Risultato finale Palermo - Inter (1-1): Gilardino risponde a Perisic

Risultato finale Palermo - Inter (1-1): Gilardino risponde a Perisic
Palermo
1 1
Inter
Palermo: (3-5-1-1): PALERMO: Sorrentino (cap.); Struna, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Rigoni (Chochev 92'), Maresca, Hiljemark (Quaison 63'), Lazaar; Vazquez, Gilardino. A disposizione: Colombi, 2 Vitiello, 6 Goldaniga, 8 Trajkovski, 16 Brugman, 18 Chochev, 21 Quaison, 28 Jajalo, 33 Daprelà, 34 El Kaoutari, 54 La Gumina, 97 Pezzella. Allenatore: Giuseppe Iachini.
Inter: INTER (4-3-2-1): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Telles; Guarin, Medel Kondogbia( Biabiany 54'); Jovetic (Ranocchia 84'), Perisic; Icardi (Ljajic 76'). A disposizione: 30 Carrizo, 5 Juan Jesus, 8 Palacio, 11 Biabiany, 14 Montoya, 21 Santon, 22 Ljajic, 23 Ranocchia, 33 D'Ambrosio, 77 Brozovic, 83 Melo, 97 Manaj. Allenatore: Roberto Mancini.
SCORE: 1-1 Perisic 59' Gilardino 65'
ARBITRO: Daniele Doveri di Roma 1 Ammoniti: Murllo 27' Kondogbia 30' Vazquez 37' Maresca 48' espulsi: Murillo 78'

Prima la rete di Perisic poi il pareggio di Gilardino. Espulso al 79' Murillo. Con questo punto gli uomini di Mancini si portano a quota 18 in classifica, mentre i rosanero agganciano la Sampdoria a quota undici.. Tre punti in quattro partite per la squadra neroazzurra. per questa sera è davvero tutto, un saluto da Radice Arianna e da tutta la redazione di Vavel Italia

Finisce 1-1 Tra Palermo ed Inter

92' Dentro Chochev, fuori Rigoni

92' Messo giù Vazquez, per non far ripartire il Palermo

90' Saranno tre minuti di recupero

89' ANCORA SORRENTINO, SALVA IL PALERMO:Taglio perfetto di Biabiany servito da Ljajic, ma ancora una volta il portiere rosanero para

87' Fuorigioco di Rigoni

86' Terzo corner di fila per i neroazzurri

85' Chiude Maresca in angolo, l'Inter nonostante in dieci prova a cercare il gol del vantaggio

84' Fuori Jovetic e dentro Ranocchia, ricordiamo che l' Inter è in dieci uomini per doppio giallo a Murillo

81'  grande volata di Guarin , che poi conclude di poco alto. 

80' Altro cambio per Iachini, dentro Daprelà fuori Laazar

78' INTER IN DIECI, espulso Murillo per somma di ammonizioni!

76' Altro cambio per Mancini, fuori il capitano Icardi dentro Ljajic. Guarin diventa capitano

75' Telles al tiro, troppo centrale, nessun problema per il portiere rosanero

75' PALLA GOL PER L'INTER: GUARIN VA AL TIRO, DEVIAZIONE DI MARESCA, LA TOCCA SORRENTINO, PALLA CHE POI SCHEGGIA LA TRAVERSA, CALCIO D'ANGOLO

74' Debole copo di testa di Icardi finito a lato

71' Fallo in attacco di Gilardino

70' Chiude bene la difesa rosanero, ma che bella partita in questa fase il Palermo ribatte colpo su colpo l' inter

Rivediamo il gol di Gilardino

68' Maresca con il destro, palla che finisce fuori di un paio di metri

65' PAREGGIO DEL PALERMO CON GILARDINO:  Flipper in area, lo risolve Gilardino che insacca in rete il gol del pareggio, sfortunata l'Inter in questo caso

64' Calcio d'angolo per il palermo

RIVEDIAMO IL GOL:  Jovetic chiede e riceve palla, filtrante a destra per Biabiany che regala l'assist in mezzo a Perisic: palla nel sacco

63' cambia anche Iachini, fuori Hiljemark ed dentro Quaison

60' punizione per il Palermo che vuole subito pareggiare

59' GOOOOOOL DELL' INTER, NON PUO' SBAGLIARE PERISIC CHE A PORTA VUOTA SEGNA IL GOL DEL 0-1, ASSIST DEL NUOVO ENTRATO BIABIANY

57' Trattenuto Vazquez, calcio di punizione per il Palermo

54' Primo cambio per Mancini, fuori Kondogbia (già ammonito) e dentro Biabiany

52' Rispoli colpisce malissimo, palla che finisce in tribuna

50' Colpo  di testa di Guarin, palla che finiscenuovamente in calcio d'angolo

50' VA JOVETIC, SORRENTINO  LEGGE BENE E DEVIA IN CALCIO D'ANGOLO

48' Giallo per Maresca che arriva in ritardo su Jovetic, punizione interessante per l'Inter

46' Fallo di Miranda su Gilardino

46' Vazquez va al tiro, sinistro che finisce a lato

45' Si riparte, prima palal giocata dall' Inter

21.40 Nettamente meglio il Palermo, dell' Inter si salvano solo Handanovic e Miranda

Finisce senza recupero, finisce 0-0 al Renzo Barbera tra Palermo ed Inter. A tra poco per il secondo tempo

44' Destro deviato di Medel, sarà calcio d'angolo

43' Pillone statistiche: occasioni da gol 5 a 1 per il Palermo

39' PALLA GOL PER L'INTER: Tiro a colpo sicuro di Guarin, palla murata da Gonzalez

37' Ammonito per simulazione Vazquez

36' Rispoli mette la palla in mezzo, ma Murillo liber

35' Con pazienza l' inter va al tiro con Icardi, palla troppo forte che non riesce a gestirla nei migliori dei modi, palla fuori

33' L'Inter fa fatica a pressare i giocatori rosanero

30' Secondo giallo per l'Inter nel giro di pochi minuti, questa volta per  Kondogbia

27' Primo ammonito della partita: Murillo

26' PALLA GOL DEL PALERMO: A campo aperto Vazquez che dopo un rimpallo va al tiro, ancora Handanovic a salvare i neroazzurri

26' -Cross di Rispoli in area per Gilardino: l'attaccante colpisce di testa, palla fuo

24' Scambio tra Perisic e Jovetic, ma la palla del croato è troppo lunga e finisce fuori

22' Jovetic prova il doppio passo e destro a giro, palla alta

21' Fuorigioco di rientro per il giapponese

21' Cross deviato di Nagatomo, sarà calcio d'angolo

19' Cross di Telles, Icardi sbaglia lo stop

18' Maresca serve  Vazquez ma non controlla e la palla finisce fuori

18'  Vazquez  si guadagna una rimessa laterale

16' Fuorigioco di Jovetic

15' Maresca effettua una grande apertura per Vazquez che va al tiro con il sinistro, ma Handanovic si oppone e libera

14' Primo calcio d'angolo della partita sarà in favore del Palermo

13'  Traversa di Perisic, Andjelkovic sporca la traiettoria e Guarin spedisce sul fondo.

11' Nagatomo prova a servire Icardi, palla però troppo su Sorrentino, nessun problema per il portiere rosanero 

8' Medel ferma Lazaar il pubblico rosanero reclama un fallo, Doveri fa continuare

5' Gilardino commette fallo su Kondogbia. Doveri richiama l'attacante rosanero, al prossimo fallo scatterà il cartellino

4' Colpo di testa di Gilardino, palla che finisce larga

3' Jovetic con il tacco cerca Icardi, ma il capitano neroazzurro non ci arriva

2' Struna ferma in modo irregolare Jovetic

2'Gilardino cade in area, ma per Doveri non c'è nulla

1' Gilardino fa viaggiare subito Rispoli, rimessa laterale per il Palermo

1' SI INIZIA: Prima palla giocata dai padroni di casa

20:43 Inter e Palermo fanno il loro ingresso sul campo del Barbera

20:40 Le squadre sono nel tunnel, mancano 5 minuti al calcio d'inizio

20:26 A Mediaset Premium il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio ha parlato prima dell'inizio del match: " Dobbiamo dare continuità alle prestazioni perché le ultime due contro Sampdoria e Juve sono state buone, ora ci serve vincere. Feghouli, Bellarabi e Pjaca? Sono nomi che piacciono a voi, io giro perché è il mio lavoro e perché quest'anno senza coppe abbiamo più tempo durante la settimana. Faremo le nostre valutazioni a dicembre, ma non manca molto a questa squadra. Penso a un aggiustamento e non a rivoluzioni. Scudetto? Giusto quello che dice il mister, le altre sono più accreditate, noi arriviamo da dietro ma siamo convinti delle nostre qualità. Ora diamo priorità al lavoro e gennaio faremo le nostre valutazioni, se ci sarà da fare non ci tireremo indietro. Ljajic ha avuto dei piccoli problemi che lo hanno rallentato, non è al 100% ma sono convinto che ci sarà utile nelle prossime gare. Dodò sta bene, tra poco anche lui darà una grande mano".

20: 14  Facciamo un salto anche nello spogliatoio dei rosanero

20:03 Ed ecco anche la formazione ufficiale del Palermo

PALERMO: 70 Sorrentino (cap.); 23 Struna, 12 Gonzalez, 4 Andelkovic; 3 Rispoli, 27 Rigoni, 25 Maresca, 10 Hiljemark, 7 Lazaar; 20 Vazquez, 11 Gilardino.

A disposizione: 91 Colombi, 2 Vitiello, 6 Goldaniga, 8 Trajkovski, 16 Brugman, 18 Chochev, 21 Quaison, 28 Jajalo, 33 Daprelà, 34 El Kaoutari, 54 La Gumina, 97 Pezzella.

Allenatore: Giuseppe Iachini.

19:56 Alex Telles è intervenuto ai microfoni di Inter Channel all'arrivo al Renzo Barbera: "Dobbiamo vincere tutte le partite giocando bene. Oggi è molto difficile, quello che conta è essere concentrati e fare una grande prestazioni. E' importante attaccare, il mister mi chiede quello. Abbiamo lavorato bene in settimana, siamo pronti". 

19:48 ecco la formazione ufficiale dell'Inter che tra meno di un'ora scendera' in campo

INTER (4-3-2-1): 1 Handanovic; 55 Nagatomo, 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles; 13 Guarin, 17 Medel, 7 Kondogbia; 10 Jovetic, 44 Perisic; 9 Icardi (cap.).

A disposizione: 30 Carrizo, 5 Juan Jesus, 8 Palacio, 11 Biabiany, 14 Montoya, 21 Santon, 22 Ljajic, 23 Ranocchia, 33 D'Ambrosio, 77 Brozovic, 83 Melo, 97 Manaj.

Allenatore: Roberto Mancini.

19:45 Facciamo un salto nello spogliatoio dell'Inter, mancano esattamente 60 minuti all'inizio del match, restate con noi!

Il nostro spogliatoio al "Barbera"! Pronti per #PalermoInter? Fatecelo sapere con #InterFans! #ForzaInter #FCIM pic.twitter.com/tw1qeaywTW

— F.C. Internazionale (@Inter) 24 Ottobre 2015

19:38 Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, del terzo anticipo della nona giornata del campionato di calcio di Serie A.Questa sera alle 20.45, allo stadio Renzo Barbera di Palermo, seguiremo in vostra compagnia l'affascinante sfida tra Palermo ed Inter. A secco di vittorie da tre partite, Mancini prova a dare una scossa all'Inter, e ripropone tra i titolari Kondogbia cercando la strada per tornare alla vittoria. Il Palermo, affamato  di punti dopo la vittoria contro il Bologna, si affiderà al duo Vazquez-Gilardino. Quest'ultimo, in carriera ha già colpito l'Inter 7 volte. Iachini è a caccia di un risultato utile per allontanare le voci di unesonero, nonostante le ripetute smentite di Zamparini.  Il prossimo turno pone i rosanero al cospetto del Napoli di Sarri, un uno-due pesante, che costringe a cercar punti in "zone d'ombra". Sarà Daniele Doveri di Roma 1 l'arbitro di Palermo-Inter.

La debacle interna con la Fiorentina è il primo punto negativo della stagione. Da allora due pari, diversi nello sviluppo. Mancini ha bisogno di una vittoria per andare almeno per ventiquattrore in vetta alla classifica e soprattutto per dare un chiaro segnale a questo campionato.  Settimana tranquilla alla Pinetina, con il divertente intermezzo del Berlusconi. Un tempo, poco più, di Inter 2. Sgambata utile a molti per recuperare posizioni nelle gerarchie del tecnico. Lodi per Kondogbia, Ranocchia e Biabiany. Applausi per Carrizo. Palermo- Inter, una sfida affascinante con entrambe le formazioni a caccia di punti utili per risollevarsi da un periodo nero, più che rosa o azzurro, da seguire chiaramente in nostra compagnia!

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Iachini: "Abbiamo bisogno di continuità" -  Ritrovata la vittoria a Bologna dopo quattro sconfitte consecutive, Beppe Iachini e il suo Palermosono attesi da una sfida tutt'altro che facile: "Cosa chiedo alla squadra dopo la vittoria di Bologna? Dobbiamo dare continuità al nostro percorso di lavoro, sapevamo di aver avuto sia sfortuna sia qualche problematica legata agli infortuni fino a quel momento. apevamo che nelle sconfitte che sono arrivate c'era qualcosa che non andava; la sosta di certo ha aiutato molto mettere a posto qualcosina.Serve la partita perfetta per cercare di dare fastidio a una delle squadre migliori del campionato. Noi dovremmo cercare di entrare in campo portando quall'atteggiamento, quell'organizzazione e quell'attenzione che ci hanno contraddistinto da quando sono rosanero. Adesso incontreremo una squadra come l’Inter, con grandi qualità. Mancini l’ha creata a sua immagine e somiglianza. Dobbiamo affrontare questa sfida con entusiasmo e determinazione e dovremo fare la partita perfetta. Rispettiamo i nostri avversari ma ovviamente non abbiamo timore di nessuno. Icardi? Feci esordire io Mauro in prima squadra, fece subito goal. Si intravedevano le qualità che oggi tutti conosciamo. È un bravissimo ragazzo anche dal lato umano, deve proseguire su questa strada. Magari  da dopodomani...".

Questa sera potrebbe esserci qualche sorpresa di formazione, tra le quali lo schieramento di Jajalo come mezz'ala e le conferme diAndelkovic e Maresca: "Per Jajalo verificheremo questa opportunità nell’allenamento di oggi, anche perché dobbiamo valutare qualche acciacco da Bologna. Noi avevamo la necessità di far inserire anche i nuovi arrivati. Hanno fatto delle buone gare, in altre circostanze c’è stata qualche sbavatura, ma nel loro percorso di crescita ci può stare. Contiamo di poter avere vantaggi nel momento in cui c’è bisogno dei ragazzi che già conosciamo come Andelkovic e Maresca"..

Mancini: "L'Inter non è più favorita per lo scudetto? Meglio!" - Alla vigilia di Palermo-Inter, il tecnico nerazzurro affronta in conferenza stampa la situazione della squadra dopo un digiuno di vittorie da quasi un mese: "La vittoria manca da un mese, ma ci sono stati anche 15 giorni di sosta. La posizione in classifica è buona e speriamo di ricominciare a vincere, abbiamo due trasferte e sarebbe importante.Kondogbia è stato in panchina una volta, ma non ho dubbi su di lui. Se giocherà non dipende dal Trofeo Berlusconi, ma dal fatto che crediamo sia un grande calciatore. Ha fatto bene mercoledì, ma se giocherà non deriva da quei 45 minuti col Milan, bensì perché crediamo sia un grande giocatore. Pogba ha avuto tre anni in Italia per crescere, Geoffrey è qui da tre mesi e ha bisogno di tempo ma alla fine diventerà un grandissimo centrocampista, una fortuna per la nazionale francese. Noi abbiamo grande stima e fiducia, deve stare tranquillo. Van Basten, Platini e altri hanno avuto difficoltà all'inizio in Italia"Icardi tornerà a fare gol. Non sono preoccupato, perché abbiamo un centravanti che ha sempre segnato e continuerà a farlo. Con l'aiuto di esterni e terzini tornerà a al gol. bbiamo Jovetic che può sbloccare le gare: domenica contro la Juve lo ha fatto contro con quattro-cinque giocate da campione. E’ il nostro numero 10”. 

Una piccola analisi sul Palermo: "Ottima squadra, ha avuto difficoltà in casa ma in trasferta ha fatto ottime gare e ha 10 punti. Ha giocatori giovani e di grande qualità, non è mai facile giocare a Palermo. Ma è una partita importante, con 3 punti lì le cose si metterebbero bene, serve la stessa applicazione avuta contro la Juve. Iachini è un ottimo allenatore. Vazquez? Ha grande qualità, ha fisico, detta i tempi. Poi davanti c'è l'esperto Gilardino e tanti giovani che corrono. Bisogna lavorare bene. Andremo lì per vincere, vogliamo fare 3 punti a Palermo. Bisogna essere bravi ma ce la faremo solo con la stessa mentalità avuta contro la Juve. Bisogna attaccare per fare più gol, uno potrebbe non bastare. Dopo 8 partite la squadra piò trovare quella qualità offensiva fino a oggi avuta un po' meno”. Infine non si parla, però, dei neroazurri come possibili vincitori delloScudetto: "Ci fa molto piacere, lo pensoanch'io. Napoli, Roma e Juvesono più attrezzate. Delusioni? Non ho delusioni, mi spiace".

I CONVOCATI

Sono venticinque i giocatori convocati dall’allenatore rosanero Giuseppe Iachini per la sfida contro l’Inter.

PORTIERI: Alastra, Colombi, Sorrentino.

DIFENSORI: Andelkovic, Daprelà, El Kaoutari, Goldaniga, Gonzalez, Lazaar, Pezzella, Rispoli, Struna, Vitiello.

CENTROCAMPISTI: Brugman, Chochev, Hiljemark, Jajalo, Maresca, Quaison, Rigoni.

ATTACCANTI: Cassini, Gilardino, La Gumina, Trajkovski, Vazquez.

Sono 25 i convocati di Roberto Mancini per la trasferta della sua Inter in Sicilia, domani sera contro il Palermo. Questo l'elenco completo:

Portieri: 1 Handanovic, 30 Carrizo, 46 Berni;

Difensori: 5 Juan Jesus, 12 Telles, 14 Montoya, 21 Santon, 23 Ranocchia, 24 Murillo, 25 Miranda, 33 D'Ambrosio, 55 Nagatomo;

Centrocampisti: 7 Kondogbia, 13 Guarin, 17 Medel, 27 Gnoukouri, 77 Brozovic, 83 Melo;

Attaccanti: 8 Palacio, 9 Icardi, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 22 Ljajic, 44 Perisic, 97 Manaj.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Squadra che vince non si cambia. Iachini con molta propabilità si affiderà al 3-5-2 (o 3-5-1-1) che gli ha regalato l'unica vittoria nelle ultime 5 partite. Qualità sulla trequarti, con Vazquez, uomo di pensiero e genio dell'undici rosanero, a ispirare la prima punta, Gilardino.  A Rispoli e Lazaar il compito di coprire le fasce laterali. Davanti a Sorrentino (sontuoso a Bologna) giocheranno Struna, Gonzalez e Andjelkovic. Maresca è il metronomo di mezzo, con Jajalo favorito su Hiljemark e Rigoni per completare il reparto.

Rispetto all'undici titolare proposto domenica scorsa contro la Juventus, Roberto Mancini sembra intenzionato a introdurre un'altra novità: si tratta dell'impiego dal 1' di Biabiany a destra al posto di Brozovic. Possibile turno di riposo per Felipe Melo, che nella zona nevralgica del campo potrebbe far posto allo scalpitante Kondogbia, dirompente di fronte al Milan mercoledì. Completa il pacchetto centrale, Medel. Per il resto, solo conferme: Murillo, smaltito il raffreddore, affianca Miranda e cancella un dubbio nel comparto arretrato. Persiste, invece, il duello tra Juan e Telles per la corsia mancina. Favorito il brasiliano. Tra i pali Handanovic. Non giocherà dall'inizio, ma è regolarmente tra i convocati del tecnico l'ex Roma Ljajic, pienamente recuperato dopo l'affaticamento muscolare ai flessori della coscia sinistra accusato la scorsa settimana.

PALERMO (3-5-1-1): Sorrentino; Struna, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Rigoni, Maresca, Hiljemark, Lazaar; Vazquez; Gilardino. All.: Iachini.


INTER (4-2-3-1): Handanovic; Santon, Miranda, Murillo, Telles; Medel, Kondogbia; Guarin, Jovetic, Perisic; Icardi. All.: Mancini.

PRECEDENTI, STATISTICHE E CURIOSITA'

Nel corso della storia Palermo Inter si sono affrontate in serie A 27 volte a Palermo, con i nerazzurri che si sono imposti per 9 volte, in 12 occasioni le due squadre si sono divise la posta in palio, mentre i siciliani hanno vinto per 6 volte.  Il bilancio complessivo invece pende empre a favore dei nerazzurri, nei 57 precedenti l’Inter si è imposta 30 volte contro le appena 7 vittorie dei siciliani e i 20 pareggi. Il Barbera di Palermo però, soprattutto in questi ultimi anni, è un campo “maledetto”. L’anno scorso l’Inter ancora allenata da Walter Mazzarri pareggiò 1-1, Mateo Kovacic pareggiò l’iniziale vantaggio rosanero firmato da Vazquez, ma in generale la vittoria a Palermo manca da cinque anni: l’ultimo trionfo nerazzurro risale al 19 settembre del 2010 quando l’Inter di Rafa Benitez si impose 2-1 in rimonta con una doppietta di Samuel Eto’ò dopo l’iniziale vantaggio rosanero firmato da Ilicic. L’ultima vittoria rosanero risale all’anno della retrocessione (2012/13), quando nel finale di campionato una rete di Ilicic era bastata a battere di misura la squadra la squadra di Stramaccioni.

 Secondo sconto in assoluto fra i due allenatori, dopo il 3-0 dello scorso anno subito dai rosanero a Milano. Mentre Iachini ha uno score in equilibrio contro l’Inter, con una vittoria, una sconfitta e tre pareggio, più favorevole è invece quello di Mancini contro il Palermo, che in nove precedenti si è imposto cinque volte, contro tre pareggi una sola sconfitta (3-2 al “Barbera” nel 2005/06 firmato Corini, Terlizzi e Makinwa).L’ultimo pareggio tra le due compagini, rappresenta anche l’ultimo precedente in serie A giocato al ‘Barbera’, risale al 14 settembre 2014, le due formazioni si diedero battaglia impattando 1-1. Sul taccuino dei marcatori finirono Kovacic per la Beneamata e Vazquezper i rosanero. Nelle 27 partite fin qui disputate dalle due squadre sono stati messi a segno ben 70 gol: 40 di marca nerazzurra e 30 dai rosanero.

Palermo