Napoli, tegola Koulibaly

Infortunio per il difensore partenopeo. Da valutare i tempi di recupero, probabile uno stop di 15 giorni.

Napoli, tegola Koulibaly
Koulibaly, infortunio al ginocchio patito contro il Cagliari

Ciò che si temeva, puntualmente si è avverato, sfortunatamente per il Napoli. Maurizio Sarri perde Kalidou Koulibaly per infortunio. Il difensore partenopeo, uscito al 41' minuto di gioco del primo tempo nel match di ieri vinto sonoramente contro il Cagliari, ha infatti riportato un’elongazione del collaterale esterno del ginocchio sinistro. Subìto il colpo, tutti si sono accorti che dietro la smorfia di dolore di "Double KK" poteva celarsi qualcosa di più serio, non una semplice botta smaltibile in qualche minuto.

Proprio pochi minuti fa, sul sito ufficiale della SSC Napoli è apparso questo comunicato: “Kalidou Koulibaly ha effettuato questa mattina gli esami clinici dopo l'infortunio che lo ha costretto ad uscire anzitempo durante il primo tempo del match disputato contro il Cagliari. Gli esami del caso hanno evidenziato una elongazione del legamento collaterale esterno del ginocchio sinistro. Il difensore azzurro nei prossimi giorni sosterrà un lavoro di riabilitazione”.

Non si placa la sfortuna in casa Napoli, dopo gli infortuni capitati nelle scorse settimane prima a Chiriches e poi ad Albiol, mister Sarri è costretto a fare a meno di un'altra pedina fondamentale nel suo scacchiere tattico. Secondo le prime indiscrezioni, quasi sicuramente Kalidou Koulibaly salterà l'impegno casalingo che i partenopei giocheranno contro il Torino domenica prossima allo Stadio San Paolo. Per il medico del Napoli, il dottor Alfonso De Nicola, potrebbe trattarsi di uno stop di 15 giorni, e dunque Maurizio Sarri "rischia" di averlo nuovamente a disposizione per la delicata sfida dell'Artemio Franchi in casa della Fiorentina, prima della sosta natalizia. Nella peggiore delle ipotesi, il difensore ritornerà per il primo impegno del nuovo anno.

Linea difensiva  da ridisegnare, sembra una maledizione che non accenna a placarsi in quel di Castelvolturno. Mentre sugli esterni il Napoli è coperto fino al collo, con due coppie di terzini per fascia di competenza, al centro della difesa Sarri dovrà ricorrere al suo ingegno per fronteggiare l'ennesimo grattacapo. In preallarme Chiriches, che tanto bene ha fatto quando è stato chiamato in causa e Maksimovic che, probabilmente, verrà di nuovo tolto dalla "naftalina" per affiancare Albiol al centro della difesa del Napoli anti-Toro.
 

SSC Napoli