Napoli, il punto sul mercato di gennaio

Alla fine del mercato di gennaio, facciamo il punto sulla situazione degli azzurri. Tanti rumors ma alla fine poche certezze, con i soli acquisti di Regini e Grassi ed un occhio rivolto al futuro prossimo.

Napoli, il punto sul mercato di gennaio
Napoli, il punto del mercato di gennaio

Dopo aver preso Alberto Grassi dall'Atalanta per circa 10 milioni di euro, tra parte fissa e diversi bonus, il Napoli ha ufficializzato nell'ultimo giorno di mercato l'ingresso di Vasco Regini. Il centrale arriva dalla Sampdoria con la formula di prestito con opzione di riscatto, con la possibilità a giugno che nelle casse del club blucerchiato finiscano circa 2 milioni di euro. Così Sarri si ritrova un vecchio pupillo per il posto di 4º difensore: Regini può agire sia da centrale che da terzino, e probabilmente verrà considerato maggiormente nelle partite di Europa League.

Telenovela quasi infinita quella invece vissuta per Raicevic, attaccante classe '93 dal Vicenza. Secondo quanto riferito da Sky Sport, il DS del Napoli e quello del Vicenza hanno chiuso l'accordo fra società, ma non sui dettagli riguardanti il contratto del giocatore. L'affare verrà quindi rimandato a giugno, ma le sensazioni sono comunque positive. Al Vicenza dovranno andare circa 2 milioni di euro, bonus compresi.

Oltre a Grassi, Regini, Raicevic e la "parentesi" Gnahorè, preso dalla Carrarese ma subito girato al Carpi, niente più affari per il club di De Laurentiis. E' invece nel capitolo cessioni che Giuntoli è riuscito a fare, per ora, i salti mortali: Henrique è tornato in patria, per indossare la maglia del Fluminense, che ha pagato circa 2 milioni di euro al Napoli; ceduto Dezi al Bari, Radosevic all'Eibar, Zuñiga al Bologna e De Guzmán al Carpi, tutti in prestito.

In questi due ultimi giorni di mercato però, sono stati tanti i rumors attorno al Napoli, ma alla fine, senza di fatto nessuna operazione condotta in porto: Ninkovic, mezz'ala del Partizan, accostato con insitenza agli azzurri, andrà al Genoa, che probabilmente lo girerà al Chievo. Su Ionita, centrocampista del Verona, il Napoli sin da subito ha dimostrato interesse nell'acquisto del calciatore soltanto a giugno. La squadra partenopea ha cambiato in corso d'opera il modus operandi una volta presa coscienza che i 'top player' del mercato tanto inseguiti non sarebbero potuti arrivare: spazio dunque alla linea verde, alle opzioni per il futuro e, infine, alla lungimiranza di un progetto che è sempre più concreto. 

SSC Napoli