Cavani si dichiara: "A Napoli? Al momento tornerei volentieri. Questo può essere l'anno giusto per lo scudetto"

L'attaccante del PSG, dopo essersi lasciato bruscamente con presidente e soprattutto tifosi, parla al Corriere del Mezzogiorno su un suo possibile ritorno nella terra che lo ha lanciato come uno dei grandi del calcio mondiale.

Cavani si dichiara: "A Napoli? Al momento tornerei volentieri. Questo può essere l'anno giusto per lo scudetto"
104 gol in azzurro per il Matador.

Ebbene si, al Matador piacerebbe tornare .

Emergono parole d'amore, mai terminato probabilmente, per il Napoli e i napoletani nella sua intervista presso il Corriere del Mezzogiorno. Parole che riportano alla mente quelle dello scorso 9 Marzo, quando l'attaccante ha affermato la sua vicinanza ai colori partenopei, in contrasto con i dissapori con l'attuale numero della società.

"Tornare a Napoli ? Perche no?"

"Il Napoli può lottare per il vertice della classifica - dice al Corriere del Mezzogiorno - Mi auguro che possa essere l'anno giusto, gioca meglio di tutte le altre". Sul suo possibile ritorno invece: "Ci penso, mi piacerebbe ritornare dove ho vissuto tre stagioni fantastiche".

Si appresta a giocare una partita importante in Champions League contro il Real Madrid dell'altro grande ex, Rafa Benitez (solo intravisto a Napoli), ma al contempo non nasconde la sua gioia nel vedere la squadra di Sarri vincere, giocando bene: "Qui a Parigi ho sempre guardato il Napoli in televisione, compatibilmente con gli impegni di allenamento e con la contemporaneità delle partite. Quest’anno mi sto appassionando, provo molto piacere a vedere la squadra che gioca bene, diverte e fa risultato. A Napoli ho ancora parecchi amici, è una città che resta nel mio cuore. Davvero, provo un piacere grande".

Insomma Napoli non lo ha mai dimenticato e viceversa. Il clou dell'intervista si manifesta in queste poche ma significative parole: "Il futuro di noi calciatori è sempre imprevedibile, mi piacerebbe ritornare dove ho vissuto tre stagioni fantastiche che mi hanno poi permesso di essere qui a Parigi. Se tornerei a Napoli? Perché no?

Dopo la sua partenza, tanti paragoni fra l'uruguagio e il primo della classe attuale, l'asso argentino Gonzalo Higuain, ma il centravanti del PSG non nasconde la sua ammirazione per il giocatore con la maglia numero 9: "Siamo giocatori diversi, non credo si possa fare il paragone. E' un fuoriclasse, il Napoli ha il centravanti straniero più forte che c'è in Italia. A chi fa paragoni dico: coccolate Higuain, è fortissimo.

In quell'amichevole d'Agosto al San Paolo, ci furono fischi,  strani e desueti ma già dimenticati dal Matador: "I Fischi al San Paolo quando sono tornato? Sono stati fischi d'amore".

Un suo ritorno in azzurro è solo un sogno o un giorno diventerà realtà? Possibile tandem Higuain-Cavani? I tifosi sognano questa magica coppia.

SSC Napoli