Paura e delirio a Napoli: aggrediti Higuain ed Anduajr

I due argentini, secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, sarebbero stati aggrediti domenica sera dopo la sconfitta interna contro la Lazio. Un episodio che potrebbe alimentare i dubbi sul futuro del pipita in Campania.

Paura e delirio a Napoli: aggrediti Higuain ed Anduajr
Paura e delirio a Napoli: aggrediti Higuain ed Anduajr

Paura e delirio a Fuorigrotta. Napoli-Lazio si è chiusa da un'oretta quando i calciatori, a bordo delle proprie automobili lasciano lo stadio del centro città partenopeo per tornare nelle proprie case. Due di questi, Gonzalo Higuain e Mariano Andujar, vengono aggrediti da un gruppetto di una decina di unità che hanno accerchiato le loro vetture (l'attaccante era con la famiglia a bordo di un taxi) e colpito le vetture con una serie di calci e pugni. 

Questa la ricostruzione del Corriere dello Sport, che racconta dell'agguato ai due calciatori nella nefasta notte che ha estromesso il Napoli dalla Champions League. I due calciatori, rei per questo gruppo di pseudo tifosi della sconfitta, se la sono cavata scappando in tangenziale alla volta delle proprie dimore. Ha avuto la peggio l'auto del portiere argentino, che ha riportato la rottura del parabrezza. 

Attimi di paura che, uniti ai dubbi sul futuro della società partenopea, potrebbero condizionare le scelte dei calciatori, soprattutto di Gonzalo Higuain. Il mercato attorno al Pipita freme, con squadre di Liga e Premier che sarebbero disposte ad offrire fior di quattrini per accaparrarsi le prestazioni del 9 argentino. 

Higuain che in coppia con il portiere compagno di squadra, è volato ieri in giornata alla volta della Argentina per raggiungere il ritiro dell'Albiceleste in vista dell'imminente inizio della Coppa America. Tornerà a Napoli? Le ombre e le incertezze sul futuro del Pipita s'infittiscono. Una stagione da farsi perdonare da una parte, la voglia di giocare la Champions dall'altra. Higuain si interroga, il futuro del Napoli passa, ancora una volta, dalle decisioni in campo e non del Pipita. 


Share on Facebook