Napoli, la carica dei 55.000

San Paolo sold out, è previsto il pienone mercoledì sera nella gara contro il Nizza.

Napoli, la carica dei 55.000
Napoli, la carica dei 55.000

Il Nizza chiama, Napoli risponde presente, ed al diavolo il Ferragosto e le vacanze estive. Molto probabilmente assisteremo ad un esodo ed un controesodo. Il popolo azzurro non vuol mancare all'appuntamento clou dell'estate, quel preliminare di Champions League atteso spassionatamente da settimane. Dunque, in pausa le spiagge, il mare, c'è una squadra da sostenere e spingere verso l'Olimpo del calcio europeo. La gara in programma mercoledì sera monopolizzerà l'interesse di una città intera, l'onda azzurra invaderà le tribune del San Paolo, rendendo l'impianto di Fuorigrotta una bolgia, pronto a spingere i propri beniamini verso quel Giardino Incantato abbandonato nel febbraio scorso, per mano del Real Madrid. Cresce l'ansia a Napoli, come la voglia di grande calcio, e quindi di Champions.

Sarà tutto esaurito allo Stadio San Paolo, non ci sarà spazio neanche per uno spillo. Un sold out annunciato già da giorni, e facilmente preventivabile sin da quando, durante il primo giorno di prevendita, sono stati bruciati quasi 20.000 tagliandi, con i punti vendita autorizzati presi letteralmente d'assalto dagli aficionados azzurri. Curve e distinti stracolmi, restano disponibili sono poche centinaia di biglietti negli anelli inferiori, quei settori che solitamente restano vuoti, ma che per l'occasione sono pronti ad accogliere l'entusiasmo della gente, che smania dalla voglia di vedere all'opera il nuovo Napoli. A breve la società potrebbe ufficialmente annunciare il tutto esaurito, che permetterà al presidente Aurelio De Laurentiis di immagazzinare un incasso record. Saranno circa 55.000 i biglietti che verranno venduti, proprio nessuno ha voglia di perdersi il riecheggiare della 'musichetta' della Champions. E' un richiamo troppo forte per restare indifferenti.

Dopo aver storto il naso subito dopo il sorteggio, in città da giorni prevale l'ottimismo. 'Non bisogna avere paura di questo Nizza, noi siamo il Napoli' è la frase più ripetuta in questi giorni a Napoli e provincia. Un ostacolo, che ai più non rappresenta una montagna invalicabile, bensì una squadra alla portata, soprattutto se si considera come i rossoneri della Costa Azzurra hanno iniziato la stagione: due sconfitte su due in Ligue 1. K.o di misura a Saint-Etienne, e tonfo casalingo (1-2) contro la matricola Troyes. In più, i due uomini migliori, Wesley Sneijder e Mario Balotelli, molto probabilmente non saranno della partita, poichè in ritardo di condizione. L'attesa è tanta, c'è voglia di grande Europa, un premio che la squadra, e la città di Napoli meritano ampiamente.