Palermo, Zamparini tuona su Iachini: "Andrebbe preso a calci"

Il presidente del Palermo non ha gradito la sconfitta di Napoli e l'atteggiamento della squadra, troppo rinunciataria

Palermo, Zamparini tuona su Iachini: "Andrebbe preso a calci"
Palermo, Zamparini tuona su Iachini: "Andrebbe preso a calci"

E' tornato a bacchettare il suo allenatore Maurizio Zamaparini. Infatti, il patron rosanero non ha preso bene la sconfitta di Napoli per 2-0, soprattutto l'atteggiamento rinunciatario e attendista che Iachini ha dato alla sua squadra. Intervistato da Radio Kiss Kiss, Zamparini ha commentato così la partita.

"Ho mandato un messaggio a Iachini dopo 10 minuti dall'inizio del match al San Paolo scrivendogli che non mi piaceva l'atteggiamento troppo attendista. Sembrava infatti che stessimo aspettando solo il goal del Napoli. Iachini mi ha risposto che Lazio, Milan, Fiorentina e le squadre di Europa League avevano preso valanghe di goal, questa sua risposta non mi è piaciuta per nulla. Se un allenatore parte già battuto è meglio che non si presenti proprio sul campo. Se la si pensa così è meglio risparmiare i soldi dell'aereo per andare in trasferta. Non mi piace un allenatore che parte già sconfitto, Sarri invece è diverso perché crede di poter vincere sempre. Il mio tecnico andrebbe preso a calci in culo perchè non ha raddoppio la marcatura su Higuain che secondo me è molto più uomo gol di Cavani."

Infine, Zamparini ha parlato anche di Vazquez, il suo gioello che probabilmente seguirà le orme del suo amico ed ex compagno di squadra Dybala, approdando in una grande squadra: "E' il miglior trequartista in circolazione nel nostro paese. Ho avuto due richiese da due grandi squadre, italiana e straniera, e penso che questa sia la sua ultima stagione al Palermo. Richiesta del Napoli? Dipenderà dalla volontà di Sarri".

Palermo