Tante occasioni ma nessun gol: 0-0 tra Palermo ed Empoli

Termina a reti bianche l'attesa sifda della Favorita tra i rosanero e i toscani di Sarri. Le chances per segnare non sono di certo mancate da entrambe le parti e il pubblico non può dire di essersi annoiato, tuttavia le reti non sono arrivate. Decisive la traversa di Vazquez (l'ottavo legno in campionato per l'argentino) e le grandi parate del portiere ospite Sepe.

Tante occasioni ma nessun gol: 0-0 tra Palermo ed Empoli
Ansa.it (Getty images)
Palermo
0 0
Empoli
Palermo: (3-5-2) Sorrentino; Vitiello, Gonzalez (59mo Terzi), Andelkovic; Morganella (35mo Rispoli, 68mo Belotti), Jajalo, Rigoni, Chochev, Daprelà; Vazquez, Dybala Panchina: Ujkani, Fulignati, Milanovic, Quaison, Maresca, Emerson, Della Rocca, Bentivegna Allenatore: Iachini
Empoli: (4-3-1-2) Sepe; Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce; Saponara (66mo Verdi); Maccarone (82mo Mchedlidze), Tavano (74mo Zielinski) Panchina: Bassi, Pugliesi, Somma, Barba, Laurini, Diousse, Brillante, Signorelli Allenatore: Sarri
ARBITRO: Cervellera (ITA) Ammoniti: Rispoli, Dybala, Daprelà, Hysaj, Vecino, Zielinski

Dybala e soci, così come anche gli azzurri di Sarri, ci hanno provato, ma la palla non hai mai voluto gonfiare la rete. Paradossalmente, il match in questione avrebbe dovuto registare tanti gol. Invece, le squadre si accontentano alla fine di uno 0-0. Con questo risultato, il Palermo condivide col Milan il decimo posto in classifica a 34 punti, mentre per l'Empoli è un altro punto prezioso in chiave salvezza, vista anche la sconfitta del Cagliari.

La partita si accende sin da subito. Già ai minuti 2 e 4 Dybala ha due ottime occasioni per sbloccare il risultato, prima sfiorando l'incrocio dei pali con una bella conclusione, poi trovandosi davanti un pronto Sepe. Ma l'occasione più nitida dei padroni di casa arriva all'11mo minuto con "El Mudo" Vazquez, il quale centra la traversa dopo un tiro da fuori area. E' il Palermo a fare la gara e a creare palle gol, ma l'Empoli regge bene l'urto. E a fine primo tempo sono proprio i toscani a sfiorare il vantaggio con un'ottima combinazione tra Saponara e Maccarone, sul quale Sorrentino si supera. Si va così all'intervallo.

Nella ripresa l'Empoli cresce alla distanza creando non pochi problemi alla squadra di Iachini. Già al 53mo Maccarone, ex di turno, va ancora vicino alla rete con una punizione, ma la palla termina a lato. Alcuni minuti più tardi sono Big Mac prima e il neo entrato Mchedlidze poi ad avere altre occasioni da gol, le quali non vengono capitalizzate. Il Palermo non ci sta e poco dopo si sveglia: verso il 30mo è acora Dybala a impegnare Sepe con un tiro sul quale l'ex portiere di Pisa e Lanciano è costretto a volare. E sul finire è ancora la punta argentina ad andare vicino all'1-0, ma l'estremo difensore azzurro è ancora una volta impeccabile.

Così Iachini a fine gara: "Nel primo tempo ho visto ottime cose. I miei giocatori si son ben comportati. Purtroppo alcuni episodi, vedi la traversa colpita e un paio di belle parate del portiere avversario, non ci hanno permesso di passare in vantaggio. La ripresa, invece, è stata più equilibrata. I giocatori hanno messo tutto quello che avevano. Ci è mancato soltanto il gol, che avrebbe permesso anche di mettere la gara su binari a noi più congeniali".

Per quanto riguarda, invece, gli infortuni di Morganella e del "Pipo" Gonzalez, il tecnico rosanero resta cauto: "Per loro si tratta di infortuni da valutare con attenzione in settimana: sono usciti dal campo uno per un problema al ginocchio e l'altro per un guaio muscolare. Dobbiamo aspettare: nei prossimi giorni potremo fare analisi più precise". Fonte dichiarazioni Iachini: Gazzetta.it


Share on Facebook