Risultato Midtjylland - Napoli di Europa League 2015/2016 (1-4): Gabbiadini Show, anche Callejon e Higuain a segno

Risultato Midtjylland - Napoli di Europa League 2015/2016 (1-4): Gabbiadini Show, anche Callejon e Higuain a segno
Midtjylland
1 4
Napoli
Midtjylland: (4-4-2) Andersen; Romer, Hansen, Sviatchenko, Novak; Duelund (73' Mabil), Sparv, Poulsen, Royer; Duncan (73' Larsen), Pusic (62' Onuachu). A DISPOSIZIONE: Raahauge, Banggaard, Lauridsen, Babajide. All. Thorup
Napoli: (4-3-3) Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam (80' Strinic); Allan (60' Hamsik), Valdifiori, David Lopez; Callejon (64' Higuain), Gabbiadini, El Kaddouri. A DISPOSIZIONE: Gabriel, Jorginho, Insigne, Albiol. All. Sarri
SCORE: 19' Callejon, 31' e 40' Gabbiadini, 43' Pusic, 90+4' Higuain
ARBITRO: Gozubuyuk. AMMONITI: 83' Koulibaly
NOTE: In diretta da Herning, Danimarca, la diretta della gara tra Midtjylland e Napoli, valevole per la terza giornata della fase a gironi dell'Europa League. Inizio ore 21.05

23.09 - E per questa serata di Europa League da Giorgio Dusi e da Vavel Italia è veramente tutto, un grazie per l'attenzione e buon prosegiumento di serata.

23.07 - Dopo un primo tempo di alto livello (dal 20' al 45'), meno bene nella ripresa il Napoli, che crea meno e soffre qualcosa in più, anche se il maggior tasso tecnico si è comunque fatto valere. Alla fine ci ha pensato Higuain a chiudere il conto con il gol del 4-1, dopo la doppietta di Gabbiadini e il gol di Callejon.

23.04  Le parole a caldo di Manolo Gabbiadini: "Campo pesante, clima insolito a Napoli, era un po' che non giocavo 90 minuti, è stata tosta. Vincere porta vittorie, porta entusiasmo e tutto, perdere non fa mai bene. Sarri voleva qualcosa di più? Io non leggo i giornali e le dichiarazioni di nessuno, quando vengo chiamato in causa punto a dare il massimo, tutto qua". 

23.00 - Non si ferma nemmeno in Danimarca la striscia di vittorie del Napoli, che vola anche in Europa League a punteggio pieno: 11 gol fatti, uno solo subito.

22.56 - FINISCE QUI, FINISCE 4-1 PER UN OTTIMO NAPOLI, NON PERFETTO MA COMUNQUE OTTIMO!!!

90+4' - GOOOOOOOOOONZALOOOOOOOOOOO HIIIIIIIIIIIIIIIIGUAINNNNN!!!! CI METTE IL PUNTO ESCLAMATIVO, INCROCIA COL DESTRO IN AREA DA BUONA POSIZIONE!!!! OTTIMO ASSIST DI EL KADDOURI!!

90+3' - SVIATCHENKO SVENTA SU HIGUAIN!! Riesce il primo sombrero all'argentino, non il secondo!

90+3' - ROYER DA FUORI, REINA ATTENTO PARA!!! Pericoloso ancora il Midtjylland!!

90+2' - NOVAK IN SCIVOLATA anticipa Higuain, palla difficile di El Kaddouri.

90+1' - TRAVERSA DI MABIL!!!! TIRO-CROSS DALL'OUT DI SINISTRA CHE STAVA PER BEFFARE REINA, SALVATO DAL MONTANTE!!!!

QUATTRO MINUTI DI RECUPERO!!!

89' - DEVIAZIONE DECISIVA DI STRINIC SULLA BOTTA DI ROYER, A CAMPO APERTO!!! Da apprezzare l'atteggiamento del Midtjylland.

88' - Tacco di Sparv inutile, rifinitura che manda fuori tempo Mabil.

87' - Brutta testata per Valdifiori contro la nuca di Larsen, ha la peggio l'ex Empoli che sembra abbastanza stordito per ora.

86' - Ottimo Mabil a chiamare palla in profondità, Romer lo innesca e lo lancia ma poi il nativo del Sudan controlla col braccio.

84' - Se la cava in qualche modo il Napoli sul secondo palo, ancora Koulibaly è al posto giusto sper pszzare dopo una sorta di sponda di Hansen. 

83' - Bruttissimo fallo di Koulibaly su Mabil, l'arbitro gli da il giallo ma ci stava anche il rosso. Aveva perso palla il francese, punizione pericolosa per i danesi.

80' - Entra anche Strinic, fuori Ghoulam. Il croato c'è ancora...

79' - Ci provano Hamsik e Higuain a illuminare, il primo serve il secondo in profondità, bravo Sviatchenko a chiudere sull'argentino.

78' Andersen in due tempi col brivido!!! Botta da fuori Higuain, il portiere non la tiene e poi smanaccia in qualche modo.

76' - CLAMOROSO SALVATAGGIO SULLA LINEA DI KOULIBALY SUL TIRO A BOTTA SICURA DI ROYER!!! Mabil subito incisivo, serve la sovrapposizione di Sparv, palla per l'ala che va a botta sicura ma trova il centrale!!!

74' - Aspetta troppo a concludere HIGUAIN!!!! Sviatchenko riesce a chiudere in tempo!!

72' - Pescato in fuorigioco Duelund, ed è l'ultima azione della sua partita incolore. Fuori con lui anche Duncan Rasmussen, dentro Mabil e Larsen.

69' - Altra rimessa lunga di Hansen, che tra l'altro era nettamente irregolare. Comunque in mezzo c'era un fallo su David Lopez, ravvisato dall'arbitro. 

66' - Bruttissima distorsione per Onuachu, che zoppica molto ma non fa una piega e rientra in campo.

64' - Dentro anche Gonzalo Higuain! Gli fa spazio Callejon, Gabbiadini si allarga a destra.

62- Anche Thorup si gioca il primo cambio, dentro Onuachu al posto di Pusic. Dentro una punta vera, fuori un mezzo trequartista.

61' - Duelund trova spazio centralmente, vien chiuso al limite!! Periocolosissimo però.

60' - Primo cambio per il Napoli: esce Allan, dentro Hamsik. Rifiata il brasiliano.

57' - COAST TO COAST di Hansen, con tanto di conclusione che però non è pericolosa per Reina.

56' - PUSIC!! Colpisce male di testa sul buon cross dalla sinistra!!

55' - COSA SI MANGIA CALLEJON!!! Altra palla di Koulibaly che passa in mezzo a tante maglie e vien pure deviata, lo spagnolo come sempre taglia e prova a concludere col mezzo collo esterno da dentro l'area, ma non trova la porta!!!

51' - Duelund genera un po' di confusione nella difesa del Napoli, alla fine in ogni caso tutto si risolve senza pericoli per Reina.

51' - El Kaddouri prova a chiudere una bella azione sulla sinistra rientrando sul destro e calciando, ma trova la respinta di un difensore.

48' - Più aggressivo il Midtjylland in campo, anche se per ora c'è poco da segnalare.  

22.06 - E RICOMINCIA IL SECONDO TEMPO!!! NON CI SONO CAMBI!

22.01 - Viste le aspettative, ci si poteva aspettare qualcosa in più dal Midtjylland: tanti giocatori hanno deluso, tra cui Duelund, classe 1997. Meglio Royer sull'altra fascia. Prova corale di ottimo spessore per il Napoli, con tre giocatori sugli scudi: Callejon, Gabbiadini, Koulibaly.

21.58 - A riaprire la gara ci ha pensato però Pusic: i danesi, nonostante il triplo svantaggio, hanno giocato con costante intensità anche nel finale e realizzato con Pusic.

21.55 - Che Napoli, ma solo dal 19' in poi! Il Midtjylland parte fortissimo e gioca molto bene, nel primo quarto d'ora quasi il Napoli non esce nemmeno, ma trova la giocata che gli permettere la testa avanti e comincia a dominare. Gabbiadini raddoppia e da il via all'assedio: segnerà ancora lui al 40' con un gol pazzesco, in mezzo due miracoli di Andersen e una traversa di Callejon.

21.52 - FINISCE UN PAZZESCO PRIMO TEMPO!!! 3-1 PER IL NAPOLI!!

44' - MAMMA MIA CALLEJON COSA STAVA FACENDO!!! DESTRO DA POSIZIONE INSENSATA CHE FINISCE SULLA TRAVERSA!!!! UN MEZZO GIRO COL DESTRO DALL'INCROCIO DELLE LINEE DELL'AREA, A USCIRE. MAMMA MIA, TRAVERSA PIENA CON ANDERSEN A GUARDARE...

43' - MAAAAAAARTINNNN PUSICCCCCCCCCCC!!!!! ACCORCIA LE DISTANZE IL MIDTJYLLAND!!! SU CORNER LA PALLA ESCE DALL'AREA, BOTTA DA FUORI DEVIATA IN MANIERA DECISIVA DA PUSIC!!

40' - MANOLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO GAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAABBIADINIIIIIIIIII!!!!!!!!!!! ANCORAAAAAAAAAAAAAAA!!! ANCORA!!!!!!!!!!!!!! MA CHE GOL!!!!!!!!!! CHE GOL PAZZESCO DI GABBIADINI!!!! CONTROLLO FRONTE ALLA PORTA CON L'ESTERNO, POI TIRO DI MEZZO ESTERNO CHE PRENDE UNA TRAIETTORIA SPAVENTOSA E SI INFILA NEL SETTE, MAMMA MIA!!!!

37' - Ancora Napoli, ancora Callejon!! Di testa sul secondo palo cerca un pallonetto sul palo lungo, palla alta di poco.

35' - DOPPIO PRODIGIO DI ANDERSEN, ASSOLUTAMENTE DECISIVO!!!! ARRIVANO DA OVUNQUE QUELLI DEL NAPOLI, IL PORTIERE PARA PRIMA SU CALLEJON E POI SU ALLAN!!!

34' - CALLEJON MANCA IL COLPO DI TACCO!!!! Altro taglio, altro lancio: cerca il tocco di fino, ma non lo trova!

32' - ANCORA GABBIADINI, ottima occasione non sfruttata! Molto meglio il Napoli ora...

31' - MANOLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO GAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAABBIADINI!!!!!!!!!!!! IL RADDOPPIO DEL NAPOLI, AZIONE PERFETTA!!!! CALLEJON PER MAGGIO, MAGGIO MANDA ALLAN IN PROFONDITA' SULLA DESTRA, CROSS AL CENTRO DOVE GABBIADINI E' SOLO E DI PRIMA LA APPOGGIA: BACIO AL PALO E PALLA NEL SACCO!!!

31' - Molto meglio il Napoli dopo il gol del vantaggio! Ottima gestione della palla, bene in particolare Koulibaly. 

28' - Gabbiadini prova il colpo di tacco sul cross basso di Ghoulam, bravo a prendere il fondo, ma non ci arriva!

26' - KOULIBALY SALVA, ancora il Midtjylland periocoloso su punizione: Sparv spizza, Sviatchenko si sta coordinando per la rovesciata ma il centrale ex Genk lo anticipa con coraggio di testa!

23' - Punizione battuta da Poulsen col sinistro sulla trequarti, nessuno tocca e Reina ci mette le mani. Provano a reagire i danesi, Napoli che sembra più in controllo ora.

19' - JOSEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE CAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAALLEJONNNNN!!! UNO A ZERO PER IL NAPOLI, CHE GOL DI CALLEJON!!!! PALLA LUNGA DALLA DIFESA DI KOULIBALY PER IL TAGLIO DELLO SPAGNOLO ALLE SPALLE DELLA LINEA: LANCIO CHE ARRIVA DIRETTAMENTE IN AREA, CALLEJON CI METTE IL PIEDE E CON IL  PALLONETTO AL VOLO BATTE ANDERSEN!!!

19' - CI METTE LA TESTA SVIATCHENKO!!! Contropiede Napoli con David Lopez che apre per El Kaddouri, solo sulla sinistra: tiro sul secondo palo salvato dal centrale!!!

18' - Gabbiadini scatta in posizione regolare ma litiga col pallone, Sviatchenko ha il tempo di recuperare e chiuderlo. Ottimo movimento.  

15' - ANCORA MIDTJYLLAND!!! Duelund (classe 1997) sulla sinistra ne salta due e la gioca al centro dove Pusic non è prontissimo e anche chiuso da Chiriches.

14' - Altra interessante offensiva dei danesi! Royer con un delizioso auto-sombrero salva la rimessa, poi l'azione prosegue e porta Sparv al tiro, sinistro respinto.

13' - Cerca di giocare in ripartenza il Napoli, Allan prova a servire Gabbiadini in profondità sbagliando però la direzione.

9' - Ancora pericolosi i danesi dalla destra, ottimo piglio!

8' - GOL ANNULLATO AL MIDTJYLLAND! Hansen batte una rimessa laterale (che in realtà è un cross tesissimo) direttamente in area, Sviatchenko, ovvero il suo compagno centrale di difesa, incorna alle spalle di Reina (che sbaglia il tempo) ma il capitano spinge su Valdifiori e il gol non è valido. 

7' - Colpo di testa preciso ma troppo molle di Gabbiadini in area su cross di El Kaddour: Andersen in due tempi ci arriva.

6' - Hansen regala un corner al Napoli fermando di petto un corner dalla destra, non riesce però la squadra di Sarri a sfruttare l'occasione.

4' - Chiama la profondità Gabbiadini, David Lopez lo cerca ma il lancio gli esce decisamente troppo lungo.

3' - Prima conclusione della gara per i danesi, conclusione di Royer angolata ma non troppo: Reina in presa!   

21.07 - SI COMINCIA A GIOCARE, E IL PRIMO PALLONE E' PER IL NAPOLI!!!!

21.03 - Squadre in campo!! DOpo l'inno dell'Europa League, scambio di gagliardetti e saluti, e....

21.00 - Le squadre sono nel tunnel, gran bel clima allo stadio! Tutto esaurito per l'occasione...

20.55 - 10 minuti al fischio d'inizio tra Midtjylland e Napoli: riusciranno gli azzurri a fare tre su tre?

20.45 - Thorup invece sceglie un atteggiamento un po' più "spregiudicato" rispetto al 4-1-4-1 previsto, ma non può contare come detto sul suo asso nella manica Pione Sisto, classe 1995 che ha anche già debuttato in nazionale danese. Giocatori di livello comunque non mancano, su tutti Hansen in difesa, ex Nantes, Sparv a centrocampo e Royer ala sinistra.

20.40 - Andiamo a dare un'occhiata alle scelte di Sarri. Rispetto alle previsioni, qualche sorpresa: Gabriel e Strinic sembravano candidati forti a una maglia da titolare, ma alla fine entrambi si siedono in panchina. Meno sorprese in difesa, dove Maggio e Chiriches giocano. Centrocampo con Valdifiori e David Lopez che prendono il "posto" di Jorginho e Hamsik. L'assenza di Mertens costringe invece Callejon agli straordinari in attacco, mentre Insigne e Higuain ci sono.

20.35 - Ed ora scendiamo nello spogliatoio del Midtjylland:

20.30 - ...e poi una controllata al terreno di gioco.

20.25 - E mentre le squadre si preparano al riscaldamento di rito, vediamo un po' di immagini del pre-gara, direttamente dai profili Twitter delle due squadre. Qui l'arrivo dei giocatori del Napoli all'MCH Arena...

20.20 - Ed ecco le scelte del Midtjylland, che si dovrebbe schierare con un quadrato 4-4-2 nel quale mancherà la stellina Pione Sisto:

(4-4-2) Andersen; Romer, Hansen, Sviatchenko, Novak; Duelund, Sparv, Poulsen, Royer; Duncan, Pusic. A DISPOSIZIONE: Raahauge, Banggaard, Lauridsen, Larsen, Mabil, Onuachu, Babajide. All. Thorup

20.15 - Cominciamo con la FORMAZIONE UFFICIALE DEL NAPOLI, il classico 4-3-3 con un parziale turnover in tutti i reparti, anche se Sarri non rinuncia ad alcuni punti fermi.

(4-3-3) Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Valdifiori, David Lopez; Callejon, Gabbiadini, El Kaddouri. A DISPOSIZIONE: Gabriel, Strinic, Jorginho, Higuain, Hamsik, Insigne, Albiol. All. Sarri

Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, della sfida valevole per la terza giornata della fase a gironi dell'Europa League 2015/2016. Dallo Stadio MCH Arena di Herning Giorgio Dusi e la redazione calcio di Vavel Italia vi racconteranno le emozioni della sfida tra il Midtjylland padrone di casa ed il Napoli di Maurizio Sarri. 

Midtjylland e Napoli sono appaiate a quota 6 punti in classifica e scenderanno in campo con tanta voglia di vincere per risolvere la questione qualificazione al più presto possibile. Danesi e partenopei hanno sbaragliato in queste due giornate la concorrenza di Legia Varsavia e Club Brugge, battendole ampiamente nei quattro scontri diretti. Se dal Napoli tuttavia ci si aspettava questo cammino, dalla squadra di Thorup non era affatto atteso questo rendimento, che alla prima apparizione alla fase a girone dei nordici ha quasi portato alla qualificazione. 

Il momento di forma del Midtjylland

I danesi guidati da Thorup sono attualmente al 1º posto nella Superliga con 27 punti dopo 12 partite, una sola sconfitta all'attivo. In Europa League, finora, la conferma di quanto visto nei preliminari: 1-0 contro il Legia e 1-3 in casa del Bruges. Questa tremenda matricola sembra non voler fermarsi sul più bello. Una squadra quadrata, che concede pochissimo agli avversari e con diligenza ed organizzazione propone azioni manovrate degne di nota. 

La presentazione del Midtjylland 

I danesi hanno eliminato il temibile Southampton nei preliminari di Europa League e quindi non possono essere considerati una squadra materasso. Questa l'analisi tecnica di Davor Milito, procuratore italiano membro della societa' danese People in Sport, ai microfoni di footballscout24.it: "Nonostante in estate Thorup sia subetrato a Riddersholm alla guida tecnica della squadra, il modulo di riferimento è rimasto sempre il 4-5-1 (o 4-1-4-1) ed i compiti tattici non sono mutati particolarmente. Nonostante ciò, comunque, gli “Ulvene” puntano maggiormente sul possesso e sul giro palla piuttosto che sui più standard lanci sulla fascia. Non ci sono stati particolari cambiamenti dovuti al mercato.Significativo è stato l'imporsi dell'appena rientrato in terra danese Kian Hansen al posto dell'ex titolarissimo Banggaard, mentre in porta Dahlin è diventato il titolare fisso dopo la cessione di Haugaard allo Stoke City. A centrocampo si sta imponendo sulla sinistra il neo arrivato austriaco Royer mentre sulla destra Pione Sisto è ormai da considerare come prima scelta. In attacco, invece, l'ex tecnico della Nazionale U21 danese punta sul turnover, alternando Pusic e “Duncan” Rasmussen, mentre Onuachu (appena rientrato dal prestito al Vejle BK) è pronto a subentrare in caso di necessità. Come già detto, i punti forti della squadra sono il giro palla e le maggiori soluzioni nel gioco offensivo. Sisto in fase di possesso palla si alza molto, agendo maggiormente in appoggio alla punta rispetto a Royer. Ha un ruolo molto importante nella squadra di Herning il finlandese Sparv, che funge da frangi flutti davanti la divesa, bravo nella fase di rottura e saggiamente semplice in quella di impostazione. L'ottima fase difensiva giova anche al quartetto arretrato, il quale si sta comportando molto bene in questo inizio di stagione. In questo modo passa in secondo piano la non eccelsa fisicità dei centrali difensivi, in quanto Sviatchenko e Hansen (entrambi alti 185 centimentri circa) sono difensori con caratteristiche molto simili, non eccelsi sulle palle aeree ma discreti in uscita palla al piede. Schierandosi con un 4-3-1-2, difficoltà il Napoli potrebbe incontrarle in ampiezza, quindi molto importanti saranno il lavoro delle mezzali in raddoppio di marcatura sugli esterni ed il lavoro difensivo del trequartista e di una delle due punte. A livello difensivo, i centrali di Sarri dovranno stare attenti anche ai tanti inserimenti dei centrocampisti centrali (Poulsen, Andersson ed Olsson su tutti). Oltre ai punti di forza, ci sono però anche quelli di debolezza, che se ben sfruttati posso portare buoni risultati. In primis la presenza di una prima punta veloce e ben strutturata fisicamente come Higuain potrebbe creare difficoltà ai loro centrali difensivi, così come sulla carta potrebbe essere impari il duello tra Sparv ed Insigne o Hamsik sulla trequarti offensiva napoletana". 

Il momento del Napoli

Basterebbero i numeri per descrivere il momento dei partenopei allenati da Maurizio Sarri: dalla vittoria contro il Brugge la compagine azzurra si è fermata soltanto in quel di Carpi, alquanto paradossale considerando il calendario che Higuain e compagni hanno affrontato. Lazio, Juventus, Milan, Fiorentina, Legia Varsavia: tutte sono cadute sotto i colpi di Insigne, Allan, Hamsik e soci, devastanti quando c'è da attaccare, corti e stretti tra i reparti quando c'è da difendersi. La vittoria contro la Fiorentina ha confermato anche dopo la sosta la bontà del lavoro di Sarri che sta trascinando la squadra verso risultati inaspettati. 

Il parere del Midtjylland sugli avversari di oggi

"Siamo campioni di Danimarca, siamo in testa alla classifica e abbiamo dimostrato il nostro valore in Europa League. Col Napoli saremo convinti della nostra forza. Giovedì ci farà visita un avversario diverso da quelli che siamo normalmente abituati ad affrontare. Sarà un'esperienza per tutti ed anche se Higuain vale da solo tutti i soldi delle nostre cessioni degli ultimi 16 anni, questo non significa che il gioco è deciso in anticipo. Dobbiamo essere uniti, così possiamo compiere miracoli, anche se il Napoli è abituato a sfidare grandi come Juve, Milan e Roma, ed il nostro freddo pungente può essere uno scenario da sogno contro chi preferisce 25 gradi all'ombra. Serve la stessa pressione esercitato sul Southampton", questo quanto recita Peter Ross, in un blog sul sito ufficiale del Midtjylland.  

Le ultime dai campi

Midtjylland - Tra i padroni di casa, fuori il portiere Dahlin, causa infortunio. Anche Sisto è out, così come Sviatchenko e Sparv. In porta, quindi, spazio Andersen, difesa a 4 con Bak e Lauridsen sulle fasce, Larsen e Hansen al centro, anche se ci sono possibilità di vedere in campo Bangaard, finora poco utilizzato. A centrocampo, Olsson, Poulsen e Andersson, con Royer sulla sinistra e Larsen sulla destra. In attacco, Duncan.

Napoli - Fuori Mertens, dopo l'infortunio muscolare subito nella scorsa partita contro la Fiorentina, oltre a Zúñiga e De Guzman. Gabriel potrebbe tornare tra i pali, ma secondo quanto riferito da Sarri, Reina "sgomita" per occuparsi anche della missione Europa. Difesa quasi tutta nuova, con Strinic, che insegue i primi minuti stagionali, a sinistra, Maggio a destra, e la coppia di centrali formata da Albiol e Chiriches. A centrocampo, probabile il ritorno di Valdifiori, David López al posto di Allan, con il brasiliano che può passare a sinistra, al posto di Hamsik, che questa volta siede in panchina. Chalobah è  l'opzione a partita in corso. In attacco, spazio a Gabbiadini al posto di Higuaín, El-Kaddouri prende il posto di Insigne, e Callejón stringe i denti.

Probabili Formazioni

Midtjylland (4-1-4-1): Andersen; Lauridsen, Larsen, Hansen (Bangaard), Bak; Olsson; Royer, Poulsen, Andersson, Larsen; Duncan

Napoli (4-3-3): Reina; Strinic, Chiriches, Albiol, Maggio; Valdifiori, López, Allan; El-Kaddouri, Callejón, Gabbiadini

Le parole dei protagonisti 

Thorup - In vista della sfida d'andata in Danimarca contro il Napoli, valevole per il terzo turno della fase a gironi, il mister dei nordici è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli per analizzare i temi del match ed il periodo di forma della sua squadra, oltre a parlare ovviamente dei partenopei. "E' la prima volta che il Midtjylland approda alla fase a gironi di Europa League e ovviamente siamo felici del traguardo raggiunto grazie a quanto di buono abbiamo fatto la scorsa stagione. Non dimentichiamo che siamo un club giovane, fondato nel 1999. Inoltre, siamo primi in campionato: 27 punti in 12 partite, 16 goal segnati e 4 subiti. Indubbiamente è un buon momento per noi. Stiamo giocando un buon calcio e siamo in corsa su tre fronti: Superliga, Coppa Nazionale ed Europa League. Il lavoro svolto e ottimo e vogliamo arrivare lontano, almeno ci proveremo". Dall'aspetto generale si passa a quello legato alla situazione in Europa League: "Siamo primi con il Napoli nel gruppo di Europa League dopo aver vinto le due gare con Bruges e Legia Varsavia e francamente non ce lo aspettavamo. Il Napoli resta la squadra favorita per la vittoria del girone ma non solo: credo che i partenopei siano candidati alla vittoria finale di questa Europa League. Tuttavia, noi ce la giocheremo per il secondo posto con Bruges e Legia Varsavia. Abbiamo vinto le prime due gare e ovviamente faremo di tutto per qualificarci". Idee chiare, mentalità aperta e battagliera: il Midtjylland che scenderà in campo giovedì sarà una squadra tutt'altro che rinunciataria davanti al blasone degli azzurri. Questo il parere di Thorup sul Napoli: "Guardo da tempo e con passione il campionato italiano, la Serie A. E credo che gli azzurri siano una grande squadra, sicuramente tra le più forti in Europa. Ho visto le prodezze di Higuain ed Insigne nell'ultima partita, ma non solo. Credo che il Napoli possa vantare in organico calciatori di prima fascia in tutti gli altri settori, dal portiere alla difesa, al centrocampo all'attacco. In ogni reparto il Napoli può vantare calciatori di primo livello". Infine, Thorup viene interpellato sulle possibilità del Napoli di vincere lo Scudetto, oltre che parlare dell'importanza della gara per tutto il movimento danese: "In tutta sincerità, credo che abbia tutte le carte in regola per farlo. Una squadra che batte la Juventus, il Milan, la Fiorentina, automaticamente deve candidarsi alla vittoria finale. Hanno mostrato di essere fortissimi in attacco e di aver trovato equilibrio in difesa: ingredienti giusti per conseguire traguardi prestigiosi. Il Napoli ed i suoi tifosi saranno i benvenuti in Danimarca giovedì sera e nel nostro stadio. L'evento è molto atteso in tutto il Paese, tant'è che abbiamo già registrato il tutto esaurito".



Sarri - In conferenza stampa, si sono presentati il mister degli azzurri Maurizio Sarri e anche il DS dei partenopei, Cristiano Giuntoli. Cominciamo dalle dichiarazioni di Sarri che, come al solito, ha dimostrato la sua voglia di vincere e di imporre il suo gioco, per risolvere subito la questione qualificazione, consapevole anche delle difficoltà che aspettano la sua squadra: "Il Midtjylland è campione di Danimarca, è in testa al campionato sta facendo un cammino straordinario anche in Europa e questo la dice tutta sul suo valore. Non è in testa al girone casualmente, su questo campo hanno persoSouthampton e Legia Varsavia e oltretutto hanno una rosa di valorecon nazionali e giocatori di qualità e anche molto giovani, quindi di grande prospettiva. Sarà una partita difficile e impegnativa e domani capirete anche il perché ci sarà bisogno di grande attenzione e intensità". Sui cambi nella formazione titolare: "Cambierò alcuni giocatori ma devo ancora prendere una decisione definitiva, domani vogliovalutare meglio. Siamo arrivati tardi per problemi atmosferici e quindi alcune cose le posso definire solo domani. Di certo tre uomini che hanno giocato domenica riposeranno mentre se sta bene ci saràReina titolare. La partita con la Fiorentina a livello mentale ci ha tolto moltissimo e c’è il rischio di avere qualche uomo scarico. Domani nella rifinitura deciderò la formazione perché ho ancora qualche dubbio". E come giudica il momento che vivono gli azzurri, che ha avvicinato pure i tifosi alla squadra: "Secondo me per quello che abbiamo espresso in campionato abbiamo qualche punto in meno, ma può succedere. Adesso pensiamo alla partita di domani che ripeto è moltoimpegnativa. Loro sono una squadra dinamica, fisica e pericolosissima sulla palle da fermo. Da parte nostra mi aspetto una bella gara, chi andrà in campo sa che dovrà dare il massimo. L’intero gruppo ha ritrovato entusiasmo e ottimismo rispetto a qualche mese fa e questo mi fa essere fiducioso per il prosieguo della stagione. Domani mi aspetto un'altra risposta importante dai ragazzi. Il Midtjylland è una squadra di spessore chi dovesse vincere in questa sfida avrebbe grandissime possibilità di qualificarsi".

Ecco, invece, le parole di Cristiano Giuntoli sulla partita: "In Danimarca cercheremo d'imporre la nostra mentalità e di proporre, come sempre, il nostro gioco. I ragazzi si allenano e stanno bene insieme. Il nostro è un gruppo coeso. Dobbiamo continuare a seguire la strada del lavoro". Il DS partenopeo ha poi parlato a Sky Sport, soprattutto di questioni di mercato: "Mercato di gennaio? È chiaro che tanti ragazzi devono trovare spazio e quindi sono valutazioni che faremo più avanti. Siamo vigili sul mercato, siamo in giro con lo scouting suigiovani, ma per le scelte definitive dobbiamo aspettare. Tour de force? Le partite sono tutte importanti, vanno interpretate come delle finali. Cercheremo di dare continuità per ottenere il massimo. Chalobah? È arrivato l'ultimo giorno di mercato, s'è allenato con noi una ventina di giorni perchè ha la nazionale, non ha ancora gli automatismi ma ha qualità e ci contiamo molto".

SSC Napoli