quando ha la palla al piede.

David López - 6,5: Forse il miglior in campo della parte degli azzurri. Ci mette tutto, ed è proprio suo il gol del Napoli, sul rigore parato da Buffon su Insigne, lo spagnolo è veloce sulla palla e la mette dentro. Qualche minuto dopo, con un grande tiro mette alla prova Buffon, che fa una spendida parata. Di testa ha altre due occasioni, ma non riesce a metterla dentro.

Mertens – 6: Si vede più nel primo tempo. Ci prova in ogni modo, affondando sulla fascia di Padoin, e cercando anche le diagonali. Nel secondo tempo si vede meno, ma prova a farsi vedere con qualche finta e a servire i compagni, senza successo.

Insigne – 4,5: Brutta partita dello scugnizzo napoletano, che non riesce ad insidere come al solito, sia sulla desta che sulla sinistra. Vuole battere lui il rigore, e lo sbaglia. Partita un pò nervosa.

Callejón – 5: Come al solito, ottimo nella fase difensiva, e nè Pogba nè Asamoah riescono a portare pericolo all’area azzurra sulla destra. In avanti si vede poco, provando solo qualche cross, ma senza riuscirci. Ha tirato in porta?

Higuaín – 4: La partita più brutta da quando è a Napoli, ma è con tanta sorpresa che viene sostituito all’intervallo, perchè Benítez di solito non lo fa mai. Inguardabile la partita dell’attaccante argentino.

Gabbiadini – 5,5 (dal 46’): Entra lui e il Napoli si trasforma. Ci prova con qualche tiro, è l’immagine del Napoli nei primi minuti della ripresa, mettendo tanta grinta in ogni azione.

Hamsik – 5 (dal 67’): Entra in campo quando è ancora 1-1 e prova ad accellerare più il possesso palla del Napoli. Non si vede quasi mai in avanti, ma riesce pure a fare un pò meglio di Insigne.

Jorginho – SV (dal 78’)


Share on Facebook