Napoli e Benitez, addio anticipato

La società ribadisce che nelle conferenza stampa di domani non potranno essere fatte domande sul futuro del tecnico spagnolo. Questo calca ancor di più l'imminente addio fra le parti

Napoli e Benitez, addio anticipato
"due anni importanti" cit. ADL

Si pregusta aria di cambiamenti in casa Napoli. Nella conferenza stampa che si terrà domani, la società partenopea ribadisce che non verranno tollerate domande sul futuro del tecnico spagnolo, ma solo quelle inerenti al progetto Napoli. La chiacchierata che, con ogni probabilità servirà per dare il commiato a Rafa Benitez era stato annunciato ieri nel primo pomeriggio:

Il Presidente e l’allenatore del Napoli parleranno alle ore 13,00 presso il centro sportivo di Castel Volturno: “Ieri pomeriggio il Presidente Aurelio De Laurentiis ha annunciato che nel giro di qualche ora ci sarebbe stata una novità. La novità è che domani, giovedì 28 maggio, alle ore 13,00, presso il centro sportivo di Castel Volturno, ci sarà una conferenza stampa congiunta del Presidente azzurro e Rafa Benitez”.

Una presa di posizione decisa da parte della società (ADL in primis n.d.r) sintetizzate in questo comunicato stampa:

"Il Napoli precisa che la conferenza stampa prevista per domani, giovedì 28 maggio alle ore 13 nel Centro tecnico di Castel Volturno, con il Presidente Aurelio De Laurentiis ed il tecnico Rafa Benitez riguarderà solo tematiche inerenti il Napoli e non il futuro di Benitez. Non saranno accettate, quindi, domande relative al futuro dell’allenatore azzurro"

Si sono scatenate non poche discussione sull'argomento, tendenti sopartutto al futuro del tecnico spagnolo, mai come adesso, lontanissimo dal progetto. L'addio delle parti sembra imminente - calcato ancor di più da questa novità - che il Napoli riesca ad andare in Champion's (preliminari inclusi) oppure no. Sotto mentite spoglie, è in atto una rivoluzione.

SSC Napoli