Carpi - Palermo, parola ai tecnici

Il primo dei tre anticipi di questa 22^ giornata è terminato 1-1. Sia per il Carpi che per il Palermo si tratta di un punto che smuove sì la classifica, ma per raggiungere la quota salvezza ci vorrà ben altro. Gli emiliani continuano comunque questa mini serie positiva: 8 punti raccolti nelle ultime 4 giornate. Mentre il Palermo si porta momentaneamente al quattordicesimo posto con 25 punti.

Carpi - Palermo, parola ai tecnici
Carpi
1 1
Palermo
Carpi: (4-4-1-1) Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Poli (70' Crimi); Letizia, Bianco, Cofie (46' Lasagna), Di Gaudio; Lollo; Mbakogu (60' Mancosu) Panchina: Brkic, Colombi, Sabelli, Gnahoré, Suagher, Martinho, Daaprelà Allenatore: Castori
Palermo: (4-3-3) Sorrentino; Struna, Goldaniga, Gonzalez, Lazaar; Hiljemark, Jajalo, Chochev; Vazquez, Gilardino (68' Cristante), Quaison (57' Trajkovski) Panchina: Alastra, Vitiello, Rispoli, Andelkovic, Bentivegna, Cionek, Balogh, Maresca, Morganella, Djurdjevic Allenatore: Tedesco
SCORE: 24' Gilardino (P), 74' Mancosu rig. (C)
ARBITRO: Rizzoli (ITA) Ammoniti: Quaison, Vazquez, Gonzalez (P), Cofie, Letizia (C)

Tra Carpi e Palermo termina 1-1: a entrambe le squadre seriviva il bottino pieno, ma alla fine il pari è stato il risultato più giusto. Il Palermo conduceva per 1-0 alla fine del primo tempo grazie al gol di Gilardino. Tuttavia, nella ripresa i padroni di casa hanno pareggiato i conti con un rigore realizzato da Mancosu che, dopo il gol al Milan in Coppa Italia, firma così la sua seconda rete con la maglia del Carpi. Queste le dichiarazioni post match dei tecnici Castori e Tedesco.

Così l'ex allenatore del Cesena, il quale, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, non si dichiara soddisfatto: "Il Palermo è una buona squadra, partite facili non ce ne sono in Serie A. Non abbiamo dato il massimo, ci prendiamo il punto che non compromette la stagione. Questa partita dovevamo giocarla meglio. Questo punto mi lascia l'amaro in bocca, la mia squadra non si è espressa al meglio. Abbiamo perso un sacco di palloni nel primo tempo, poi abbiamo subito questo gol che ci ha complicato la vita. Nella ripresa abbiamo rischiato tanti contropiedi ma siamo stati vicini alla vittoria".

Maggiormente soddifatto è, invece, il tecnico rosanero Giovanni Tedesco, anch'egli intercettato da Sky Sport: "L'importante era non perdere, d'altronde sapevamo di incontrare una squadra che ha ritrovato la sua identità. Non dimentichiamo che il Carpi viene da quattro risultati utili consecutivi. In 10-15 minuti del secondo tempo abbiamo sbagliato perché gli abbiamo ridato coraggio, però dopo il loro gol siamo stati bravi. Abbiamo soltanto sbagliato l'ultimo passaggio. Ai punti però si può dire che abbiamo vinto noi".


Share on Facebook