Partita Palermo-Napoli in anticipo terza giornata SERIE A 2016-2017. Hamsik e Callejon risolvono il match

Partita Palermo-Napoli in anticipo terza giornata SERIE A 2016-2017. Hamsik e Callejon risolvono il match
PALERMO
0 3
NAPOLI
PALERMO: (4-3-3) Posavec; Rispoli, Goldaniga, Rajkovic, Aleesami; Hiljemark, Gazzi, Jajalo (57' Bruno Henrique); Embalo (46' Nestorovski), Diamanti, Sallai (84' Bentivegna).
NAPOLI: (4-3-3) Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (73' Allan), Jorginho, Hamsik; Callejon (70' Mertens), Milik (66' Gabbiadini), Insigne.
SCORE: 0-1 Hamsik (46') / 0-2 Callejon (51') / 0-3 Callejon (66')
ARBITRO: Davide Massa
NOTE: Anticipo 3° giornata di Serie A, ore 20.45

Da Palermo è tutto, il vostro Francesco Palma e tutta la redazione di Vavel Italia vi salutano e vi ringraziano per averci seguiti. Buonanotte a tutti.

FISCHIA LA FINE MASSA. Il Napoli ha battuto il Palermo per 3-0, dopo un primo tempo senza riuscire a trovare grandi spazi, gli azzurri sono riusciti a sbloccare subito il match all'inizio della seconda frazione di gioco con Hamsik, chiudendo poi facilmente la partita con la doppietta di Callejon

90' Due minuti di recupero decisi dall'arbitro Massa, la cui partita è stata abbastanza in discesa, nessun ammonito infatti nel match, partita molto corretta e ritmi non altissimi.

Napoli che ormai pensa solo a far passare il tempo, pur non avendo mai smesso di attaccare.

85' Ancora Gabbiadini, il suo cross dalla sinistra e ribattuto da Posavec, che impedisce che la sfera arrivi sulla testa di Mertens

77' Grande occasione per Gabbiadini, solo davanti a Posavec che però è bravo a deviare il pallone in angolo

73' Conclusione di Mertens murata, ribattuta di Jorginho bloccata da Posavec

72' Calcio di punizione da posizione molto pericolosa per il Napoli, siamo ai 25 metri. Entra Allan per Zielinski.

70' Dentro Dries Mertens per Callejon, prima era entrato anche Gabbiadini per Milik.

Grande azione di Zielinski che con una grande discesa arriva al limite dell'area, passa in mezzo a due avversari e serve a Callejon il pallone del 3-0, che passa però sotto il corpo del colpevole Posavec.

66' CALLEJON ANCORA! TRE A ZERO NAPOLI! Ma che errore di Posavec. 

58' Grande occasione per il Palermo per riaprire la partita. Proprio Bruno Henrique manda alto da un cross sul primo palo.

Pronto Bruno Henrique, per il secondo cambio del Palermo. Dovrebbe entrare al posto di Jajalo.

53' Ancora Napoli, con Callejon dalla destra che prova a mettere in mezzo per Insigne, murato però dalla difesa rosanero

Grandissimo cross di Insigne, dal vertice alto di sinistra dell'area di rigore, Callejon sul secondo palo si avventa sul pallone e lo mette alle spalle di Posavec.

51' JOSE MARIA CALLEJON! RADDOPPIO DEL NAPOLI! 

Ghoulam servito sulla sinistra va sul fondo e mette in mezzo un pallone neanche facilissimo, su cui però si avventa in maniera inesorabile lo slovacco che batte Posavec.

47' UNO A ZERO NAPOLI! MAREK HAMISK! 

SI RICOMINCIA! Calcio d'avvio del Napoli. Azzurri che in questo secondo tempo avranno bisogno di qualcosa in più per trovare la via della rete. Palermo che ha sostituito Embolo con Nestorovski

Rispoli intervistato prima del rientro negli spogliatoi: "questo Palermo è frutto delle indicazioni dell'allenatore, che vuole tanta grinta, e noi ce la stiamo mettendo tutta."

Niente recupero per Davide Massa, che fischia la fine del primo tempo al 45' esatto. Napoli che ha dominato il match fino ad ora, creando tante occasioni, ma raramente è sembrato in grado di poter davvero trovare la via della rete. Un Palermo che si è difeso tutto sommato discretamente, pur concedendo davvero troppo sulle fasce, oltre a permettere qualche tiro da lontano di troppo.

44' Ancora un tiro dal limite. Zielinski riceve un pallone dalla destra, seppur da posizione defilata, ma il suo piatto destro è alto.

43' Napoli che prova spesso da lontano, Milik si gira dai 25 metri, l'attaccante calcia però praticamente da fermo e il pallone finisce altissimo. 

41' Altra occasione per gli azzurri: angolo di Callejon, Hamsik si inserisce sul primo palo ma manda alto.

40' Insigne prova da lontano da buona posizione, colpisce però male e il pallone si impenna

La squadra di Sarri, nonostante un paio di minuti di black-out, sembra avere saldamente in mano il match. Le occasioni create sono tante, ma quelle veramente nitide non tantissime.

31' Palermo che esce fuori dal guscio: Jajalo prova dalla distanza ma trova Reina pronto a bloccare

29' Chiede un calcio di rigore Embalo, che però si lascia cadere nel contrasto con Insigne.

I rosanero sembrano incapaci di creare qualsiasi forma di interdizione sulle fasce, di completa proprietà del Napoli. 

25' Fascia sinistra che ormai è un inferno per il Palermo: Ghoulam mette in mezzo per Milik che è ancora una volta chiuso da Rajkovic.

20' ANCORA INSIGNE. E' bravo Posavec a bloccare in due tempi sull'impegnativa conclusione dell'esterno napoletano.

Palermo fino ad ora nullo, la squadra di De Zerbi, con il vice Possazzini in panchina, sembra incapace di uscire da una situazione complicata, squadra troppo rinunciataria contro un Napoli convinto e arrembante.

16' OCCASIONISSIMA PER IL NAPOLI: Sul calcio d'angolo dalla sinistra il pallone viene prolungato dal primo al secondo palo, dove Albiol col piatto destro manda clamorosamente alto

15' Ancora dalla sinistra, ancora Lorenzo Insigne, finta e cross basso in mezzo per Milik che accorre sul primo palo, si gira ma viene murato da Rajkovic, calcio d'angolo.

11' Gran cross di Insigne dalla sinistra, Milik accorre in area e scarica in porta di sinistro, il pallone è alto ma Insigne era in posizione di fuorigioco (dubbia)

Ottima la partenza del Napoli, che allarga spesso il gioco, soprattutto su Maggio, autore di un ottimo avvio di gara.

7' PARTE INSIGNE... barriera piena.

6' Calcio di punizione per il Napoli da posizione molto pericolosa, siamo appena dietro la lunetta dell'area di rigore

4' Buono il tentativo di Hijlemark di servire in avanti Embalo, ma la difesa del Napoli chiude bene

PARTITI! Squadre molto aggressive fin da subito, che pressano e chiudono tutti gli spazi.

Formazione ufficiale del Palermo, che alla fine opta per il 4-3-3 dezerbiano. Rajkovic titolare anche con la difesa a 4, per il resto formazione fedele a quella preannunciata nei giorni precedenti.
1 Posavec 
3 Rispoli, 6 Goldaniga, 5 Rajkovic, 19 Aleesami 
10 Hiljemark, 14 Gazzi, 28 Jajalo 
11 Embalo, 23 Diamanti (cap.), 20 Sallai. 

Maglia del Palermo con patch speciale per le popolazioni colpite dal terremoto nel centro Italia

La formazione ufficiale del Napoli di stasera. Insigne vince il ballottaggio con Mertens, così come Milik alla fine la spunta su Gabbiadini. Fuori a sorpresa Hjsaj, a destra giocherà Christian Maggio.

Buonasera a tutti da Francesco Palma, che raccontera per voi l'anticipo della terza giornata di Serie A tra Palermo e Napoli. Squadre che in questo momento stanno effettuando il riscaldamento, poco più di mezz'ora all'inizio del match.

Benvenuti alla diretta scritta live e di Palermo - Napoli (20.45), anticipo serale della terza giornata della Serie A Tim 2016/2017.

E' l'esordio di Roberto de Zerbi sulla panchina più calda d'Italia, contro il Napoli di Maurizio Sarri in cerca della prima vittoria in trasferta dopo il disastro rischiato a Pescara e la vittoria al San Paolo contro il Milan. E' una partita che ha il sapore di sfida per i rosanero, e soprattutto per il proprio allenatore, che all'esordio in serie A si ritrova ad affrontare una delle squadre peggiori per iniziare un'esperienza del genere.

Sarà difficile vedere di già un Palermo ad immagine e somiglianza del proprio allenatore: le squadre di De Zerbi hanno bisogno di più tempo per assimilare gli schemi di gioco del mister, insediatosi da pochi giorni sulla panchina rosanero. Sarà comunque vietato sbagliare visto il clima che negli ultimi tempi aleggia nei dintorni, sarà necessaria almeno una buona prestazione per sfuggire all'inesorabile mannaia del presidentissimo Zamparini.

L'allenatore dei siciliani ha ricevuto attestati di stima da molti colleghi, compreso l'avversario di stasera Maurizio Sarri, che lo ha definito un allenatore con tante idee che manderà in campo una squadra con grande voglia. Aggiungendo che i suoi ragazzi dovranno arrivare pronti e che sarà una sfida pericolosa.

Napoli costretto a non perdere altri colpi, dopo aver già perso due punti dalla Juventus alla prima giornata, rischiando l'harakiri all'Adriatico contro il Pescara. Gli azzurri si sono però subito rimessi in carreggiata vincendo una partita scoppiettante contro il Milan, e cercano il secondo successo consecutivo, primo in trasferta, prima dell'esordio europeo in Ucraina contro la Dinamo Kiev.

Sarri si è lamentato tanto del calendario "folle", a suo dire, che vedrà il suo Napoli affrontare sette incontri in venti giorni, criticando i posizionamenti dei turni infrasettimanali e delle pause per le nazionali. Dopo questi venti giorni infatti ci sarà una nuova pausa per dare il via alla seconda giornata di qualificazioni mondiali europee, che vedrà anche il big-match tra Italia e Spagna allo Juventus Stadium. Appare ovvio quindi che questa serie di incontri potrebbe penalizzare soprattutto le squadre impegnate nelle competizioni europee.

Il mister azzurro ritrova in rosa Lorenzo Tonelli, dopo l'infortunio che lo ha costretto a saltare la preparazione atletica, il ritiro di Dimaro e l'inizio della stagione. Altro prezioso innesto in difesa quindi per il tecnico, che dopo l’infortunio di Chiriches si è ritrovato con un reparto difensivo abbastanza risicato sul piano delle presenze.

Napoli che dovebbe schierare il suo classico 4-3-3, con l'assenza di Chiriches che porta Sarri a schierare dietro Hysaj, Albiol, KoulibalyGhoulam. Milik in vantaggio su Gabbiadini mentre è ancora aperto il ballottaggio Mertens-Insigne, con il primo favorito sull'italiano, che però ha avuto due settimane di tempo per prepararsi bene a Castelvolturno, non essendo stato convocato in nazionale. Sarri dovrà badare anche all'incontro di Martedì, dosando la formazione in vista della sfida con la Dinamo Kiev.

De Zerbi in dubbio sullo schema del suo Palermo, l'idea del suo  4-3-3 si scontra con il 3-5-2 che ha permesso ai rosanero di strappare un punto contro l'Inter. Visto il poco tempo avuto a disposizione l'allenatore dei siciliani potrebbe optare, almeno per stasera, per la seconda opzione, non avendo avuto ancora abbastanza tempo per inculcare i suoi dettami ai ragazzi. Quindi dubbi per l'impiego di Rajkovic, probabile titolare nella difesa a 3 del Palermo, che col passaggio a 4 rischierebbe di finire in panchina.

Il Palermo ha vinto solo uno degli ultimi otto incroci di Serie A contro il Napoli, sempre a segno nelle ultime 10 sfide contro i rosanero. Gli azzurri hanno vinto tre delle ultime quattro sfide di Serie A al Barbera, dopo che avevano perso le precedenti cinque partite in Sicilia. Napoli che però subisce gol in trasferta da cinque partite (nove reti), l’ultima partita esterna senza gol subiti è stata a Marzo, proprio contro il Palermo, inoltre è la squadra con più ammonizioni in questo inizio di campionato: sette. Dall'altra parte il Palermo è la squadra che però ha subito più tiri finora in campionato (44). 

Share on Facebook