Ultima chiamata per il Palermo, Ballardini: "Carpi favorito? Sorvoliamo"

Il tecnico dei rosanero ai giornalisti: "Siamo concentrati sulla partita di domani, tutto il resto non conta nulla. I nostri pensieri vanno alle difficoltà che incontreremo domani."

Ultima chiamata per il Palermo, Ballardini: "Carpi favorito? Sorvoliamo"
Davide Ballardini, Palermo

Il Palermo è a caccia di punti per restare in Serie A e vuole provare a dare continuità alla fondamentale vittoria di domenica scorsa in casa del Frosinone. Davide Ballardini ha parlato alla vigilia del match in conferenza stampa. Domani al Barbera saranno presenti solo gli abbonati: "Noi al pubblico dobbiamo dare importanti soddisfazioni. Tutto passa dalla gara di domani. Quando i tifosi vedono che la squadra dà tutto, è felice. Pubblico rosanero violento? Assolutamente no. Io ci ho lavorato un po’ a Palermo e non mi pare di aver visto mai episodi di violenza. La gente, sono sicuro, domani ci avrebbe sostenuto tanto. Peccato"

Il Palermo scenderà in campo già consapevole del punteggio maturato allo Stadium tra la Juventus e il Carpi: "Giocheremo dopo il Carpi? Non so se è uno svantaggio o un vantaggio. Se il Carpi vince a Torino, vedremo… Pensiamo poco a questo aspetto. Zamparini ha detto che vogliono il Palermo in B? Io sono un uomo di sport. Per me chi gioca a calcio, lo fa in maniera pura. Io lo vivo così il mio lavoro. Tutto all’insegna del rispetto delle regole: questa è la mia filosofia. Poi tutte le altre cose sono estranee a me. Episodi arbitrali a favore del Carpi? No, non ne ho parlato con la squadra. Pensiamo a noi e non agli altri"

I rosanero devo vincere per sperare nella salvezza, dando continuità alla vittoria contro il Frosinone: "Siamo concentrati sulla partita di domani -ha continuato Ballardini- tutto il resto non conta nulla. I nostri pensieri vanno alle difficoltà che incontreremo domani.  Cosa voglio rivedere rispetto alla gara del Matusa? Intanto l’attenzione, l’atteggiamento e la disponibilità da parte di tutti. Queste sono qualità fondamentali per giocare bene. Ecco, proprio del gioco voglio parlare. Questa squadra può e deve giocar meglio. Noi sappiamo essere più forti. Dobbiamo usare il cervello, le gambe e il cuore". Il Palermo ospita una Sampdoria quasi tranquilla dopo la vittoria casalinga ottenuta nell'ultimo turno contro la Lazio: "E’ una grande squadra. A gennaio i blucerchiati hanno aggiunto giocatori importanti. Dovremo fare una partita all’altezza per provare a vincere. Maresca e altri giocatori mi hanno sorpreso positivamente? Tutti i giocatori del Palermo sono seri e lo sono sempre stati. Non ho mai dubitato della loro professionalità. Certe volte non è stato al meglio, ma ora sta bene".

Sul modulo: "3-4-1-2 il modulo più appropriato per la squadra? Assolutamente sì. Per me poi non conta tanto la disposizione dei giocatori, quanto l’impegno e la grinta che ognuno può dare. Comunque sì, il 3-4-1-2 è il modulo migliore per ora". Chiusura sui singoli, Vazquez: "Sta bene. Martedì si è allenato a parte, ma solo per precauzione. Poi ha lavorato da solo perché non serve che abbia dei traumi in allenamento. La sensazione è che domani possa essere dei nostri" Gilardino: "E’ sempre stato un punto fermo del Palermo, per la persona che è e per il campione che è. Poi in alcuni momenti non è stato benissimo ed è stato schierato un po’ di meno, altre volte è stato meglio… adesso sta bene"

Palermo