Palermo, ultima chiamata salvezza: vincere contro l'Atalanta per continuare a sperare

Ballardini ripropone il 4-3-1-2, con Brugman alle spalle di Vazquez e Gilardino. L'Atalanta di Reja, dopo il 3-3 spumeggiante contro la Roma, si affida ancora a Borriello davanti.

Palermo, ultima chiamata salvezza: vincere contro l'Atalanta per continuare a sperare
Palermo, ultima chiamata: vincere contro l'Atalanta per continuare a sperare

La spada di Damocle e della retroscessione pende sempre più sopra la testa del Palermo di Davide Ballardini, costretto questa sera, nell'ultimo turno infrasettimanale della Serie A, a battere l'Atalanta di Edoardo Reja per presentarsi ancora in corsa per la lotta salvezza in quel di Frosinone. Due partite decisive per le sorti della compagine rosanero, che spera di ritrovarsi nel momento di maggiore difficoltà (ambientale ma non solo) per tornare a quel successo che oramai manca da fin troppo tempo. La gara si giocherà a porte chiuse e di certo non aiuterà la compagine siciliana, che dovrà fronteggiare una squadra come l'Atalanta discretamente in forma ed in fiducia dopo il 3-3 rimediato contro la Roma. 

Palermo che, invece, arriva al match dopo il poker subito allo Juventus Stadium, dove però nel primo tempo si è visto qualche sprazzo di gioco, di vitalità. La speranza di Ballardini è quella di ritrovare, in un sol colpo, le giocate di Franco Vazquez, che unite al cinismo di Alberto Gilardino potrebbero fare la differenza in questo concitato finale verso l'agognata salvezza. Il centravanti biellese potrebbe recuperare dal fastidio al ginocchio che lo ha tenuto fuori dalla sfida di Torino: inevitabile passare dai suoi gol se si vuole tenere accesa la fiammella della speranza di salvarsi. 

Di contro un'Atalanta che la salvezza l'ha quasi raggiunta dopo essersi ripresa da un periodo nero di risultati. Le vittorie contro Bologna e Milan, ed il pareggio contro la Roma di domenica hanno conferito maggiori certezze alla compagine bergamasca, che arriva alla Favorita con l'animo leggero e sereno. Conditio necessaria per una buona gara sarà quella di contenere la sfuriata dei rosanero e provare a colpire in contropiede sfruttando l'ottimo momento di forma di D'Alessandro e di Gomez

German Denis in gol all'andata, nel 3-0 per la Dea | palermo.gds.it
German Denis in gol all'andata, nel 3-0 per la Dea | palermo.gds.it

Le ultime dai campi

Assente Goldaniga, Ballardini dovrebbe riproporre la difesa a quattro con Rispoli e Lazaar sugli esterni, mentre Gonzalez ed Andelkovic agiranno al centro davanti a Sorrentino. Hiljemark e Chochev ai lati di Maresca regista, con Brugman alle spalle di Vazquez e Gilardino

Consueto 4-3-3 per Reja che in attacco conferma il tridente che ha trafitto la difesa della Roma. Confermato anche Freuler a centrocampo, che farà legna e da tramite con il reparto d'attacco con Cigarini ed il rientrante De Roon. Raimondi, Stendardo, Paletta e Dramè a protezione della porta difesa da Sportiello

Le probabili formazioni

Palermo (4-3-1-2) - Sorrentino; Rispoli, Gonzalez, Andelkovic, Lazaar; Hiljemark, Maresca, Chochev; Brugman; Vazquez, Gilardino. Allenatore: Ballardini.

Atalanta (4-3-3) - Sportiello; Raimondi, Stendardo, Paletta, Dramé; Freuler, De Roon, Cigarini; D’Alessandro, Borriello, Gomez. Allenatore: Reja.