Palermo: buone notizie dall'amichevole, Goldaniga verso l'addio

Il difensore è pronto ad accasarsi al Genoa, in amichevole bene Ruggiero e La Gumina. Le ultime dal Palermo.

Palermo: buone notizie dall'amichevole, Goldaniga verso l'addio
Source photo: generazioneditalenti.it

Tante positive informazioni dall'amichevole di ieri, per il Palermo Calcio, vincente per 13-2 contro il modesto FC Bad Kleinkircheim. Dopo i primi minuti, il tecnico Tedino ha infatti utilizzato il 3-4-2-1, modulo interessante che necessita però di qualche innesto. Oltre ai tanti giovani e a Gnahoré, in arrivo a breve, il ds Lupo dovrà infatti puntare ad altri talenti, rafforzando così una rosa che parte da una buonissima base tecnica. Tra i giovani, particolarmente in evidenza Ruggiero, spostato sulla fascia e più libero di imporsi tatticamente. Tre goal, poi, per Antonio La Gumina, in evidenza come attaccante e pronto a diventare il vice-Nestorovski. 

Questa mattina, invece, i rosanero hanno eseguito un allenamento mattutino, incentrato sulla tattica e sul defaticamento per gli interpreti della sfida di ieri. Differenziato, invece, per Balogh ed Embalo. Nella giornata di domani, poi, i palermitani prenderanno parte ad un doppio allenamento, con una conferenza stampa tenuta da Posavec. Approdato dal Latina, inoltre, importanti le parole di Gabriele Rolando: "Mi trovo bene sia nel 3-4-3 che nel 3-5-2, nel ruolo di tutta fascia insomma, sia a destra che a sinistra, mi adatto alle esigenze del mister che mi sta provando soprattutto a sinistra: anche con i compagni mi sono trovato bene, piano piano ci stiamo conoscendo tutti bene e cerchiamo di entrare nelle gerarchi del mister".

Sul mercato, possibile trasferimento di Goldaniga al Genoa. Secondo quanto riportato da tuttopalermo.net, infatti, il ventitreenne sarebbe davvero vicinissimo a vestire rossoblu, convinto di voler restare in Serie A. Uno dei pochi a salvarsi, della disastrata situazione del Palermo, Goldaniga aggiungerebbe esperienza e una discreta presenza sotto-porta, qualità preziosissime per i grifoni di Ivan Juric. Difficile, dunque, che il Palermo continui ad essere difeso dal poderoso centrale, destinato verso altri e più quotati lidi.