Palermo, lavori in corso con l'Inter. Quaison verso Genova?

Lo svedese al centro di un'offerta fatta dalla Sampdoria, i giovani Gnoukouri e Yao messi sul piatto dai nerazzurri.

Palermo, lavori in corso con l'Inter. Quaison verso Genova?
Palermo, lavori in corso con l'Inter. Quaison verso Genova?

Entra sempre più nel vivo il calciomercato invernale, con gli ultimi dieci giorni dedicati alle trattative per sistemare le rose. E il Palermo sta lavorando soprattutto in uscita, come abbiamo già dimostrato con le ultime notizie circolate intorno all'ambiente rosanero. Sono ancora le situazioni di Robin Quaison e Oscar Hiljemark a tenere banco, con i due svedesi che sembrano i più vicini a lasciare la formazione attualmente allenata da Eugenio Corini. Entra nel vivo la trattativa per il trasferimento dell'ex fantasista dell'AIK Solna alla Sampdoria, la squadra che sembra la più vicina a mettere le mani sul numero 21 rosanero. Nella giornata di ieri è avvenuto l'incontro tra i dirigenti di Palermo e Sampdoria, come rivelano gli esperti di mercato di Sky Sport, con un'offerta che è già stata formulata dal club blucerchiato. 400mila euro offerti per il prestito oneroso che durerebbe fino al 30 giugno del prossimo anno, con un obbligo di riscatto fissato a 2 milioni e 400mila euro.

Ovviamente, alla base della buona riuscita di questo affare dovrebbe esserci il rinnovo del contratto del giocatore, attualmente in scadenza alla fine di questa stagione. Tuttavia, il Palermo vorrebbe valutare la possibilità di monetizzare al massimo, e in tempi più brevi rispetto ai diciotto mesi previsti dall'offerta della Sampdoria, l'eventuale cessione di Quaison. Per questo motivo viene tenuta aperta una porta anche a Watford e Birmingham, le due formazioni inglesi che negli ultimi giorni hanno manifestato interesse nei confronti dello svedese. E sempre per restare in casa Svezia, continua a tenere banco anche il futuro di Hiljemark. Il centrocampista ha già rifiutato la destinazione ucraina, con la Dinamo Kiev che sembra aver ormai tirato i remi in barca. Resta più che valida la pista che porta al Torino, con i granata che offrono poco più di 2 milioni e mezzo: una cifra che il Palermo potrebbe accettare, pensando anche ad una bella plusvalenza in relazione al denaro sborsato un anno e mezzo fa per prelevare il suo numero 10 dal PSV Eindhoven.

In entrata, nel frattempo, si registra una accelerata nei contatti con l'Inter. I vertici del Palermo hanno approfittato dell'arrivo in Sicilia dei dirigenti del club nerazzurro, in occasione della partita vinta proprio dagli uomini di Pioli, per parlare di alcuni giovani dati in uscita dalla squadra. In particolare si è parlato di Assane Gnoukouri e Koffi Yao, rispettivamente mediano davanti alla difesa e difensore centrale, entrambi ivoriani. Entrambi avrebbero un po' nicchiato in merito all'eventuale nuova sistemazione per i prossimi sei mesi, mentre avrebbe già rifiutato Senna Miangue, il terzino sinistro di nazionalità belga che a dire la verità sarebbe già diretto verso Crotone. Sempre in difesa, però, in uscita, c'è Edoardo Goldaniga: ancora il Torino è sulle sue tracce, ma il Palermo vorrebbe più dei 4 milioni finora offerti dai granata.