Live Napoli - Club Brugge, risultato partita Europa League 2015/16 (5-0)

Live Napoli - Club Brugge, risultato partita Europa League 2015/16  (5-0)
Napoli
5 0
Club Brugge
Napoli : (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; David Lopez, Jorginho, Hamsik (dal 62' Allan); Callejon, Higuain (dal 71' Gabbiadini), Mertens (dal 75' Insigne). All.: Sarri.
Club Brugge: (4-3-3): Bolat; Meunier, Duarte, Mechele, De Bock; Vazquez (dal 69' De Fauw, Simons, Vormer; Leandro, Diaby (dal 60' Claudemir), Bolingoli-Mbombo (dal 46' Iziquierdo).
SCORE: 1-0, min 5, Callejon; 2-0, min 19, Mertens; 3-0, min 25, Mertens; 4-0, min 54, Hamsik; 5-0, min 77' Callejon.
ARBITRO: Vlad (Ung) ammonisce
NOTE: Prima giornata dell'Europa League 2015/2016. In diretta dallo stadio San Paolo di Napoli, Italia. Calcio d'inizio ore 19.

Per questa sera è davvero tutto! Andrea Bugno e la redazione calcio di Vavel vi danno appuntamento a tra poco con i live di Fiorentina e Lazio, impegnate contro Basilea e Dnipro. Mi raccomando, sempre con Vavel! 

Napoli che vola in testa alla classifica del Gruppo D assieme al Midtjylland, che batte 1-0 il Legia a sorpresa. Azzurri e danesi a 3, belgi e polacchi a zero. 

Callejon: "Volevamo iniziare bene la partita e regalare una bella vittoria ai tifosi. Non abbiamo iniziato bene la stagione, alla fine abbiamo fatto una bella partita. Se ci sblocca? Certo, era importante sbloccarci. Adesso abbiamo fiducia per domenica per sfidare la Lazio. 4-3-3? Anche con l'altro modulo ci troviamo bene. Dobbiamo lavorare con tutti e due, ma lavoriamo per giocare bene con entrambi i moduli". 

Tutto abbastanza tranquillo per il Napoli di Maurizio Sarri, che brinda in Europa la sua prima vittoria alla guida degli azzurri. Doppio Callejon e doppio Mertens, in mezzo c'è Hamsik. 

92' SOLO ACCADEMIA NEL RECUPERO! FISCHIA VLAD! FINISCE NAPOLI-BRUGGE! 5-0 AL SAN PAOLO! TUTTO FACILE L'ESORDIO PER SARRI IN EUROPA! 

90' 2 di recupero. Destro di Insigne che però si spegne tra le braccia di Bolat. 

89' Altro fallo: stavolta è Simons che strattona Callejon che partiva verso la porta di Bolat. Giallo per lui, punizione da buona posizione per Insigne. 

87' CALLEJON! Gran palla di Insigne in profondità, lo spagnolo però alza troppo col destro. 

86' Il Napoli addormenta la gara. Adesso il Brugge non entra nemmeno più in possesso di palla, con il torello degli azzurri che è molto efficace. 

83' Gol del Brugge, annullato per fuorigioco! Destro di Vormer respinto da Reina su Leandro, che segna ma in posizione irregolare. 

82' Si è seduto il Napoli, con il Brugge che adesso ha alzato il baricentro dell'azione, stazionando nella trequarti offensiva azzurra, ma senza mai essere pericolosi dalle parti di Reina. 

80' Ancora Callejon nello sazio servito da Allan, stavolta non arriva l'aggancio volante! 

Grandissimo, illuminante, filtrante di Allan per lo spagnolo che parte alle spalle della difesa e di sinistro batte Bolat in uscita. 

77' CALLEJONNN!!!! 5-0 NAPOLI!!!! POKERISSIMO AZZURRO!!!!

75' Ultimo cambio nel Napoli! Dentro anche Insigne per Mertens. 

74' Ripartenza Brugge! De Bock crossa per Leandro, ma Albiol libera di testa. De Fauw al limite calcia di prima intenzione: palla a lato.!

73' CHE ANTICIPO DI KOULIBALY! PARTITA SONTUOSA DEL DIFENSORE EX GENK! 

71' Cambio nel Napoli: esce proprio Gonzalo Higuain, dentro Manolo Gabbiadini. 

70' HIGUAINNN!!!! PALO!!!! CHE LANCIO DI JORGINHO, CHE AGGANCIO PAUROSO DEL PIPITA, CHE NON RIESCE A BATTERE BOLAT!

68' KOULIBLAY! Riceve in area sugli sviluppi di un corner, ma calcia alto di destra. Ultimo cambio per il Burgge: dentro De Fauw, fuori Vazquez. 

67' HIGUAIN! PARTE PALLA AL PIEDE, SALTA DUE AVVERSARI E CALCIA DI DESTRO! BOLAT SI ALLUNGA SULLA SINISTRA E DEVIA IN ANGOLO! 

66' Contropiede Brugge! Izquierdo prende lo spazio centrale e viene servito perfettamente, ma Allan e David Lopez tornano sull'attaccante dei belgi e sventano la minaccia. 

63' Ancora Napoli propositivo sulla sinistra con Ghoulam che arriva sul fondo e crossa a rimorchio per Mertens, ma Mechele fa buona guardia, prima che Duarte spazzi l'area sull'arrivo di Callejon. 

Primo cambio anche per Sarri, che decide di risparmiare per domenica Hamsik, mandando Allan in campo al suo posto: Reina diventa il capitano. 

Altro cambio per Claudemir, che prende il posto di Diaby. 

59' MERTENS!!! CHE AZIONE VELOCISSIMA TRA IL BELGA E HAMSIK, CHE SERVE L'EX PSV NELLO SPAZIO CON L'ESTERNO, QUEST'ULTIMO ANCH'EGLI L'ESTERNO DESTRO TROVA IL MIRACOLO DI BOLAT CHE DEVIA IN ANGOLO!

58' Brutto fallo di Diaby su Jorginho. Fallo di frustrazione dell'attaccante belga, che viene risparmiato dall'arbitro romeno. 

55' Ancora Napoli devastante! Mertens per Ghoulam sulla sinistra, con l'algerino che restituisce il passaggio al belga, che toglie la sfera dal mancino di Higuain, meglio posizionato al centro. Devia Mechele in angolo. 

Mertens cerca Hamsik in area di rigore, Bolat si disturba con Mechele, favorendo lo slovacco che a porta vuota imbuca col mancino. Archiviata la pratica Brugge per gli azzurri, che a meno di clamorosi cali, tornerà alla vittoria. 

53' HAMSIKKK!!!! MAREKKKK HAMSIKK!!! ARRIVA IL GOL DEL CAPITANO! 4-0, POKER NAPOLI!!!! 

51' Non si intendono David Lopez e Callejon, con quest'ultimo che finta di andare in profondità e va incontro al mediano ex Espanyol, che però lancia in area e trova solo Bolat. 

48' Contropiede Napoli! Mertens in profondità per l'inserimento di Hamsik che cerca Higuain al centro, ma Bolat è in anticipo. 

47' Brugge che è tornato maggiormente volitivo e propositivo in campo. Napoli un pò deconcentrato e remissivo. 

FISCHIA VLAD! SI PARTE! INIZIA LA RIPRESA! 

Squadre che tornano in campo per l'inizio della ripresa. C'è un solo cambio, nel Brugge, con Preud'homme che toglie Boli, dentro Iziquierdo.

Alcune istantanee del primo tempo. 

Primo tempo tranquillo per il Napoli di Sarri, che dopo avre sbloccato il punteggio al 5', con un tiro cross fortunoso di Callejon, gioca sul velluto e non trova resistenza da parte dei belgi. Mertens raddoppia e triplica, con la complicità della difesa di Preud'homme che lo perde in entrambe le occasioni. I ritmi calano nell'ultimo quarto d'ora, con i partenopei che non soffrono mai gli sterili attacchi avversari. 

FISCHIA VLAD! FINE PRIMO TEMPO AL SAN PAOLO! 3-0 PER GLI AZZURRI IN CONTROLLO! CALLEJON AL 5', DOPPIO MERTENS A CAVALLO DEL VENTESIMO! 

45' Ultimi tentativi del Brugge, Vazquez serve Simons sulla sinistra, ma Hysaj chiude bene in fallo laterale! 

43' Grande filtrante di Meunier per Vazquez, che prova il controllo girandosi, ma perde palla sul ritorno di Koulibaly. 

41' Ritmi notevolmente calati in questo finale di primo tempo. Il Brugge rinuncia anche a provare ad attaccare e quando ci prova è molto impreciso negli appoggi. Il Napoli dal suo canto ha addormentato il match, provando a velocizzare la manovra quando entrano in possesso palla i tre uomini d'attacco. 

38' HIGUAIN! Calcia col sinistro dal limite dopo uno scambio stretto con Mertens: tiro deviato, palla in angolo. 

36' Ancora ottima azione del Napoli: Callejon per la sovrapposizione di Hysaj che crossa molto bene dal fondo, ma nè Mertens, nè Higuain si fanno trovare pronti alla deviazione. 

35' DAVID LOPEZ! Calcia di sinistro dall'interno dell'area dopo una buona discesa sulla sinistra di Higuain, ma spara altissimo!

33' David Lopez cerca l'inserimento centrale di Hamsik, stavolta Duarte riesce a chiudere perfettamente sullo slovacco. 

31' ANCORA MERTENS!!! Scambia con Higuain al limite e calcia ancora col destro: palla che stavolta termina ampiamente a lato. 

30' Doppia uscita di Pepe Reina sugli sviluppi di un corner per il Brugge. Sulla prima trova il disturbo di Koulibaly, sulla seconda blocca la sfera e fa ripartire Hysaj. 

Cross di Vazquez per De Bock sul secondo palo, ma la sponda del difensore belga è preda di Reina. 

27' Si vede anche il Brugge! Diaby conquista una punizione dai trenta metri. Vazquez sulla palla. 

Schema perfetto da calcio di punizione che libera Mertens in taglio al centro dell'area: il belga a volo calcia sull'assist di Jorginho, incrociando perfettamente sul secondo palo!

25' MERTENSSSS!!!!!! ANCORA MERTENSSSSS!!! 3-0 NAPOLI!!!! BRUGGE KO! 

25' Ancora Napoli propositivo. Troppo spazio tra le linee del Brugge. Jorginho entra bene sulla trequarti avversaria, rimediando il fallo di Vazquez in copertura. 

24' Vazquez ancora calcia di destro da 40 metri: palla che viene deviata agevolmente tra le mani di Reina che blocca. 

22' MERTENS! Ancora grande Napoli! Higuain di tacco per l'inserimento di Hamsik che apre a sinistra per il belga scatenato, che si accentra e calcia a giro: blocca centralmente Bolat. 

20' DIABY! Calcia di sinistro a volo su una persa di Jorginho. Palla che termina di poco a lato. 

Grande azione del Napoli con Hamsik che viene imbeccato tra le linee avversarie e trova Callejon sulla destra di prima. Lo spagnolo mette al centro sul taglio del belga, che punisce da pochi metri! 

19' MERTENSSS!!! DRIEEESSS MERTENSSSS!!! RADDOPPIO DEL NAPOLI!!! CHE AZIONE DEGLI AZZURRI!!!! 2-0!!!

17' Prova l'inserimento Vazquez in area di rigore sull'uscita di Koulibaly, ma l'ex Barcellona si allunga troppo la sfera e Reina può controllare in uscita. 

15' Vormer al centro per Boli, ma Hysaj è attentissimo in copertura di testa. Riparte il Napoli sulla destra, Hamsik cerca l'inserimento di Callejon sulla destra, palla che però viene controllata da De Bock. 

13' VAZQUEZ! Ci prova da 40 metri alla Florenzi, palla che sorvola la traversa. 

11' Che salvataggio di Jorginho su Diaby, solo al centro dell'area pronto a calciare in porta: Meunier va via a destra, crossa per il compagno al centro, che viene anticipato dall'italo-brasiliano all'altezza del dischetto dell'area di rigore. 

9' Altra ottima azione degli azzurri al limite dell'area tutta di prima: Higuain per Hamsik che cerca ad occhi chiusi l'inserimento di Callejon. Bolat fa buona guardia in presa bassa. 

8' Occasione Napoli! Higuain si libera al limite dell'area di rigore, non trova il tempo per la conclusione ed apre per Callejon, ma il succerimento è sbagliato e termina oltre la linea di fondo campo.  

7' Reazione del Brugge: Vormer sbuca sulla destra e crossa al centro dove lisciano sia Boli che Reina, con la sfera che termina in fallo laterale. 

5' CALLEJON!!!!! JOSEEEE CALLEJONNN!!!!! IL VANTAGGIO DEL NAPOLI!!!!! 1-0 AZZURRI! Tiro cross dello spagnolo che sbaglia a colpire, ma la traiettoria diventa imprendibile per Bolat! 

5' Mertens si allarga sulla sinistra, crossa al centro per Callejon, con l'estremo difensore belga che esce bene sullo spagnolo. 

3' Si dipana sulla sinistra la manovra del Brugge, con Boli che scambia con Vazquez, ma il cross di quest'ultimo è preda di Reina in uscita. 

1' Scambio sulla destra Hysaj-Callejon, con De Bock che chiude bene sull'esterno destro albanese. 

FISCHIA L'ARBITRO, HIGUAIN TOCCA PER CALLEJON ED IL NAPOLI PARTE SUBITO IN POSSESSO PALLA! 

19.00 CI SIAMO! TUTTO PRONTO PER IL FISCHIO DELL'ARBITRO VLAD! 

18.55 Squadre in campo al San Paolo! Tutto pronto per l'inno dell'Europa League e per il rito del sorteggio. 

18.50 Dieci minuti al match. A breve ingresso in campo delle squadre al San Paolo. Confermata la pochissima presenza dei tifosi partenopei a Fuorigrotta.

18.45 Squadre in campo che stanno ultimando le fasi di riscaldamento. A breve il ritorno negli spogliatoi per gli ultimi preparativi, prima dell'ingresso in campo definitivo per il match. 

18.40 De Bock: "Se siamo preparati? Sì, ci siamo allenati bene. Tutti conoscono la forza del Napoli, dobbiamo giocare bene. Callejon? "Lo conosco, è molto forte. Vediamo domani come fare per arginarlo. Avete perso contro l'ultima in classifica, come vi siete allenati? "Ci siamo svegliati, non abbiamo fatto abbastanza e adesso abbiamo lavorato tanto. I tanti infortuni della squadra? Sono cose che capitano, per fortuna non io non mi sono infortunato". 

18.35 Questa la conferenza stampa di Preud'homme della vigilia: "Reina? Ringrazio per i complimenti, anche in Italia ci sono portieri eleganti ed efficienti. Reina ha qualità, è un portiere moderno. Non tutti i portieri sanno giocare con i piedi, è un estremo difensore completo. Gli assenti? Mancano quattro elementi, prima avevo otto o nove indisponibili. L'ambiente? Dopo l'esperienza con United e Besiktas, i ragazzi hanno l'esperienza per giocare in grandi stadi contro grandi calciatori come quelli azzurri. I risultati deludenti fuori casa? Le statistiche sono opinabili, ognuno le vede a proprio modo. Ma è vero che, dopo il nostro vantaggio, andiamo in difficoltà e commettiamo qualche errore di troppo".

18.30 Questi gli schieramenti tattici delle due squadre, con Preud'homme che non baderà di certo a difendersi. 

18.25 Era attesa, a Napoli, la risposta del presidente De Laurentiis alle accuse di Diego Armando Maradona nei confronti della scelta di Sarri come allenatore. Ecco le parole del presidente del Napoli: "E' il più grande personaggio esistito nel calcio, ma lui sta a Dubai e fa delle affermazioni che hanno del sensazionalismo per colpire. Buttiamo un sasso nello stagno e facciamo dei cerchi concentrici. Maradona non conosce più la realtà di Napoli, le sue considerazioni da lontano non tengono conto delle difficoltà della città. Siamo sempre cresciuti, questo non significa solo vincere qualche coppa, ma rafforzando la società in una società civile decrescente, che non offre nulla al club. Pensiamo allo stadio con lavori non fatti, anticipati da me senza mai aver ricevuto indietro i soldi".

18.20 Gli azzurri e i belgi, non hanno mai avuto precedenti nella loro storia europea, è la prima volta che si affronteranno. Il Napoli, ha incontrato sul suo cammino europeo squadre belghe soltanto in 2 occasioni, ottenendo buoni risultati al San Paolo, e perdendo in terra fiamminga. Nella stagione 1976-77, nella semifinale della Coppa delle Coppe, gli azzurri affrontarono l’Anderlecht vincendo a Napoli per 1-0. Al ritorno nella gara decisiva per accedere alla finale che poi si sarebbe disputata a Bruxelles i belgi vincero 2-0, eliminando i partenopei. Altro precedente, fu nella stagione 1979-80, con lo Standard Liegi, nella Coppa Uefa. Al San Paolo per i sedicesimi di finale, nella gara d’andata, il Napoli vinse impattò per 1-1. Al ritorno a Liegi, lo Standard prevalse per 2-1, facendo fuori gli azzurri.

18.15 Questa invece la squadra scelta da Preud'homme (4-3-3): Bolat; Meunier; Duarte, Mechele, De Bock; Vazquez, Simons, Vormer; Leandro, Diaby, Bolingoli-Mbombo

18.10 E' stato appena ufficializzato l'undici con il quale Maurizio Sarri affronterà la gara. Scopriamolo assieme: 

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; David Lopez, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Mertens. All.: Sarri. 

18.05 Inizia la nostra lunga diretta che ci porterà all'inizio della gara, previsto per le ore 19 circa. Nell'attesa che vengano diramate le formazioni ufficiali, questo l'arrivo del Napoli, pochi minuti fa, allo Stadio San Paolo. 

18.00 Buon pomeriggio amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale della gara d'esordio del Napoli di Maurizio Sarri nella Europa League 2015/2016. Quest'oggi al San Paolo è di scena il Club Brugge di Michel Preud'homme, ex portiere del Benfica. I partenopei dopo un inizio difficile in campionato cercano la vittoria che potrebbe ridare fiducia a tutto l'ambiente, scettico nei confronti dell'operato del tecnico toscano. Da Andrea Bugno, e dalla redazione calcio di Vavel Italia, l'augurio di una buona partita in nostra compagnia. 

Poteva sicuramente andare meglio al Napoli di Maurizio Sarri, che stasera esordirà in Europa League contro la squadra con la quale, in teoria, si giocherà il primato nel proprio raggruppamento e che tatticamente potrebbe dargli non pochi grattacapi. Gli azzurri cercheranno contro il Club Brugge di Preud'Homme di ritrovare la vittoria che manca oramai dal finale della scorsa stagione. Ancora a secco i partenopei in campionato, che cercano in Europa il primo sorriso stagionale. 

I padroni di casa potranno sfruttare le notevoli difficoltà dei belgi quando giocano lontano dalle mura di casa, oltre ad una linea difensiva di per sé non imperforabile. Infatti, nelle ultime due trasferte della Jupiler League hanno perso sia a Mouscron che a Waregem. Tuttavia, l'ultima partita casalinga contro lo Standard Liegi, li ha visti dominare in lungo ed in largo, con il risultato di 7-1 che dimostra l'assunto di cui sopra che l'aspetto che predilige l'ex portiere del Benfica è prettamente offensivo. Non sarà affatto facile, però, contro una squadra dalla spiccata mentalità offensiva, che ha in Vazquez (prodotto del Barcellona), il talento più cristallino, che imbecca a suo piacimento gli inserimenti del velocissimi Diaby e delle due mezzali che a turno si inseriscono dalle retrovie. Sarà importante, dunque, per i partenopei, non ripetere gli errori che hanno portato ai gol dell'Empoli domenica (in particolare il primo di Saponara dalle retrovie), in quanto gli ospiti, questa sera, sfrutteranno particolarmente questo tipo di canovaccio tattico.  

Come arrivano le squadre al match 

Due pareggi in tre partite, con le molteplici critiche che sono piovute addosso a Maurizio Sarri, che non rendono facilissime le cose agli azzurri, che si presentano alla sfida di oggi, però, al completo. Il Napoli che si presenta all'esordio di Europa League è una squadra insicura, resa fragile oltre che dalle evidenti lacune difensive, da una fiducia che stenta a prendere corpo nel gruppo azzurro, che necessiterebbe di una vittoria, anche fortunosa, per scacciare fantasti e critiche. I pareggi contro Sampdoria e Empoli hanno lasciato intravedere qualcosa, in termini di atteggiamento e condizione, ma non basta all'ex allenatore empolese per infondere serenità e tranquillità ad un gruppo che cerca risultati per uscire da questo torpore di inizio stagione. 

Discorso diverso per il Brugge di Preud'Homme, che ha iniziato molto prima la stagione ed è già abbastanza rodato. Sette le partite fin qui disputate dai belgi in campionato che non hanno convinto particolarmente la critica, fatta eccezione per il big match contro lo Standard Liegi, vinto in casa per 7-1. L'eliminazione dalla Champions League, per mano del Manchester di Rooney, ha lasciato intravedere tutti quei limiti tecnici della squadra neroazzurra, che soprattutto difensivamente lascia ampi spazi agli avversari di turno. Inoltre, il ruolino di marcia della squadra di Bruges fuori casa è disastroso: oltre al 3-1 dell'Old Trafford ed al 2-1 subito in Grecia dal Panathinaikos, in campionato in quattro uscite Preud'Homme ha rimediato un sol punto. Difficoltà strutturali e mentali, che durano dalla scorsa stagione: nelle ultime 10, tra campionato, Champions (due turni) ed amichevoli, sono solo due i pareggi a fronte di otto sconfitte. 

Alla scoperta del Brugge

La migliore partita stagionale dei nero-azzurri è senza dubbio quella disputata contro lo Standard Liegi in casa: risultato finale 7-1, con un Diaby imprendibile. Questa l'analisi tattica della sfida, con un occhio particolare agli avversari azzurri. 

La gara ha messo in mostra tutte le potenzialità offensive della squadra plurititolata di Belgio. Il Napoli, che tendenzialmente utilizza una linea difensiva molto alta, dovrà essere brava a non farsi infilare dai tagli continui del tridente offensivo, che sfrutta tantissimo questo tipo di azione, con Vazquez che è puntualissimo ad illuminare la scena trovando la verticalizzazione per Diaby ed Oulare (assente per infortunio). Questi due possenti attaccanti sfruttano maggiormente l'aspetto fisico e la corsa piuttosto che la tecnica, prerogativa principale dello spagnolo ex Barcellona: sicuramente pane per i denti di Albiol, Chiriches e Koulibaly, che sono avvisati. La retroguardia formata a quattro da De Fauw (Meunier stasera), Mechele, Duarte, De Bock, a protezione di Bolat non è di certo impenetrabile. Gol subito a parte, le maglie sono sembre molto, troppo larghe tra i quattro effettivi, con i due esterni che spesso si fanno cogliere impreparati sulle sovrapposizioni dei terzini avversari. Molti problemi anche sulle palle alte, sia attive, da azione, che passive, con i due centrali attratti spesso maggiormente dalla palla che dagli uomini da marcare.

Le ultime dai campi

Napoli - Il tecnico toscano ha annunciato in conferenza stampa diversi cambi rispetto a domenica, ma i dubbi di formazione restano ugualmente. La certezza è nella presenza di Reina tra i pali, mentre in difesa ci sarà Ghoulam sulla corsia mancina, con Hysaj dirottato a destra. Al centro tre giocatori per due maglie, con Albiol e Chiriches che si giocano il posto accanto a Koulibaly. A centrocampo turno di riposo per Allan e Valdifiori con Lopez e Jorginho che dovrebbero partire dall'inizio. Hamsik dovrebbe completare il terzetto in mediana, con Insigne, il più in forma del gruppo, che agirà da rifinitore dietroHiguain e Mertens, anche se Gabbiadini ha notevolmente impressionato ad Empoli.

Club Brugge - Tante assenze per Preud'Homme che deve rinunciare in attacco sia ad Obbi Oulare che Dierckx, oltre che riscattare l'ultimo ko con il Mouscron. Il modulo di partenza dell'ex numero uno sarà il classico 4-3-3, con Vazquez assieme a Vossen e Diaby davanti. A centrocampo Vormer (occhio ai suoi inserimenti dalle retrovie), Simons e Claudemir, mentre in difesa Mechele e Duarteformeranno la coppia difensiva al centro con l'ex obiettivo azzurroMeunier a destra e De Bock a sinistra davanti al non irresistibile Bolat. 

Probabili formazioni

Napoli (4-3-1-2): Reina; Hysaj, Albiol/Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Lopez, Jorginho, Hamsik; Insigne; Higuain, Mertens. All. Sarri

Club Brugge (4-3-1-2): Bolat; Meunier, Mechele, Duarte, De Bock; Claudemir, Simons, Vormer; Vazquez, Vossen, Diaby. All. Preud'Homme

Le parole della vigilia

Mister Sarri ha analizzato in maniera dettagliatissima la sfida contro i begli alla vigilia in conferenza stampa: "L'esordio? Sono concentrato sulla squadra e sul campo. Non sento particolare tensione per il mio esordio europeo". E sul Bruges: "Non è una squadra facile, e se sono in giornata possono metterci in difficoltà. Hanno giocato male perdendo con l'ultima in classifica, ma verrano a fare la partita. Noi però giochiamo in casa e dobbiamo fare i tre punti. L'Europa League è una competizione strana e difficile, basta pensare che arriveranno 8 squadre dalla Champions League tra tanti mesi. Ora personalmente mi concentrerei solo sul girone da fare bene, dobbiamo cercare di passare il turno nel migliore modo possibile". Dopo l'inizio un pò al di sotto le aspettative dei tifosi, ecco cosa ne pensa Sarri del momento attuale della sua squadra: "Sto vivendo normalmente questa situazione, è normale che fare buoni risultati aiuta notevolmente a crescere. A livello di prestazioni ci manca ancora continuità, nelle scorse tre partite abbiamo messo dentro qualcosa di negativo, ma c'è da dire che a livello di episodi non siamo stati fortunati, basti pensare ai rigori che ci hanno negato ed al goal dell'Empoli viziato da un fallo di mano. Detto ciò dobbiamo ancora migliorare tanto e speriamo di farlo in modo veloce. Se giochiamo due partite come contro la Sampdoria, la gente riempirà il San Paolo. Dobbiamo farci amare da questa gente, ma ancora non ci siamo riusciti". Sulla formazione che scenderà in campo: "Nelle prime tre partite ho già fatto ruotare 20 giocatori, sicuramente rispetto a domenica ci saranno dei cambi di formazione. Stiamo provando due moduli ed è probabile che nel corso della partita attuerò entrambi i moduli, dipende da come si metterà la partita, ma come ha detto Mertens i moduli spesso sono dettagli, è la forza dei giocatori a fare sempre la differenza". E cosa manca a questo Napoli? "Dobbiamo crescere in cattiveria ed essere più bravi a gestire i momenti difficili: la squadra si allena con grande intensità. Porto avanti la mia idea di calcio. Non avrebbe senso snaturarla. Voglio una squadra di personalità. I giocatori sono forti, io sto combattendo per loro per tenerli lontano dalle critiche spero che questo gli trasmetta la giusta tranquillità. Io penso che nella vita sono una persona che ha fatto scelte importanti, ma sono sempre stato circondato da un ambiente molto scettico, sono partito dalle categorie inferiori per arrivare fino a qui, questo vuol dire che la personalità non mi manca".

In conferenza stampa era presente anche Dries Mertens. Il belga ha sottoscritto quasi in tutto le parole del suo Mister riguardo il momento della squadra, e si dimostra fiducioso in una crescita generale nelle prossime settimane. Ecco le parole del "diavolo" belga: "Napoli-Bruges per me si tratta di una partita speciale perchè affronto una squadra belga, sicuramente spero di giocare. Domani dobbiamo provare a vincere così come lo facciamo sempre quando entriamo in campo. Spero di fare una grande partita, sono sempre pronto se il mister decide farmi giocare titolare o a gara in corso". Sul Bruges: "Non è una squadra facile da affrontare, anche loro hanno qualche problema, alternano buone giornate a cattive giornate, loro sicuramente vorranno vincere, ma noi giochiamo in casa e dobbiamo conquistare i tre punti". Che obiettivo in questa Europa League? "Quando inizio qualcosa voglio sempre puntare alla fine, noi puntiamo a vincere questa competizione, l'anno scorso abbiamo avuto un po' di sfortuna, quest'anno puntiamo alla finale". Sul rinnovo però, poche parole, ma filtra l'ottimismo: "Ho ancora tre anni di contratto a Napoli, qui sto bene non c'è fretta al momento". Alla fine, un messaggio ai tifosi: "Siamo professionisti. Non sentiamo particolari pressioni. Vogliamo vincere. Mi dispiace molto che domani le curve siano chiuse, noi vogliamo sempre avere loro al nostro fianco, e dare il 100% per loro".