Napoli, è Barba!

Il difensore centrale dell'Empoli sarà un giocatore di Sarri nei prossimi giorni: definita l'operazione con i toscani che riceveranno un conguaglio economico da parte dei partenopei di circa 3 milioni di euro più bonus. Nel giro di difensori, anche il Carpi ed il Novara, con gli emiliani che riprenderanno Poli dai piemontesi, mentre Romagnoli potrebbe finire alla corte di Giampaolo.

Napoli, è Barba!
Napoli, è Barba!

Alla fine Sarri verrà accontentanto: sarà Federico Barba il nuovo difensore del Napoli, che vista l'impossibilità di raggiungere Tonelli in primis e Nacho del Real Madrid nelle ultime ore, si è tuffato sul centrale di origine romana per completare il reparto arretrato. Circa tre i milioni che Giuntoli e De Laurentiis verseranno nelle casse dell'Empoli, che attraverso vari bonus da sbloccare dovrebbero raggiungere la cifra richiesta dai toscani ad inizio mercato, cioè 5 milioni. Confermata dunque la linea in rosa che ha accompagnato il mercato invernale azzurro. 

Come ribadito dallo stesso patron ieri pomeriggio, il Napoli ha puntato per l'inverno a costruire top player in casa, prima di investire in estate su campioni già affermati (si parla di Klaassen già bloccato per giugno). Tuttavia, per arrivare ad uno dei pupilli del mister toscano, è stato necessario aspettare che l'Empoli raggiungesse l'accordo con il Carpi (ex squadra di Giuntoli) per il sostituto del classe 1993: si tratta di Simone Romagnoli, che prenderà il posto di Barba nelle gerarchie di Giampaolo. Gli emiliani, invece, si consoleranno con Poli, che dato inizialmente in prestito al Novara, rientrerà alla base anticipatamente. Anche in questo caso, i tentatoli di Giuntoli non si sono mossi invano, con il classe 1995 che sarebbe stato già bloccato proprio dall'ex direttore sportivo della squadra di Castori. 

Un lungo giro di difensori che parrebbe accontentare tutti, in primis Maurizio Sarri. L'allenatore del Napoli completerà dunque il reparto arretrato, potendo contare su Albiol e Koulibaly come titolari, Chiriches e Barba come alternative di lusso e quest'ultimo con Luperto come giovani da plasmare costruendogli addosso un sistema difensivo ben consolidato. Insomma, tra presente e futuro il Napoli si muove eccome sul mercato, piazzando colpi mirati in prospettiva anche degli anni a venire. Barba, nel frattempo, è pronto a cambiare tonalità d'azzurro, puntando ad esordire già domenica nel suo nuovo stadio proprio contro la sua ex squadra: gli scherzi del destino e del mercato. 

SSC Napoli