Mercato Napoli, Inler e Sepe partono, ecco il punto

Non solo in entrata, il mercato del Napoli in queste prossime settimane sarà incentrato anche sui movimenti in uscita. Il punto della situazione.

Mercato Napoli, Inler e Sepe partono, ecco il punto
Mercato Napoli, Inler e Sepe partono, ecco il punto

Dopo 4 stagioni all'ombra del Vesuvio, per Gokhan Inler sembra sempre più vicino l'addio. Il suo destino? Con ogni probabilità la destinazione per lo svizzero di origine turche sarà proprio la Turchia. Il Galatasaray, che lo monitorano da tempo, sembra avere intenzione di rafforzarsi con giocatori esperti, proprio come sta facendo la loro rivale diretta, il Fenerbahçe. Il 'Gala' sembra disposto a pagare 6 milioni di euro per il cartellino del giocatore, che sembra sempre più lontano delle scelte di Sarri.

Un'interessante offerta per l'ex Udinese che partendo andrebbe quasi a raddoppiare il suo ingaggio attuale. L'arrivo di Inler sembra sempre più certo nella capitale turca, in quanto in questi ultimi minuti, la squadra più titolata di Istanbul avrebbe raggiunto l'accordo per la cessione di Felipe Melo, che dovrebbe tornare in Brasile. Nella prossima settimana ci potranno essere altri importanti sviluppi.

Un altro azzurro prossimo ad uscire dalla rosa azzurra è Sepe. Il portiere che rientra dal prestito ad Empoli sembra sempre più vicino alla Fiorentina di Paulo Sousa. Dopo aver perso Neto, andato alla Juventus, attualmente in rosa, come nº1 a difendere i pali viola, c'è solo Tatarusanu, con il giovane partenopeo che potrebbe avere molte chance di potersi giocare il posto, cosa che al Napoli, soprattutto avendo uno come Reina davanti a sè, non potrebbe fare.

Sul mercato in entrata, invece, si segnalano altre novità: secondo quanto riferito da Sky Sport, il Napoli ha presentanto un'offerta di 12 milioni di euro + 3 di bonus al Torino, per il cartellino di Maksimovic. L'offerta però è stata immediatamente rifiutata, con un secco 'no' da parte di Cairo, che pretende subito più di 15 milioni per il calciatore.


Share on Facebook