Il Napoli torna al lavoro con un motivo in più

La squadra di Benitez è tornata a lavorare al centro sportivo di CastelVolturno per preparare la sfida di domenica sera contro la Lazio. Sfida che all'indomani della sconfitta della Lazio è decisiva per l'assegnazione del terzo posto.

Il Napoli torna al lavoro con un motivo in più
Il Napoli torna al lavoro con un motivo in più

Ancora una speranza. Il Napoli di Benitez, e della sua fantomatica buona sorte, si è ritrovato quest'oggi a Castelvolturno per preparare la sfida di domenica contro la Lazio. Gara che, dopo la sconfitta dell'Aquila nel derby contro la Roma, sarà decisiva per l'assegnazione del terzo ed ultimo posto valido per la presenza ai preliminari di Champions League. 

La squadra azzurra, nell'ultima giornata del campionato di Serie A, dovrà rinunciare a Miguel Angel Britos, espulso sabato scorso allo Juventus Stadium in occasione della testata rifilata a Morata. Tre le giornate di squalifica che ha ricevuto il difensore uruguagio, che chiude anzitempo la propria stagione e da appuntamento all'anno nuovo. Benitez deve necessariamente raccogliere i cocci di una squadre sembrata sfasciata nell'animo sabato a Torino, con Higuain in testa che dovrà mettere nervosismo e sfiducia nei compagni da parte e pensare soltanto al risultato. 

Questo il report dell'allenamento mattutino della squadra partenopea, che ha chiesto inoltre a Benitez di andare in ritiro non solo la nottata prima della gara, sabato, ma a partire da venerdì, per concentrarsi ulteriormente per la gara decisiva del San Paolo. 

"Seduta mattutina, oggi martedì, per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match contro la Lazio per l'ultima giornata di campionato. Riscaldamento con il pallone e attrezzi bassi in avvio, successivamente la squadra ha svolto intensa seduta tecnico tattica. Chiusura con esercitazioni palleggio e tiro e partitina a campo ridotto. Differenziato per De Guzman e Duvan".