Napoli, le ultime da CastelVolturno: lieve distorsione per Maksimovic

Doppia seduta di allenamento per gli azzurri alle dipendenze di Maurizio Sarri: i partenopei preparano la trasferta di Torino contro i granata, mentre Maksimovic si ferma nel pomeriggio per una distorsione alla caviglia. Il report.

Napoli, le ultime da CastelVolturno: lieve distorsione per Maksimovic
Napoli, le ultime da CastelVolturno: lieve distorsione per Maksimovic

Come ogni mercoledì che si rispetti quando non ci sono impegni infrasettimanali, doppia seduta di allenamento al centro sportivo di CastelVolturno per il Napoli di Maurizio Sarri, che alle dipendenze del tecnico toscano prepara l'impegnativa trasferta di Torino, sponda granata. Prima parte dell'allenamento, quella mattutina, che ha visto Sarri dividere la rosa in due tronconi, con i difensori che si sono allenati su un campo a parte per svolgere attivazione prima di un lavoro tattico specifico, sulla linea ed i movimenti. Stesso discorso, invece, sul campo principale, per centrocampisti e attaccanti, che oltre ai soliti esercizi tecnico-tattici, hanno anche provato trame di gioco e qualche tiro in porta. 

Diverso invece quanto fatto questo pomeriggio, quando a ranghi uniti la squadra ha svolto fase di attivazione prima di iniziare a preparare le prime accortezze del caso per la sfida dell'Olimpico di Torino. Per chiudere l'allenamento, classica partita con le sponde, con Nikola Maksimovic - ex di giornata - che durante la sessione ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un "lieve trauma distorsivo alla caviglia destra" come riporta il comunicato apparso sul sito della società campana.

Nel frattempo, il presidente De Laurentiis è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel primo pomeriggio per commentare la corsa al secondo posto dei suoi: "Ci crediamo? Tantissimo, non bisogna mai non credere in un gol da conseguire. Cambia il mercato e la situazione rinnovi il piazzamento finale? No, i rinnovi vanno avanti per conto proprio. Non sono programmi a breve, ma a medio e lungo termine. Cambierebbe di poco, abbiamo una squadra oggi come oggi sta scoprendo tutte le sue forze e capacità e quindi nel prossimo campionato si esprimerà al massimo. Sarri come Ferguson? Sì, fatte le proporzioni rispetto ai club inglesi".


Share on Facebook