Napoli, Gabbiadini separato in casa? L'agente non smentisce: "Vogliamo l'estero, conterà il progetto"

Il procuratore dell'attaccante bergamasco, Silvio Pagliari, ha così analizzato il futuro del suo assistito, confermando di fatto una prossima cessione.

Napoli, Gabbiadini separato in casa? L'agente non smentisce: "Vogliamo l'estero, conterà il progetto"
Napoli, Gabbiadini separato in casa? L'agente non smentisce: "Vogliamo l'estero, conterà il progetto"

"Non ho mai sentito dell'interesse del Marsiglia per Manolo. Parliamo con tanti club in Europa, vogliamo che Manolo vada e scopra un altro campionato. Non c'è nessuna priorità, né per club né per cambionato. Sarà importante il progetto".

Testo e parole di Silvio Pagliari, agente di Manolo Gabbiadini, intervenuto ai microfoni di Foot01.com per parlare della situazione del suo assistito. Ad un mese dall'inizio della finestra invernale di mercato la notizia è che il procuratore dell'attaccante bergamasco non ha chiuso alla cessione, confermando di fatto quelle che sono le voci che vorrebbero l'ex Sampdoria con sempre meno azzurro nel destino. La necessità, come detto nelle dichiarazioni riportate, è la partenza alla volta dell'estero, in una società che possa garantire a Gabbiadini un futuro radioso e soprattutto maggiore spazio in un ruolo a lui maggiormente consono.

Una situazione certamente non idilliaca soprattutto in vista di questo mese che vedrà in ogni caso il mancino di Calcinate impegnato con la maglia del Napoli nel tentativo di risalire la china in campionato e ottenere la qualificazione in Champions League. Un mese di sacrificio, prima di preparare le valigie alla volta di Spagna, Inghilterra o Germania che hanno da sempre circuito l'attaccante napoletano. Stavolta si farà, perché tra Gabbiadini ed il Napoli la storia sembra arrivata al capolinea.

Al suo posto uno tra Pavoletti, Muriel e Zaza, con il genoano che sembra il favorito per ricevere la pesante eredità del'attaccante bergamasco. Gabbiadini nel frattempo scenderà in campo stasera nell'intento di lasciare almeno un ricordo positivo al popolo partenopeo, e chiudere una parentesi della sua carriera che non si è rivelata positiva come le parti si aspettavano.