Napoli, il punto sul mercato in uscita: partiti Henrique e Zuniga, è il momento di De Guzman e Dezi

Oltre alle voci che riguardano il mercato in entrata, Giuntoli lavora anche per piazzare quelli che in questi primi mesi non hanno mai messo piede in campo: dopo l'addio di Henrique e quello da ufficializzare di Zuniga, si penserà a sistemare l'olandese De Guzman e Jacopo Dezi.

Napoli, il punto sul mercato in uscita: partiti Henrique e Zuniga, è il momento di De Guzman e Dezi
Napoli, il punto sul mercato in uscita: partiti Henrique e Zuniga, è il momento di De Guzman e Dezi

Gente che viene, gente che va. La legge del mercato è inesorabile e, accanto alle voci che vedono molti giocatori accostati alla maglia del Napoli, in entrata, Cristiano Giuntoli lavora intensamente anche alle uscite. Giorni importanti per rifinire le cessioni di quegli esuberi che, per motivi tecnici ma non solo, nei primi mesi di gestione Sarri non sono riusciti ad imporsi alle pendici del Vesuvio. E' il caso di Henrique, già partito alla volta del Brasile; è il caso di Zuniga, la cui cessione è oramai definita con il Bologna e che in queste ore sta svolgendo le visite mediche. 

Resta da decidere, infine, la giusta destinazione per Jonathan De Guzman e Jacopo Dezi, per i quali le richieste non mancano. L'olandese si è operato quest'oggi e, probabilmente, sarà un cavallo di ritorno o in patria, in Olanda, dove il PSV cerca un giocatore con le sue caratteristiche, oppure allo Swansea, che ha chiesto la mezzala dopo la partenza di Jonjo Shelvey destinazione Newcastle. Per il talento ex Giulianova, invece, fortissimo il pressing del Carpi, a caccia di un innesto in mediana; tuttavia, gli emiliani dovranno superare la concorrenza di Bari e Vicenza. 

Un gruzzoletto di milioni, tra prestiti e trasferimenti definitivi, che potrebbero essere reinvestiti nel mercato in entrata, dove le voci riguardanti i due innesti in difesa ed a centrocampo, sono sempre più insistenti (clicca qui). 

A proposito di uscite, e di voci che riguardavano in questi giorni alcuni tesserati del Napoli, Mario Giuffredi, procuratore di Hysaj e Valdifiori è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Radio Crc per chiarire la situazione che riguarda i due giocatori ex Empoli, partendo dal regista: "Leggo delle cose assurde, non è vero che è stato inserito nella trattativa Maksimovic. Resterà a Napoli, almeno fino a giugno anche perché se abbiamo fatto questa scelta è per restarci, altrimenti andavamo a Torino prima. Continueremo a percorrere la strada Napoli perché Mirko ha voglia di dimostrare di essere all’altezza della piazza. A fine campionato tireremo le somme a fine campionato e sono certo che a giungo saranno molto positive per Valdifiori". 

Discorso diverso invece per Hysaj, che ha stupito da subito sulla fascia destra, conquistando il posto da titolare lasciato soltanto in occasione delle gare di coppa: "Hysaj lo conosco da tanti anni e sapevo che avrebbe fatto benissimo anche in un grande realtà come Napoli. Poi, tutto è stato facilitato da Sarri e rispetto a sei mesi fa, il suo valore si è alzato tantissimo per cui in estate potrebbe avere un grande mercato. Se a giugno arrivasse un’offerta da capogiro la prenderà in considerazione. So che è molto seguito, ma al mercato adesso non ci pensiamo proprio. Hysaj ha 5 anni di contratto col Napoli e non andrò a parlare di adeguamento col club azzurro, non è il momento e non mi sembra nemmeno il caso".


Share on Facebook