Napoli, dopo Pavoletti cosa chiedere al mercato di gennaio?

Dopo l'ufficialità data da De Laurentiis sull'arrivo di Pavoletti, la dirigenza azzurra lavorerà sotto traccia per arrivare ad un portiere, magari piazzando in uscita Rafael, e ad un terzino di fascia sinistra futuribile.

Napoli, dopo Pavoletti cosa chiedere al mercato di gennaio?
Napoli, dopo Pavoletti cosa chiedere al mercato di gennaio?

Un mercato a caccia dell'occasione da sfruttare, da cogliere al volo, qualora ce ne fosse l'opportunità. Dopo aver di fatto ufficializzato l'arrivo di Leonardo Pavoletti dal Genoa, il mercato di gennaio, o di riparazione che dir si voglia, del Napoli sembra di fatto chiuso. Giuntoli e compagnia avevano bisogno, con urgenza, di un centravanti di ruolo che potesse dare manforte a Dries Mertens nel mese di gennaio al centro dell'attacco, in attesa del ritorno a pieno regime di Arkadiusz Milik. Archiviato l'arrivo dell'attaccante livornese, si lavorerà alla cessione di Gabbiadini, oltre a monitorare le situazioni che riguarderanno un portiere ed un terzino sinistro. Gli scenari possibili. 

Intoccabili i ruoli di centrocampo e di difesa, quantomeno al centro, Giuntoli proverà a piazzare un paio di colpi in uscita e, ove possibile, sondare il mercato per rifinire l'organico con un estremo difensore ed un terzino sinistro. Profili giovani, che possano inserirsi in squadra in questi mesi senza l'assillo di essere necessariamente protagonisti. Due giocatori che, inseriti nelle rotazioni, potrebbero rappresentare il futuro della società qualora nei mesi prossimi mesi, quando con Reina si potrebbe creare un'alternanza e, sull'out mancino, Strinic o Ghoulam dovessero partire per altri lidi. Insomma, il Napoli si guarda intorno, con i nomi di Sportiello e Perin per i pali, e quelli di Toljan e Conti sempre presenti sul taccuino del direttore sportivo dei partenopei. 

Per quel che riguarda il vice-Reina, con Rafael che potrebbe essere ceduto a breve, l'idea è sempre quella di Sportiello, con il presidente dell'Atalanta Percassi che ieri non ha smentito una sua eventuale partenza: "Giusto che ognuno segua la sua strada, non tarpiamo le ali ai nostri giovani". Sempre dalla squadra bergamasca potrebbe arrivare Conti, esterno di fascia destra, che comporterebbe tuttavia lo spostamento di Hysaj sulla corsia opposta. Anche se nei prossimi mesi il Napoli dovrà provvedere a trovare un'alternativa valida al terzino albanese, per ora sembra decisamente più urgente l'arrivo di un terzino sinistro (o che possa agire su ambedue le corsie), complice la partenza di Ghoulam per la coppa d'Africa. Strinic non basta ed il nome di Toljan è sempre nei pensieri del dirigente ex Carpi. 

Ed in uscita? Difficile che uno dei cinque centrali, soprattutto a gennaio, faccia le valigie. Tra squalifiche ed infortuni, tutti saranno protagonisti, anche quel Tonelli che fin qui non ha ancora messo piede in campo. Difficile, invece, trovare una sistemazione per Omar El Kaddouri, parte integrante dello spogliatoio azzurro che, sebbene abbia perso la Nazionale e la possibilità di partecipare alla Coppa D'Africa, potrebbe restare all'ombra del Vesuvio anche nei prossimi mesi prima di partire in estate. Stesso dicasi per Giaccherini, seguito da numerose squadre ma che, ad oggi, non sembra indiziato a lasciare Castel Volturno. 


Share on Facebook