Napoli, il giorno di Grassi

Il giornata verranno limati gli ultimi dettagli del trasferimento (pagamento e diritti di immagine) prima dei saluti a Reja ed all'Atalanta del giovane centrocampista classe 1995, che sarà il primo rinforzo per Sarri.

Napoli, il giorno di Grassi
Napoli, il giorno di Grassi

Pochi dettagli ancora da limare prima che Alberto Grassi, centrocampista classe 1995 dell'Atalanta, saluti Reja ed i suoi compagni per trasferirsi al Napoli. Trattativa definita tra le parti, che si aggiorneranno nel pomeriggio per mettere a punto le strategie di pagamento e risolvere, in un modo o in un altro, la solita querelle legata ai diritti d'immagine che sono sempre protagonisti quando in mezzo c'è la società del presidente De Laurentiis. Ciò nonostante, Grassi sarà un calciatore del Napoli nelle prossime ore. 

Battuta definitivamente dunque la concorrenza della Fiorentina dei Della Valle, che era arrivata ad offrire sei milioni per il ventenne mediano dell'Under 21. Napoli che ha sbaragliato le altre società interessate al calciatore investendo, su di lui ma non solo, ben 10 milioni (all'interno dei quali vanno considerate le opzioni di acquisto futuro che dovrebbero riguardare Sportiello e Conti). Grassi che, nell'ideale scacchiere tattico di Sarri, andrà a sistemarsi nel ruolo di vice Allan, con la possibilità di coesistere anche con il brasiliano qualora Hamsik dovesse mancare. Operazione diventata necessaria in queste ore data la mancanza di pedine a disposizione, in mediana, dell'ex allenatore empolese. 

Grassi potrà contribuire alla causa partenopea sia nell'immediato, ma soprattutto in futuro, provando a crescere sotto la cura maniacale del mister toscano, abile nel far crescere giovani prospetti e lanciarli nel calcio che conta come è stato per i vari Barba, Rugani, Vecino e Saponara ad Empoli. 

SSC Napoli