Progetto San Paolo: 45 mila posti, via la pista d’atletica

Dopo il battibecco degli ultimi giorni tra la SSC Napoli e il Comune di Napoli, pare che il progetto San Paolo sia pronto al decollo. Vediamo alcune novità di rilievo.

Progetto San Paolo: 45 mila posti, via la pista d’atletica
Progetto San Paolo: 45 milla posti, via la pista d’atletica

Finalmente, dopo un continuo tira e molla, il nuovo San Paolo inizia ad assumere sembianze reali. Il Mattino riporta alcune notizie significative. Lo stadio rimarrà sempre a Fuorigrotta, per volontà del patron azzurro Aurelio De Laurentiis, che vuole avere lo stadio del Napoli proprio nel cuore della città. I tifosi azzurri possono altresì esultare, perchè pare che la fastidiosa pista d’atletica sia destinata a sparire, come l’anello inferiore.

La capienza totale dello stadio verrà ridotta a 45 mila posti, l'impianto dovrebbe essere pronto per la stagione 2017/2018. Il costo totale? Circa 30 milioni di euro. Il San Paolo diventerà non solo uno stadio di calcio, ma anche un’area di ricreazione, con ristoranti, un museo dedicato al calcio Napoli, e forse anche un cinema, oltre alla possibilità di una megastore di prodotti ufficiali della società azzurra. Possibile anche la costruzione di un centro commerciale nell’area intorno allo stadio, ed è anche prevista la ristrutturazione del Piazzale Tecchio, che dovrà diventare uno spazio con molto verde e aree pedonali.

Il risponsabile del progetto del nuovo San Paolo è l’architetto Gino Zavanella, lo stesso che ha curato il disegno dello Juventus Stadium. Queste le sue parole ai microfoni di Radio Goal, programma in onda su Radio Kiss Kiss Napoli: "Del vecchio stadio preserveremo probabilmente la posizione. C'era anche l'idea di costruire un impianto nuovo altrove, ma il presidente De Laurentiis farà di tutto per restare a Fuorigrotta ammodernando la struttura già esistente per il bene dei tifosi e della città. Auspichiamo un San Paolo all'avanguardia, accogliente per le famiglie e da vivere non solo la domenica ma nel corso di più giorni. Lo stadio è un momento e non va dimenticato. Rimozione della pista d'atletica? Siamo ancora ai progetti e si sta parlando di avvicinare la curva e non solo all'allungamento delle tribune, ma non è detto che ciò avvenga. Siamo solo al primo step di un percorso promettente e che punta a mettere a norma l'edificio attuale secondo quelle che sono le direttive UEFA e della FIFA. La nuova capienza? A tal proposito c'è da fare un ragionamento di marketing. Se vogliamo un San Paolo sempre pieno, allora sarà di circa 45 mila spettatori".


Share on Facebook