Palermo, Maresca saluta: "Niente rancore, amo questa città"

Il centrocampista campano se ne va dopo due stagioni e mezzo, e con un post su Instagram ammette di aver superato ogni tipo di difficoltà personale.

Palermo, Maresca saluta: "Niente rancore, amo questa città"
Palermo, Maresca saluta: "Niente rancore, amo questa città"

Una foto corredata da una lettera commovente, per dire addio a chi gli ha allungato la carriera per altre tre stagioni. Enzo Maresca lascia Palermo, e ormai mancano solo i crismi dell'ufficialità. Ma attraverso un post su Instagram, l'esperto centrocampista ha voluto salutare il club di viale del Fante e i tifosi, che hanno mostrato in parte anche dello sconcerto per il modo in cui è stato messo da parte: "Dopo 36 anni ho la sensazione - esordisce Maresca - che il rancore non porti da nessuna parte, di conseguenza non voglio stare qui a menzionare tutto quello che è stato, non ne vale la pena, in più perché credo che “il tempo” come spesso accade chiarisce qualsiasi dubbio. Meglio portarsi dietro l’affetto dei Palermitani, Palermitani che mi sono stati vicino dal primo, fino all’ultimo giorno, un grazie di cuore a tutti i tifosi".

Dopo la parte più sdolcinata del post, Maresca passa ai ringraziamenti nei confronti di chi ha trascorso con lui le ultime due stagioni e mezzo in rosanero: "Ringrazio personalmente lo Staff di Iachini, lo staff di Schelotto, Franco Marchionne, Giorgio Perinetti, Andrea Cardinaletti, Dario Baccin, Giovanni Bosi, Federico Genovesi, Stefano Gari, i magazzinieri, e tutti coloro che lavorano dietro le quinte. Menzione a parte per i miei compagni di squadra,che mi hanno accompagnato in questi 2 anni e mezzo, mi porterò nel cuore una serie di compagni “speciali” (Vitiello, Gilardino, Sorrentino, Rispoli, Goldaniga, Cristante, Terzi, Pisano, Rigoni, Della Rocca, Bolzoni, Belotti, Dybala, Vazquez, Brugman, Gonzalez, Barreto, Sinisa Andelkovic, ecc.). Io e la mia famiglia ce ne andiamo innamorati di questa terra, ci portiamo via un pezzo di questa città visto che nostra figlia Sara è nata a Palermo. Grazie di cuore, ci siamo sentiti a casa. Grazie Palermo".

Palermo