Napoli, Sarri: "Buona partita ma qualificazione ancora da conquistare"

Il tecnico partenopeo elogia i suoi ragazzi per la vittoria contro il Nizza, mantenendo però la guardia alta in vista della gara di ritorno di martedì prossimo

Napoli, Sarri: "Buona partita ma qualificazione ancora da conquistare"
sarri napoli nizza (fonte foto corriere dello sport)

Esordio vincente in Champions League per il Napoli che batte il Nizza 2-0. Una partita a senso unico che ha visto i partenopei dominare contro i francesi non chiudendo però la pratica qualificazione che si deciderà martedì prossimo a Nizza. Ha commentato il match in sala stampa il tecnico del Napoli Maurizio Sarri. 

"Abbiamo fatto bene, il rischio era elevato alla prima gara ufficiale. Non abbiamo concretizzato quanto creato, c'è stato un pizzico di sfortuna sul palo e la traversa, ma siamo consapevoli che la qualificazione è da conquistare. Abbiamo avuto momenti in cui la percentuale realizzativa era elevata ed altri come questo. Il momento incide. Giocare a queste temperature non è facile, era difficile anche seguirla dalla panchina, figurati in campo. Sarei preoccupato se avessimo fatto due gol su due situazioni senza creare tanto. Speriamo si trovi un pizzico di lucidità e cattiveria in più per concretizzare".

Sarri spiega la scelta di non portare Ounas in panchina: "No, era un problema di ruoli. Temevo il calo a centrocampo, volevo sostituire tutti e tre i centrocampisti, sicuramente gli interni per il dispendio d'energia. Avevo qualche dubbio anche sul regista per 90 minuti. Ho scelto tre centrocampisti, invece uno offensivo in panchina sarebbe stato utile nel finale. Ma io ragiono con la logica, non posso prevedere quell'episodio nel finale. Mi sembra anacronistico che l'Uefa continui a tenere la panchina corta".

Un commento sulla prestazione di Milik che si è mangiato un gol fatto nel finale: "Milik è entrato anche bene, ha rialzato l'intensità del pressing, s'è fatto trovare su un paio di palloni. Ha sbagliato un gol semplice, ma qualche minuto prima anche Mertens ne ha sbagliato uno uguale. Spero non se lo faccia pesare, sto avendo indicazioni positive da lui. Sarei stato contento se avesse segnato, sia per il 3-0 che per lui, sta tornando bene".

Infine sul possibile turnover sabato con il Verona"In questo momento non penso che i recuperi siano un problema insormontabile, credo che adesso i giocatori possano giocare abbastanza spesso e credo che sia anche un bene. Per la partita di sabato sicuramente qualcosa cambieremo, al momento il problema può essere più la brillantezza che il recupero".

(Fonte Tuttomercatoweb)