Sarà un Natale di riflessioni in casa Palermo

L'ultima sconfitta contro la Sampdoria ha fatto perdere alcune certezze che i rosanero sembravano avere acquisito dopo il successo contro il Frosinone.

Sarà un Natale di riflessioni in casa Palermo
Sarà un Natale di riflessioni in casa Palermo

Una sconfitta che ha spiazzato: la partita di ieri contro la Sampdoria ha portato notizie negative a Davide Ballardini che si aspettava un Palermo aggressivo e lucido come contro il Frosinone.

La difesa ha mostrato dei limiti di attenzione intravisti nelle partite precedenti che stavolta sono state decisive nei due gol subiti da Soriano e Ivan. Il centrocampo ha faticato a distribuire palloni giocabili agli attaccanti, forse Brugman è più adatto rispetto a Jajalo per ricoprire certi ruoli. Vazquez non ha brillato e le rispettive punte hanno giocato poche palle giocabili. Il migliore rosanero è stato Trajkovski che ha cercato più volte la giocata per poter far gol oltre al solito Sorrentino che ha evitato al Palermo un passivo più ampio. 

Adesso, con le vacanze natalizie, Davide Ballardini avrà tempo per sistemare le cose che non sono andate bene e portare le sue idee alla squadra in maniera definitiva con il breve ritiro che si terrà nei primi giorni del 2016. Dalla prossima partita, contro la Fiorentina, il tecnico rosanero dovrebbe avere altri elementi in rosa, a partire dall'attaccante venezuelano Arteaga. Si cercano ancora altri due centrocampisti e un difensore.


Share on Facebook