Palermo, Iachini: "Uniti usciremo da questo momento"

Il tecnico rosanero dopo la sconfitta in casa contro la Roma: "Sfortunati, paghiamo dazio oltre i demeriti. Non mi sento a rischio"

Palermo, Iachini: "Uniti usciremo da questo momento"
Palermo, Iachini: "Uniti usciremo da questo momento"

La Roma risorge sulle macerie rosa, il Palermo si affloscia sui suoi guai. Al Barbera è una passeggiata di salute per i ragazzi di Garcia, successo meritato e straripante contro i rosanero(4-2), partita chiusa già nel primo tempo (in soli 27 minuti).  Il tecnico del Palermo, Iachini, ha commentato la sconfitta a fine partita: "Oggi siamo partiti volendo fare una partita con densità in mezzo al campo, dovevamo per forza chiudere gli spazi e ci vogliono determinate caratteristiche. Partire in una certa maniera e poi nel secondo tempo utilizzare Gilardino insieme a Quaison, purtroppo nei singoli episodi non siamo stati né fortunati, né abbiamo avuto quel pizzico attenzione in più. La Roma alla prima occasione ha segnato, è stata una mazzata, ma non dimentico che abbiamo avuto 3 occasioni per pareggiare. Se con la Roma non ce la fai poi le cose vanno così"

L'allenatore rosanero ha continuato ad analizzare il poker subito: "E’ un momento in cui nello specifico gli episodi non vanno bene, abbiamo preso 5 pali e traverse nelle ultime partite. La squadra ha reagito con spirito, rischiando anche qualcosa contro attaccanti bravi e tecnici come quelli della Roma. Dobbiamo continuare a lavorare con fiducia, anche recuperando alcuni ragazzi che vedo già migliorati per esempio Gilardino. Abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio, la conclusione finale mentre la Roma ha giocato sul metro con uno-due di altissima qualità nel primo gol o nei gol di Gervinho. Quando trovi giocatori così in A puoi fare ben poco. Siamo rammaricati perché quando abbiamo avuto le occasioni non lo abbiamo fatto, psicologicamente ha influito. L’intento oggi era di portare in mezzo al campo più uomini con intensità e pressione per fronteggiare i loro ottimi palleggiatori”.

Palermo