Serie A, il Palermo è salvo: 3-2 al Verona

Il Palermo batte il Verona 3-2 ed ottiene la sospirata salvezza dopo innumerevoli vicende.

Serie A, il Palermo è salvo: 3-2 al Verona
Serie A, il Palermo è salvo: 3-2 al verona
PALERMO
3 2
VERONA
PALERMO: SORRENTINO; CIONEK, GONZALEZ, ANDELKOVIC, RISPOLI (83' VITIELLO), HILIJEMARK, MARESCA, MORGANELLA, TRAJKOVSKI ( 55' LAZAAR), VAZQUEZ ( 90' JAJALO), GILARDINO. ALL. BALLARDINI
VERONA: GOLLINI; PISANO, BIANCHETTI, HELANDER, EMANUELSON, VIVIANI, MARRONE ( 71' FURMAN), IONITA ( 46' ROMULO), WSZOLEK, SILIGARDI ( 80' CHECCHIN), PAZZINI. ALL. DEL NERI
SCORE: 3-2. 1-0 29' VAZQUEZ, 1-1 49' VIVIANI, 2-1 52' MARESCA, 3-1 64' GILARDINO, 3-2 85' PISANO
ARBITRO: IRRATI AMMONITI: VAZQUEZ, GILARDINO (P) VIVIANI, CHECCHIN (V) ESPULSI: MORGANELLA (P), WSZOLEK (P)
NOTE: STADIO RENZO BARBERA INCONTRO VALIDO PER LA 38.MA GIORNATA DI SERIE A

Alla fine il Palermo raggiunge l'obiettivo. Davanti ad un "Renzo Barbera" gremito i rosanero battono il Verona 3-2 e ottengono la salvezza all'ultima giornata. Per quanto riguarda il match a passare in vantaggio è il Palermo con un diagonale di Vazquez al 29'. Il Verona colpisce due pali, ma al 49' ottiene il pari con un destro da fuori di Viviani. L'incubo dura tre minuti, perchè al 52' Maresca, con evidente complicità di Gollini, fa esplodere ancora il "Barbera". Al 64' Gilardino cala il tris di testa. All'85' Pisano accorcia e nulla più. Il Palermo è salvo, Carpi in B.

La gara

3-4-2-1 per il Palermo con Trajkovski e Vazquez dietro l'unica punta Gilardino. Classico 4-2-3-1 del Verona con Pazzini davanti.

Parte bene il Palermo, all'8' bella discesa di Rispoli sulla destra, palla che giunge a Maresca ma il suo destro finisce lento sul fondo. Al 12' ci prova anche Vazquez dalla lunga distanza, ma la palla termina a lato. Al 29' il Palermo passa con un sinistro, in mezzo a tre calciatori, di Vazquez. Non impeccabile Gollini e padroni di casa in vantaggio, 1-0. Al 33' strepitosa giocata di Pazzini che prova un pallonetto da 30 metri e Sorrentino in tuffo si salva e manda la palla sul palo. Al 36', causa rissa, Irrati manda negli spogliatoi Morganella e Wszolek. Al 41' Verona ad un passo dal pari con Ionita che colpisce a botta sicura da due passi, ma Sorrentino devia il pallone sul palo in maniera miracolosa. 

Nell'intervallo, Romulo per Ionita nel Verona. Al 49' arriva il pari scaligero con un bellissimo destro di Viviani su assist di Romulo, che batte sul palo lontano Sorrentino. Dura poco il pari, perchè al 52' rimessa lunga di Rispoli, Maresca si inserisce in area e di testa insacca, 2-1. Al 55' Lazaar per Trajkovski nel Palermo. Al 64' il Palermo cala il tris: gran palla recuperata da Cionek, sfera a Rispoli e cross perfetto per Gilardino che insacca da due passi, 3-1. Al 71' Furman per Marrone nel Verona e all' 80' Checchin per Siligardi. All' 83' Vitiello per Rispoli nel Palermo. All'85' il Verona la accorcia con un inserimento perfetto dell'ex Pisano che batte Sorrentino con un tocco ravvicinato, 3-2. Al 92' Jajalo per Vazquez. Nel finale non accade nulla. Al triplice fischio esplode il "Barbera" per una salvezza che arriva per il rotto della cuffia, il Palermo resta nel paradiso della Serie A.


Share on Facebook