Napoli, vincere in Europa per cambiare rotta

Sarri prepara la partita con il Brugge. Il clima è ancora teso data la falsa partenza azzurra. Si prova quindi il 4-3-3, con qualche scelta di Turn Over.

Napoli, vincere in Europa per cambiare rotta
Napoli, vincere in Europa per cambiare rotta.

Dopo una delle peggiori partenze nella storia del club partenopeo, Sarri vuole dare una svolta chiara alla stagione del suo Napoli. Per vincere bisogna cominciare a vincere e quale occasione migliore di quella con il Brugge di domani sera ! Gli azzurri in queste ore stanno preparando con molta attenzione la sfida delle 19 di domani sera, nella quale sono previste diverse novità.

In primis si vedrà qual'è l'intenzione di Maurizio Sarri sul tanto discusso turnover per le coppe. Si prevedono quattro cambi rispetto alla formazione scesa in campo ad Empoli la scorsa domenica. Fuori Maggio, Albiol, Valdifiori e Gabbiadini. Dentro Ghoulam, Koulibaly e Jorginho sicuramente, mentre continua il ballottaggio tra Mertnes e Callejon per scendere in campo al fianco di un intoccabile Higuain.

Altra importante novità è che ieri nell'allenamento con la squadra, Sarri ha provato il 4-3-3. Modulo che per le caratteristiche degli attaccanti partenopei sarebbe più consono, ma che Sarri ha messo inizialmente da parte per il poco equilibrio che questo comportava. Lo schieramento però si è gia visto nella parte finale del match del Castellani con ottimi risultati. Quindi dato lo scarso successo che il 4-3-1-2 sta avendo, domani, o comunque nelle prossime giornate, si potrebbe pensare ad un definitivo cambio modulo, che permetterebbe a giocatori come Mertens e Callejon di giocare nei loro ruoli naturali. 

Intanto Sarri ha rifiutato di portare la squadra in ritiro per preparare la partita di domani. La scelta è stata mirata ad un alleggerimento della tensione che circola intorno al Napoli. Una tensione dovuta agli scarsi risulati ottenuti fin ora. Ed è qui che diventa fondamentale la partita di domani. Gli azzurri non ci arrivano nel modo migliore possibile, mentre la squadra belga si trova in una miglior condizione fisica ed è sicuramente l'avversario più ostico del girone partenopeo.

Vincere significherebbe quindi, cominciare a cambiare le cose. Portare a casa i tre punti sarebbe un ottimo slancio in vista del filotto di partite che attende il Napoli, a cominciare dal difficile confronto contro la Lazio del prossimo turno di campionato.